Mondiali TD Gr. A: Russia e Svezia a punteggio pieno, vince anche la Svizzera

Svezia Russia e Svizzera, sia pure con diverse sfumature, si confermano vincenti, anche nella seconda giornata del Gruppo A del Campionato del Mondo 2018.
I Russi, all’ora di pranzo, abbattono la resistenza dell’Austria, rifilandole ben sette goal. Nel pomeriggio, la Svezia vince di misura e non senza qualche sofferenza, contro la Repubblica Ceca mentre, in serata, la Svizzera regola la Slovacchia col punteggio di 2 – 0.

Austria – Russia 0 – 7 (0-3, 0-3, 0-1) Arbitri MAYER Timothy e WEHRLI Tobias; Giudici di Linea LHOTSKY Miroslav e SEFCIK Peter. Spettatori: 9502.
La Russia stende la nazionale Austriaca sotto una valanga di goal ed usa alla formazione di Roger Bader lo stesso trattamento, dedicato venerdì scorso ai transalpini nel match di apertura del Campionato del Mondo. Il risultato finale di 7 – 0, con parziali nei primi due dritell di 3 – 0 per ogni tempo, la dice lunga sulla schiacciante superiorità mostrata da Mikhail Grigorenko e compagni. Gli austriaci, d’altronde, mai nei precedenti Campionati Mondiali erano riusciti a battere la formazione Russa ed anzi nei precedenti scontri risalenti fin dall’epoca dell’Unione Sovietica, avevano patito uno schiacciante parziale di goal subiti di 41 – 13. La formazione mitteleuropea, priva del goalie titolare Bernhard Starkbaum, ha resistito alla pressione russa solo per poco più di nove minuti. Il primo goal (09:34) ha portato la firma di Mikhail Grigorenko che, approfittando di una disattenzione difensiva, fa suo il disco; parte dal terzo difensivo degli austriaci, salvo poi, giunto a metà strada tra la linea blue e la porta, lasciare andare una bomba che si va ad insaccare tra il portiere ed il palo sinistro della sua gabbia. Il 2-0 arriva appena due minuti più tardi, grazie al lavoro di Pavel Buchnevich. L’attaccante si incunea nella difesa avversaria, cercando di sorprendere David MADLENER con un rovescino, il portiere austriaco respinge la conclusione ma, sul rebound, Atrtyom Anisimov, è lesto a gettarsi sul puck ed a realizzare il 2 – 0 (11:42). Ancora due minuti (13:19) ed il 3 – 0 è cosa fatta. Il goal è un acuto personale di Alexander Barabanov che, dalla blue, tira uno shot che toglie le (eventuali) ragnatele all’angolino alto della gabbia austriaca. I Russi arrotondano il loro bottino nel secondo tempo con le segnature di Mikhail Grigorenko (23:52) Nikita Nesterov (29:07) e Maxim Mamin (37:58) ed il 7 – 0 arriva invece nel tempo finale (53:55) grazie a Ilya Mikheyev che con una azione coast to coast va via in progressione e diventa imprendibile per i difensori bianco-rossi.

