Il Cortina fa sua la sfida con il Val Pusteria ai tiri di rigore

Il Cortina, vince, ai tiri di rigore, una sfida interminabile tra due formazioni che, forse anche per le numerose assenze sul ghiaccio, non ci sono parse in grandissima salute.
Il Val Pusteria, infatti, si presenta alla sfida dell’Olimpico, senza tutti i suoi stranieri di movimento. All’assenza del lungo degente Lee, si sommano infatti quelle di Cianfrone, Perlini ed in aggiunta, ai lupi, manca anche l’apporto del giovane Berger. Anche tra i padroni di casa, si contano le importanti defezioni di Marco De Filippo, Ronny De Zanna e Michele Zanatta. A parziale contropartita si registra l’esordio stagionale di Gianluca March che ritorna in giallonero ed il debutto assoluto con la maglia bianco-blu del giovanissimo canadese Harrison Cottam, un ragazzino terribile che bagnerà il suo esordio con un goal ed una bella prestazione.
Parte bene il Cortina che spinge fortissimo ma il Val Pusteria al primo affondo (3:19) passa in vantaggio con un tiro dalla blu di Daniel Glira che passa tra una selva di stecche e chiude la sua corsa in fondo alla gabbia. Il Cortina subisce il colpo ma gli scoiattoli debbono imprecare anche alla sfortuna che al minuto 8:03 fa in modo che la bomba di Phil Pietroniro si stampi all’incrocio dei pali della porta di Colin Furlong. La più bella azione del primo drittel nasce (11:45) da una giocata della coppia Cristellon-Traversa conclusa dall’attaccante piemontese con un rovescino che si stampa sul corpo del portiere veneto. Al 13:50 al termine di una bella azione personale, l’esordiente Harrison Cottam serve Vallazza il cui tiro non trova il giusto varco.

C’è più Cortina nel secondo drittel e il pareggio arriva atteso e meritato. Gli Scoiattoli, in questa frazione, aumentano l’intensità del loro forecheking, e giocano con maggior intensità pattinando di più e cercando con più frequenza la conclusione. Il pareggio arriva appena passata la metà della frazione di gioco. Il punto lo segna Remy Giftopoulos, che sebbene in ombra fino al momento della realizzazione, è, sicuramente, il giocatore più talentuoso della formazione di Ivo Machacka. Il goal (30:24), il primo stagionale del bomber di casa, arriva da un tiro violento, di polso, che si insacca nell’angolo alto della gabbia. Il Val Pusteria risponde (31:07) con un’azione prolungata di Conci ma il tiro di Zecchetto, deviato nello slot dal bastone di Schweitzer, non sorprende Martino Valle Da Rin. Al 31:40 un’ottima occasione di Moser fa da preludio (34:26) alla più bella azione di questa seconda frazione. Un rovescino, nello slot di Francesco Adami viene deviato da Colin Furlong, il puck resta lì ma prima che Sanna riesca ad intervenire il portiere ospite cattura di nuovo la pastiglia nera. Il Val Pusteria privo dei suoi stranieri si aggrappa, in fase offensiva, soprattutto alla verve di Massimo Carrozza che al 35:30 al termine di una insistita azione personale tira verso la gabbia: il puck si impenna, Carrozza lo riprende e tira ancora mettendo in difficoltà la difesa di casa.
Nel terzo drittel parte forte il Val Pusteria ed al 40:54 Traversa colpisce il palo. Poi al 41:12 c’è da registrare una bella iniziativa di Andergassen. Il Cortina risponde con un tiro da posizione centrale di Chad Pietroniro; quindi Harrison Cottam viene sgambettato da Leitner e, nel power play successivo, il Cortina mette pressione alla difesa dei Lupi. Il goal del vantaggio ospite, arriva al 44:39 con un bel polsino del giovane Cottam che infila il puck a mezz’altezza, sul secondo palo. Il Val Pusteria ha la freddezza di riuscire a trovare subito il pareggio. La rete (47:32) nasce da un errore difensivo dietro la porta cortinese; Massimo Carrozza, stasera, nettamente il migliore tra i suoi, prende il puck, e tira, Martino Valle da Rin concede il rimbalzo, sul quale Max Oberrauch è lestissimo a buttarsi, infilando il disco in fondo alla gabbia. Le squadre, a questo punto sono un po’ stanche tendono ad allungarsi. L’ultimo brivido dei sessanta regolamentari lo regala Raphael Andergasse con un rovescino a 4:23 dalla sirena. Si va all’overtime da giocarsi con un unico tempo di 5 minuti, in 3 contro 3. Pronti via ed i Lupi fanno subito la frittata con un fallo di Andergassen che costa al giocatore la penalità e permette ai padroni di casa di giocare in 4 vs 3 per i successivi due minuti. Nei 120 secondi successivi Remy Giftopoulos cerca, con insistenza, il goal della vittoria prima con una conclusione sul primo palo, poi con un rovescino sul secondo. Entrambe le conclusioni non vanno a bersaglio anche per la prontezza di riflessi di Furlong ed il risultato non cambia. L’ultimo minuto è tutto per i Giallo-Neri che vanno due volte alla conclusione con Tommaso Traversa infine, a quattro secondi dalla sirena, un’azione nata sull’asse Traversa – Hofer è conclusa dal capitano della formazione di Brunico, con un tiro a colpo sicuro. Sulla conclusione Martino Valle da Rin si “apre come una farfalla” e, congratulato da tutti i compagni, salva il risultato.
L’interminabile sfida va quindi ai tiri di rigore. La prime quattro conclusioni Hofer (VP) Cottam (C) Carrozza (VP) Cazzola (C) non vanno a bersaglio. Al quinto “penalty shoot”, Max Oberrauch infila il puck nell’angolino basso del secondo palo. Sembra la fine della sfida ed invece, Remy Giftopoulos, (nella foto) con due realizzazioni consecutive, ribalta totalmente il risultato. Prima segna mettendo a sedere Furlong ed infilando la pastiglia nera nel sacco pareggiando così la serie dei rigori, poi si ripete, quasi in fotocopia, nel primo tentativo della serie “ad oltranza”. L’ultima possibilità di pareggiare i conti è sulla stecca di Tommaso Traversa che non ha né la bravura né la forza di proseguire la contesa. La vittoria da due punti va al Cortina e per i Lupi prosegue la serie delle sconfitte lontano dal Lungo Rienza.
Sabato, 14.11.2020, ore 20.30: Stadio Olimpico del Ghiaccio di Cortina
S.G. Cortina Hafro – HC Val Pusteria/Pustertal Wölfe 3 – 2 d.t.r. (0-1, 1-0, 1-1, 0-0, 1-0)
Arbitri: MOSCHEN, PINIE; Giudici di Linea: Mantovani, Ricco.
MARCATORI: 03:19 0:1 EQ PUS Daniel Glira (De Lorenzo Meo L. – Elliscasis); 30:24 1:1 EQ SGC Remy Giftopoulos R. (Cazzola – Chad Pietroniro); 44:39 2:1 EQ SGC Harrison Cottam (Alvera – Cordiano); 47:32 2:2 EQ PUS Max Oberrauch (Carozza); SO 65:00 3:2 PS GWG EQ SGC Remy Giftopoulos.