PyeongChang 2018 Donne: O.A.R. e Finlandia in semifinale

L’Olympic Athletes of Russia a secco di vittorie nella fase a gironi, ottiene il primo successo nei quarti di finale superando la lanciata Svizzera con il risultato tennistico di 6-2. Nell’altra gara della mattinata fa meglio la Finlandia nel derby nordico vinto 7-2. Russe e finniche si qualificano alle semifinale dove incontreranno Canada e U.S.A.. Svizzera e Svezia giocheranno le semifinali per il 5°-8° posto contro Corea e Giappone.

Con 1 goal segnato e 15 subiti nella fase a gironi, l’O.A.R. non era certo la favorita contro la Svizzera, impeccabile nel gruppo B. Eppure le russe, non solo sono state in grado di aprire le marcature con Anna Shokhina in doppia inferiorità, la quale, rubato il disco a Lara Stalder in zona neutra, ha prodotto un contropiede letale, ma subita la rimonta elvetica  di Alina Müller e della Stalder (in superiorità), con determinazione hanno pareggiato grazie a Viktoria Kulishova, propiziato da un altro errore della Stalder, e sono tornate in vantaggio, in power play, con la fucilata dalla blu di Liana Ganeva. Nel terzo tempo hanno dilagato con Yelena Dergachyova, Shokhina (power play), a coronamento di una serata di grazia, e Olga Sosina (in inferiorità e a porta vuota).
O.A.R. – Svizzera 6-2 (1-0; 2-2; 3-0)
Marcatrici: (1-0) 07.22 Anna Shokhina PP2; (1-1) 20.48 Alina Müller (Christine Meier); (1-2) 31.47 Lara Stalder (Phoebe Staenz – Christine Meier) PP; (1-2) 33.53 Viktoria Kulishova (Yekaterina Smolina); (3-2) 38.53 Liana Ganeyeva (Anna Shokhina); (4-2) 47.36 Yelena Dergachyova (Anna Shokhina); (5-2) 53.25 Anna Shkhina (Yelena Dergachyova) PP; (6-2) 59.08 Olga Sosina SH ENG

Finlandia-Svezia è stata una gara da incubo per i portieri svedesi Sara Grahn e Sarah Berglund, le quali, in mezz’ora, devono raccogliere cinque dischi dalla propria gabbia scagliati da una Finlandia irrefrenabile: a mettere il turbo alle finniche è Petra Nieminen, imitata nel primo tempo dalla quarantaquattrenne Riikka Valila, la più anziana della squadra, e Susanna Tapani. Michelle Karvinen e ancora dalla Valila hanno aumentato il gap nel secondo tempo, periodo di gioco in cui le scandinave hanno reso meno amara la pillola con Emma Nordin e Rebecca Stenberg, in inferiorità. A partita oramai segnata, il punteggio è stato incrementato da Emma Nuutinen e Sanni Hakala.
Finlandia – Svezia 7-2 (3-0; 2-2; 2-0)
Marcatrici: (1-0) 06.12 Petra Nieminen (Venla Hovi); (2-0) 11.32 Riikka Vvalila (Isa Rahunen); (3-0) 17.44 Susanna Tapan (Noora Tulus – Linda Valimaki) PP; (4-0) 27.14 Michelle Karvinen (Minnamari Tuominen – Ronja Savolainen); (4-1) 28.53 Emma Nordin (Erika Grahm – Annie Svedin); (5-1) 29.29 Riikka Valila (Michelle Karvinen – Susanna Tapani); (5-2) 39.12 Rebecca Stenberg (Maja Nylen Persson) SH; (6-2) 44.35 Emma Nuutinen (Noora Tulus – Isa Rahunen); (7-2) 57.47 Sanni Hakala (Annina Rajahuhta)

Tags: