NL: Bienne attacco super. Lugano in panne

Grazie ad un altro week-end da sei punti, il Bienne si  mantiene al vertice della classifica del campionato di NL. I seeländer, hanno regolato nell’ordine il Rapperswil (2-0) con reti di Pedretti e Rajala, per poi ripetersi alla Vaillant Arena di Davos con un netto (7-3). I grigionesi, che hanno ufficializzato il ritorno dello svedese Rödin, nulla hanno potuto contro la formazione di Törmänen che, con 33 reti, dispone del migliore attacco della lega.

Al secondo posto si mantiene il Berna che, dopo aver passeggiato alla Valascia, mortificando l’Ambrì con un perentorio (6-1), ha regolato anche il Losanna (2-0) sul ghiaccio amico. In  Leventina, in evidenza Ebbett e Haas, autori di una doppietta. Torna a fornire prestazioni convincenti anche lo Zugo, terzo, che, nonostante problemi di infortuni, ha sconfitto nettamente il Ginevra (5-1), per poi imporsi anche a Rapperswil per (4-1). Contro i sangallesi, a segno Mc Intyre, Suri, Klingberg e Martschini. I primi tre, sono andati in gol anche contro la formazione di McSorley la sera precedente.

Dopo un inizio piuttosto incerto, anche i campioni in carica dello Zurigo, stanno lentamente risalendo la china. Contro l’Ambrì all’Hallenstandion, è servito però l’overtime, per avere la meglio nei confronti della coriacea formazione di Cereda, regolata (4-3) grazie al gol dell’ex Noreau. A Friborgo, invece, i tre punti sono arrivati sempre grazie a una vittoria di misura (2-1), ma nei tempi regolamentari. Ancora a segno Noreau, mentre la seconda rete porta la firma di Bachofner. Stesso percorso hanno compiuto anche i burgundi che, dopo un inizio a dir poco  titubante, conquistano il successo pieno nei minuti finali contro il Langnau. Il risultato di (2-0) è il frutto delle reti in power-play di Mottet (penalità alla panchina di Ehlers) e del gol a porta vuota del solito Sprunger. Proprio i “tigrotti”, la sera precedente, avevano ufficialmente aperto la crisi del Lugano, battuto con un netto (4-1) alla Corner Arena. La doppietta dell’ex Kuonen e la rete di Gagnon (o meglio autorete di Jörg), hanno lanciato i bernesi verso il meritato successo nel periodo centrale. La formazione di Ireland, irriconoscibile, non è stata in grado di fornire risposte convincenti nemmeno la sera successiva, battuta anche dal Ginevra (3-0), formazione di certo non nel suo periodo migliore. I bianconeri possono però consolarsi con l’ottima prestazione di Müller, schierato tra i pali al posto di Merzlikins. La partita è stata decisa fin dall’avvio, dalle reti, dopo un solo minuto, di Rod e da quella di Almond. Il Lugano dovrà mostrare ben altri attributi, martedì prossimo alla Corner Arena, nella sfida di CHL contro i finlandesi del JYP Jyväskylä, decisiva per il passaggio al turno successivo.

A far compagnia ai bianconeri sotto la linea, anch’esse con 9 punti, rimangono per ora Davos e Losanna. I grigionesi, battuti nettamente dal Bienne, di cui si è già detto prima, hanno dato comunque qualche segnale di risveglio sbancando proprio la pista vodese con un netto (5-1).  Per gli uomini di Del Curto a segno nuovamente Inti Pestoni. Chiude la graduatoria il neopromosso Rapperswil, a soli tre punti, che ha ingaggiato l’attaccante ceco Radek Smolenak.

Oltre allo svedese Anton Rödin e il ceco Radek Smolenak, il mercato svizzero è stato movimentato dall’ingaggio del canadese Daniel Winnik da parte del Ginevra per sopperire agli infortuni di Tommy Wingels e Lance Bouma. Il trentatreenne negli ultimi undici anni ha militato in diverse franchigie NHL.

 
Risultati NL:
giovedì 4 ottobre
Zurigo     – Ambrì      4-3 ot

venerdì 5 ottobre
Ambrì     – Berna       1-6
Bienne    – Rapperswil  2-0
Friborgo  – Zurigo      1-2
Losanna   – Davos       1-5
Lugano    – Langnau     1-4
Zugo      – Ginevra     5-1

sabato 6 ottobre
Berna      – Losanna    2-0
Davos      – Bienne     3-7
Ginevra    – Lugano     3-0
Rapperswil – Zugo       1-4
Langnau    – Friborgo   0-2

Classifica LNA (dopo 8 giornate)
1.Bienne      21 punti
2.Berna       17
3.Zugo        15
4.Zurigo      12*
5.Friborgo    12
6.Ginevra     12
7.Langnau     12
8.Ambrì       10
9.Lugano       9*
10.Davos       9
11.Losanna     9
12.Rapperswil  3
*=una partita in meno


Top Scorer LNA
#               Club     Punti (reti+assist)
1.A.Ebbett     (Berna)     11     (4+7)
2.I.Pestoni    (Davos)     10     (5+5)
3.D.McIntyre   (Zugo)       9     (3+6)
4.R.Earl       (Bienne)     9     (1+8)
5.T.Rajala     (Bienne)     8     (6+2)
6.G.Haas       (Berna)      8     (4+4)
7.MA. Pouliot  (Bienne)     8     (2+6)

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.G.Descloux         (Ginevra) 96,03   1.25
2.L.Genoni           (Berna)   95,83   1.17
3.L.Flüeler          (Zurigo)  93,80   1.85
4.I.Punnenovs        (Langnau) 93,02   1.71
5.J.Hiller           (Bienne)  92,95   1.84

Gli highlights di Ambrì e Lugano:

Tags: ,