EBEL: Vienna raggiunge Klagenfurt in finale

Ci è voluto un intenso terzo tempo di gara 7 per decretare la seconda finalista del campionato di EBEL. La spunta Vienna, dopo una semifinale al cardiopalma con Salisburgo, risolta sul filo di lana. Le due squadre erano reduci da 12 scontri diretti in stagione, ben 9 dei quali finiti ai supplementari o ai rigori, a rimarcare l’assoluto equilibrio della sfida. Vienna in leggero vantaggio nelle vittorie( 7-5), stasera poteva giocare la 7a e decisiva partita della serie sul ghiaccio di casa, davanti a 7.0000 spettatori, per il sold out all’Eissportzentrum Kagran. Ciononostante nelle prime 2 frazioni di gioco i Caps fanno fatica a trovare il bandolo della matassa, e non riescono a rimontare il goal di Gazley che dopo appena 60” di gioco aveva gelato il pubblico di casa (0-1). Bisogna attendere fino al terzo periodo per vedere finalmente finalizzata la grande pressione dei padroni di casa, che pervengono al pareggio grazie a Tessier, lesto a spedire in rete un rimbalzo su tiro di Dorion (1-1). Sale la tensione e Vienna ne approfitta. Nella superiorità numerica concessa dai Red Bulls (Raymond in panca puniti per bastone alto), il power play capitolino non sbaglia, centrando l’obiettivo con un tiro ravvicinato di Nissner (2-1). L’orgogliosa reazione del Salisburgo sbatte contro il muro del Vienna che trova anche il tempo di arrotondare il risultato ad una manciata di secondi dalla sirena con l’ex bolzanino DeSousa (3-1). Successo tutto sommato meritato per la squadra di casa che in finale, con il vantaggio del fattore ghiaccio dalla sua parte, incontrerà il Klagenfurt di coach Matikainen vittorioso nell’altra semifinale ai danni del Graz.

Da segnalare infine che la giuria di giornalisti specializzati della EBEL ha votato l’ala destra dei Vienna Capitals Peter Schneider come MVP della stagione 2018/19. Con 80 punti in 66 partite, il 28enne è anche in testa all’attuale classifica dei capocannonieri a pari punti con il compagno di squadra e ex

Peter Schneider (Vienna Capitals) MVP EBEL 2018/19

bolzanino Christopher DeSousa, giunto terzo. In classifica Schneider precede il goalie del Klagenfurt Lars Haugen. Il trofeo Ron Kennedy va dunque a Vienna per il terza anno consecutivo. Schneider succede infatti ai compagni di squadra Rafael Rotter (2017/18) e Riley Holzapfel (2016/17), a tutt’oggi nel roster giallonero.

 

RISULTATI PLAY OFF

Semifinali gara 5 (07/04)
spusu Vienna Capitals – EC Red Bull Salzburg 2-1 OT

Semifinali gara 6 (09/04)
EC Red Bull Salzburg – spusu Vienna Capitals 3-1 OT

Semifinali gara 7 (12/04)
spusu Vienna Capitals – EC Red Bull Salzburgs 3-1 (SERIE 4-3)

 

PROSSIMI TURNI

Finale gara 1 (14/04)
spusu Vienna Capitals – EC Klagenfurter AC

Finale gara 2 (16/04)
EC Klagenfurter AC – spusu Vienna Capitals

Finale gara 3 (18/04)
spusu Vienna Capitals – EC Klagenfurter AC

Finale gara 4 (20/04)
EC Klagenfurter AC – spusu Vienna Capitals

Finale gara 5 (22/04)
spusu Vienna Capitals – EC Klagenfurter AC

Finale gara 6 (24/04)
EC Klagenfurter AC – spusu Vienna Capitals

Finale gara 7 (27/04)
spusu Vienna Capitals – EC Klagenfurter AC

Tags: ,