IHL: salta il fattore campo, il Valdifiemme rallenta la corsa del Varese

L’undicesimo turno di IHL si chiude con cinque vittorie esterne, salta così il fattore campo e dopo otto vittorie consecutive il Varese subisce una parziale battuta d’arresto per mano del Valdifiemme; in classifica si avvicinano Merano e Pergine. Successi salutari per Alleghe e ValpEagle.

I Mastini trovano nel Valdifiemme pane per i propri denti: i trentini li sorprendono nel primo tempo raggiungendo il momentaneo 2-0 firmato da Alessio Stablum ed Enrico Chelodi in power play. I gialloneri, pur dominando la partita, vanno a sbattere ripetutamente contro un formidabile Martin Rabanser fino al 32’, minuto in cui Perna accorcia le distanze. I bosini insistono, tuttavia trovano il pareggio solo in doppia superiorità concretizzata da Marcello Borghi. Il risultato rimane inchiodato sul 2-2 fino al 60’. Nel supplementare Paolo Nicolao regala ai fiamazzi un successo alla vigilia difficile da pronosticare.

Merano e Pergine accorciano le distanze dalla testa della classifica di due punti: le Aquile superano di misura il Como passato in vantaggio a 2’32” dall’ingaggio iniziale con Matteo Formentini. Gli altoatesini impattano al 14’ sfruttando una superiorità con Christian Borgatello, mentre nel secondo tempo danno sfogo al forechecking, operano il sorpasso con Thomas Mitterer ed allungano grazie a Mitch Nardi e Pontus Moren in cinque contro tre. Abbassata la guardia nell’ultimo tempo, i lariani contengono la sconfitta accorciando con Riccardo Ambrosoli ed Hector Majul, quest’ultimo in power play.

Il Pergine conquista Appiano con cinque reti: il botta e risposta nel primo tempo tra Francesco Valorz ed Emanuele Scelfo è l’antipasto ad una partita che non trova soluzione di continuità nelle marcature fino al 2-2 raggiunto da Andrea Meneghini e Lukas Mair. L’inerzia della partita cambia quando Dylan Hood con una doppietta in power play indirizza le Linci sui binari della vittoria, arrotondata da Andrea Meneghini al 54’.

L’Alleghe accentua la crisi di risultati che affligge il Bressanone espugnando la città arcivescovile con il risultato tennistico di 6-0: raggiunto il doppio vantaggio grazie a Davide Testori e Patrick Meneghetti, nella frazione centrale i bellunesi mettono in evidenza lo stato confusionale dei Falcons, realizzando, nell’arco di 12’, tre retri in inferiorità, grazie a Thomas De Silvestro, Luke Burghardt e Miika Kiviranta su rigore. Il finlandese è anche l’autore, in superiorità, del sesto goal ospite. Le Civette oramai sazie nel terzo tempo amministrano la sfida fino al 60’ consentendo a Luca Burzacca di centrare il primo shutout stagionale.

Per un Bressanone fermo al palo, un’altra squadra, la ValpEagle, conferma la vena positiva ritrovata nel lungo weekend hockeistico battendo a domicilio anche l’Unterland; la formazione della Bassa Atesina ha nei falli il suo tallone d’Achille costata la doppietta di Iiro Vehmanen e le reti di Alex Silva (entrambi i torresi a segno in doppia superiorità), Francesco De Biasio, in power play semplice, e Aleksandr Petrov, anch’egli in situazione di cinque contro tre. In superiorità anche il goal del momentaneo 1-3 di Dominik Massar.

 
Risultati 11a giornata
domenica 3 novembre
Appiano     – Pergine     2-5
Bressanone  – Alleghe     0-6
Como        – Merano      3-4
Unterland   – ValpEagle   1-5
Varese      – Valdifiemme 2-3 ot
Riposa: Caldaro

Classifica
1.Varese      24 punti (9 partite)
2.Merano      21 (8)
3.Pergine     19 (8)
4.Bressanone  13 (8)
5.ValpEagle   12 (8)
6.Alleghe     10 (8)
7.Valdifiemme 10 (9)
8.Caldaro      8 (8)
9.Appiano      8 (8)
10.Como        5 (8)
11.Unterland   5 (8)

Prossimo turno
sabato 9 novembre
Caldaro     – ValpEagle
Como        – Valdifiemme
Merano      – Alleghe
Unterland   – Bressanone
Varese      – Pergine
Riposa: Appiano

Tags: