Asiago, Val Pusteria, Renon e Cortina: questi i nomi delle semifinaliste che si contenderanno lo Scudetto Italiano.

Quando mancano solo due partite per completare il calendario del Torneo di Qualificazione per le Semifinali del Campionato Italiano 2021, la classifica ha già espresso, i suoi verdetti. Val Pusteria, Asiago, Cortina e Renon saranno le Semifinaliste che si disputeranno la conquista dello scudetto italiano. I risultati delle due gare ancora da disputare (SG Cortina Hafro – Migross Asiago Hockey e Migross Asiago Hockey – Fassa Falcons), stabiliranno la griglia finale. Ricordiamo che le formazioni meglio classificate, avranno diritto a disputare l’eventuale “bella” sul ghiaccio di casa.
—————————————————————————————————————————————–
Bella e meritata vittoria del Cortina che strapazza i Rittner Buam a Collalbo e si guadagna, matematicamente, l’accesso alla semifinale – scudetto. Tra gli Scoiattoli Marco De Filippo Roia festeggia il rientro con uno Shutout al termine di una ottima prestazione. Dopo un primo drittel che è filato via senza grandi emozioni, in apertura di secondo, il Cortina trova un goal un po’ fortunoso con Chad Pietroniro la cui conclusione, grazie ad una deviaione, diventa imparabile per il povero Hannes Treibenreif. Gli Scoiattoli, dopo aver resistito alla pressione dei Buam, anche grazie alla bravura del rientrante Marco De Filippo Roia, trova sul finale di tempo un “Uno-Due” che stordisce i padroni di casa. Il 2-0 arriva con “One Timer” [un tiro al volo] di Phil Pietroniro che in situazione di power play, sfrutta un passaggio all’indietro di Cordiano. Poco più di un minuto dopo, sfruttando anche l’inerzia del match, Phil Pietroniro realizza anche il 3-0 con un polsino velenoso che diventa imparabile per il goalie di casa. Nel terzo drittel il Renon prova nella “Mission Impossible” della rimonta: a due minuti e mezzo, circa, dalla fine, Coach Santeri Heiskanen toglie il portiere per cercare il 6 vs 5 di recuperare il pesante svantaggio. Purtroppo per lui, Remy Giftopoulos, da posizione angolata, inventa il goal del 4-0 a porta vuota. Nella S.G. Cortina Hafro, debuttava il ventiseienne terzino finlandese Mikko Vainonen, acquistato, anche, per sostituire l’infortunato Luca Zanatta.