Svezia – Repubblica Ceca 3 – 2 (2-0, 0-1, 1-1) Arbitri: LEMELIN Mark e OLENIN Konstantin. Giudici di Linea: FLURI Nicolas e GOLYAK Dmitry. Spettatori: 12490.
La Svezia ottiene la sua seconda vittoria consecutiva di questo Campionato del Mondo e chiude i conti con la tenacissima formazione della Repubblica Ceca. La prima linea svedese trascina la formazione Campione del Mondo nella sua seconda vittoria consecutiva. Rickard Rakell, dà il buon esempio con un goal e due assist, mentre Mattias Janmark porta un bottino di un goal ed un assist e Mika Zibanejad segna il goal del 3 – 1 che si rivelerà decisivo nell’assegnare i tre punti ai giallo-blu. Il team di Rikard Gronborg, trova il vantaggio con Rickard Rakell (#13 JANMARK Mattias #47 LINDHOLM Hampus) già al 04:49, sfruttando un bel servizio di Janmark e beffando David Rittich, portierone dei Calgary Flames. Al 07:13 il goal del 2 – 0 arriva con gli stessi protagonisti, che a ruoli invertiti, Rakell suggerisce e Matthias Janmark realizza, portano la formazione campione sul doppio vantaggio. Nel secondo drittel, al minuto 33:10, sfruttando una doppia superiorità sul ghiaccio, Filip Hronek, accorcia le distanze per i Cechi, premiando il lavoro offensivo di Roman Cervenka. In apertura di terzo tempo (43:11) Mika Zibanejad porta la Svezia sul 3-1. La formazione Ceca non molla ed al 55:46 accorcia ancora le distanze grazie a Tomas Hyka. Rittich and Rakell (rispettivamente per i Cechi e gli Svedesi) hanno ricevuto il premio di migliori giocatori del match. La Svezia tornerà sul ghiaccio già domani contro la Francia mentre i Cechi giocheranno Martedì contro la Svizzera.

Slovacchia – Svizzera 0 – 2 (0-1, 0-1, 0-0). Arbitri: GOUIN Oliver e HRIBIK Jan; Giudici di Linea: LAZAREV Gleb e MALMQVIST Andreas. Spettatori:10915.
La sfida serale tra Slovacchia e Svizzera è già un match senza appello. Gli Slovacchi, dopo la sconfitta subita in rimonta ed al supplementare, dai “cugini” di Praga, non possono permettersi ulteriori passi falsi. Gli Elvetici, stanno un pochino meglio per aver battuto gli austriaci, all’overtime, dopo averne subito la vibrante rimonta. I Rossocrociati, in maglia bianca, trovano il vantaggio al minuto 11:06. Il goal lo segna il ventisettenne attaccante del SC Bern, Tristan Scherwey, lestissimo a deviare, nello slot, un tiro dalla blue del trentaduenne capitano dell’EV Zug, Raphael Diaz. Subito in apertura di secondo tempo, (20:22) gli svizzeri trovano anche il raddoppio con il ventitreenne di Winterthur, Mirco Müller. Il giovane difensore, recentemente trasferitosi a Newark, nelle file del New Jersey Devils, ha sfruttato un suggerimento di Tristan Scherwey per battere Marek Ciliak, con un gran tiro sotto la traversa. Il Team slavo, allenato dal sessanta settenne canadese, Craig Ramsay, sospinto da un tifo festoso e rumoroso, per tutto il resto del tempo ha cercato di recuperare il risultato, favorendo in tal modo il gioco basato su veloci ripartenze degli elvetici. La gabbia dei rossocrociati, difesa dal trentunenne Reto Berra che, dopo l’esperienza in NHL all’Anaheim Ducks, ha annunciato il ritorno in patria, firmando per il prossimo anno col Fribourg-Gottéron, ha retto all’urto ed il tempo si è chiuso sul doppio vantaggio per il Team allenato da Patrick Fisher.Il Terzo drittel non cambia il risultato, le due formazioni si annullano a vicenda e neppure nell’ultimo minuto, disputato con un uomo in più di movimento al posto del portiere Marek Ciliak, la Slovacchia riesce a superare Reto Berra, che festeggia un meritato shutout.

Classifica: Russia p.ti 6 (2 partite); Svezia p.ti 6 (2); Svizzera p.ti 5 (2); Francia p.ti 3 (2); Rep.Ceca p.ti 2 (2); Slovacchia p.ti 1 (2); Austria p.ti 1 (2); Bieorussia p.ti 0 (1).

Prossimi Turni
– Lunedì 7 maggio:
BIELORUSSIA – RUSSIA (Ore 16:15)
SVEZIA – FRANCIA (Ore 20:15)
– Martedì 8 Maggio:
AUSTRIA – SLOVACCHIA (Ore 16:15)
REPUBBLICA CECA – SVIZZERA (Ore 20:15)