Mercoledì, 06.01.2021, ore 17.30: Rittner Arena di Collalbo
Rittner Buam – S.G. Cortina Hafro 0 – 4 (0-0, 0-3, 0-1)
Arbitri: MOSCHEN, STEFENELLI, Bedana, Fleischmann.
Scontri diretti assoluti: RIT – SGC 13:7. Tiri in porta: 12-7/8-8/2-8/ TOTALI = 22 – 23.
MARCATORI: 20:42 0:1 GWG EQ SGC Chad Pietroniro, 35:17 0:2 PP1 SGC Phil Pietroniro (Cordiano – Giftopoulos); 36:33 0:3 EQ SGC Phil Pietroniro (Cazzola – Chad Pietroniro); 57:02 0:4 EQ SGC Remy Giftopoulos.
—————————————————————————————————————————————
I Broncos, dopo la vittoria ai rigori di due giorni fa, ad Alba di Canazei, si confermano anche nel match disputato alla Weihenstephan Arena di Vipiteno e, con questi due risultati, rovinano i progetti dei Ladini, gettando acqua ghiacciata sul fuoco delle loro speranze di poter entrare nelle Semifinali per la conquista dello scudetto italiano. La gara si era messa bene per gli ospiti che, in situazione di doppio power play erano passati in vantaggio con un goal di Daniel Tedesco. Due reti del ritrovato Markus Gander, permettevano ai Broncos di ribaltare il risultato ma era ancora l’italo canadese, ex Asiago/Caldaro, a riportare la situazione in parità. Le due formazioni andavano ai supplementari e nel tempo giocato in 3 vs 3 i padroni di casa arrivavano alla segnatura decisiva con Trevor Gooch imbeccato da Dante Hannoun.
Mercoledì, 06.01.2021, ore 18.00: Weihenstephan Arena di Vipiteno
Wipptal Broncos Weihenstephan – SHC Fassa Falcons 3 – 2 OT (0-0, 1-1, 1-1, 1-0 )
Arbitri: GIACOMOZZI F., LEGA, Cristeli, Piras.
Scontri diretti assoluti: WSV – FAS 9:1. Tiri in porta: 11-9/3-11/6-19/2-2/ TOTALI = 22 – 41.
MARCATORI: 26:44 0:1 PP2 FAS Daniel Tedesco (Caletti – Iori); 27:36 1:1 EQ WSV Markus Gander (Gschnitzer – Bernard); 48:25 2:1 GWG PP1 WSV Markus Gander (Bernard – Mantinger); 51:27 2:2 PP1 FAS Daniel Tedesco (Mizzi – Hermansson M. (76); OT 62:03 3:2 GWG EQ WSV Trevor Gooch (Hannoun).
—————————————————————————————————————————————–
Con un goal per tempo, l’Asiago liquida lo Jesenice e con i tre punti, conquista la quinta posizione della classifica generale. Grande protagonista della serata, oltre al goalie Gianluca Vallini che festeggia lo shutout, è stato Alexander Gellert. Il figlio dell’indimenticato Kim Gellert, ha ottenuto infatti tre punti (2G/1A) ed è stato sicuramente il “MVP” della sfida. Il primo tempo è stato molto ben giocato da entrambe le formazioni. I padroni di casa passano in vantaggio con un goal di Alex Gellert ma il match si mantiene aperto. Nel secondo tempo i giallorossi hanno giocato meglio poi, piano piano lo Jesenice ha preso il sopravvento spingendo sull’acceleratore e mettendo spesso in affanno la retroguardia dei Campioni d’Italia. Poi, come spesso accade, nel momento migliore dello Jesenice l’Asiago, sfruttando, come sa fare, una situazione di power play, ha trovato il goal del raddoppio grazie a Steven McParland che ha saputo sfuttare al meglio un rebound su un “One Timer” di Josè Magnabosco rimbalzato sulla traversa. Nel terzo drittel, ancora in power play, Alex Gellert pone il suo sigillo personale sul match, insaccando il goal del 3-0 che chiude, definitivamente la gara.
Mercoledì, 06.01.2021, ore 19.00: Hodegart di Asiago
Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice 3 – 0 (1-0, 1-0, 1-0)
Arbitri: LAZZERI, PINIE, Slaviero, Weiss.
Scontri diretti assoluti in Alps: ASH – JES 12:10. Tiri in porta: 7-7/11-9/7-7/ TOTALI = 25 – 23.
MARCATORI: 12:16 1:0 GWG EQ ASH Alexander Gellert (Marchetti); 37:41 2:0 PP1 ASH Steven McParland (Magnabosco – Gellert); 47:06 3:0 PP1 ASH Alexander Gellert (Rosa – Magnabosco).
—————————————————————————————————————————————–
Un goal di Daniel Glira a cinque secondi dalla sirena dei cinque minuti supplementari, evita al Val Pusteria la girandola degli “Shootout” e regala, vittoria e due punti, alla formazione di Luciano Basile. I Lupi con quella di stasera giungono alla quinta vittoria consecutiva e restano alla guida della classifica generale. Le rispettive posizioni di classifica prima della gara non potrebbero essere più differenti. I Lupi salgono in Tirolo con un record di 8 vittorie nelle ultime 9 partite e li salutano dalla cima della classifica, mentre l’Adler di Kitzbühel viene da 6 sconfitte consecutive e teme di non riuscire a catturare un posto nei pre-playoff. Una delle ragioni della serie di sconfitte dei tirolesi è senza dubbio legata all’assenza del capocannoniere Mikael Johansson. Coach Basile, deve solo fare a meno di Leitner e schiera Colin Furlong a difesa della porta dopo averlo tenuto a riposo nella gara casalinga con Asiago. I Lupi partono bene ed anche favoriti da due penalità dei padroni di casa, passano in vantaggio con un goal in Power Play di Ivan Althuber che segna così il quinto gol nella quinta partita. I Lupi dominano anche il secondo tempo ma subiscono una micidiale ripartenza delle Aquile che con i gemelli Linus (ad ideare) e Pontus (a concludere) Wernerson pareggiano il goal di Althuber. Sul finire del tempo un (bel) goal di Armin Hofer viene annullato a causa per ingresso nell’area di porta. In apertura di terzo drittel Max Oberrauch sfutta un rebound ed insacca il goal del secondo vantaggio pusterese. Le Aquile, però, non mollano e trovano il pareggio con un tiro di David Kreuter che si infila tra i gambali di Furlong. La sfida prosegue all’Overtime e, quando tutti si aspettavano che dovessero essere i tiri di rigore a determinare il vincitore, una “bomba” di Daniel Glira dal lato sinistro supera Dominik Frank, infilando, con un tiro preciso, la pastiglia nera nell’angolo più lontano.
Anche nella sfida disputata nel Nord Tirolo, i Lupi si sono confermati come migliore formazione nella classifica del Penalty Killing con quasi il 91 per cento di efficienza.
Mercoledì, 06.01.2021, ore 19.30: Sportpark Kapselbrücke di Kitzbühel.
EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel – HC Pustertal Wölfe/Lupi Val Pusteria 2 – 3 OT (0-1, 1-0, 1-1, 0-1)
Arbitri: HOLZER, WALLNER, Huber, Kainberger.
Scontri diretti assoluti: KEC – HCP 3:8; Tiri in porta: 11-15/ 7-13/ 10-14/ 4-6/ TOTALI = 32 – 48.
MARCATORI: 09:54 0:1 GWG PP1 PUS Ivan Althuber (Andergassen – Hofer); 26:02 1:1 EQ KEC Pontus Wernerson (Linus Wernerson – Gartner); 41:55 1:2 GWG EQ PUS Max Oberrauch (Lee – Cianfrone); 46:05 2:2 EQ KEC David Kreuter (Ebner); OT 64:55 2:3 GWG EQ PUS Daniel Glira.
(nella foto Colin Furlong)

—————————————————————————————————————————————–
Senza il nuovo acquisto, il difensore finlandese Juuso Pulli, appena rilevato dalla formazione danese del Rungsted Seier Capital, e senza Sotlar, Planko e Orehek che come comunicato dalla società lasciano la maglia Bianco-Verde, i Draghi battono il Gherdëina. Nella prima sfida dell’anno gli sloveni si fanno trovare prontissimi e, approfittando del risultato di Kitzbühel, accorciano il distacco dalla testa della classifica.
(nella foto il Roster al completo dei Draghi Verdi di Lubiana)

Mercoledì, 06.01.2021, ore 20.30:
HC Gherdëina valgardena.it – HK SZ Olimpija Ljubljana 0 – 5 (0-2, 0-2, 0-1)
Arbitri: BENVEGNU, EGGER, De Zordo, Montovani.
Scontri diretti in Alps, GHE – HKO 1:7. Tiri in porta: 14-18/11-19/10-18. TOTALI = 35 – 55
MARCATORI: 02:32 0:1 GWG EQ HKO Ziga Pance (Zajc); 08:50 0:2 EQ HKO Nik Simsic; 24:35 0:3 EQ HKO Ziga Mehle (Brus – Zezelj); 33:56 0:4 EQ HKO Luka Zorko (Zajc – Simsic); 50:09 0:5 EQ HKO Tadej Cimzar (Ulamec – Zorko);

—————————————————————————————————————————————–

—————————————————————————————————————————————–

Nell’immagine in evidenza, un momento di festeggiamento tra i giocatori del Kitzbühel.

Tags: