Vincono tutte le migliori, steccano solo Salisburgo e Bregenzerwald.

E’ stato un mercoledì ricco di segnature (ben cinquantacinque) e di conferme, con le prime cinque della classe (sei se consideriamo l’affermazione del Feldkirch nell’anticipo di ieri sera) ad ottenere punti pesantissimi per la corsa ai Play Off. L’Asiago, nella sarabanda delle segnature, fa (e non poteva essere altrimenti!!) la “parte del Leone” rifilando ben otto goal (a zero) al malcapitato Egna ed inanellando la diciassettesima vittoria consecutiva.

Alps Hockey League, 23° Turno:
Il Val Pusteria torna alla vittoria dopo ben quattro sconfitte consecutive, nel match casalingo (il primo dalla metà di Gennaio) che segnava il debutto, al Lungo Rienza, del nuovo acquisto Jean-Francois Jacques. L’allenatore Mattila deve rinunciare all’utilizzo di Benno Obermair, Eric Johansson e Eric Pance (per il quale si prevede il ritorno sabato contro il Cortina). Nel primo terzo di gioco il Val Pusteria ha fatto la gara, trovando però solo una segnatura con Raphael Andergassen che sfrutta bene il rimbalzo offerto dal goalie carinziano dopo una forte conclusione di Simon Berger.

Durante l’intervallo è stata presentata al pubblico la giovane giocatrice Pusterese di hockey su ghiaccio femminile, Anna Caumo, reduce dal 3 ° posto con la nazionale Under 18, che ha dato un contributo significativo al successo con molti assist e segnature. La giovane ha anche debuttato nella squadra nazionale “Senior” ed ha vinto l’EWHL nel 2017 con l’Eagles di Bolzano.
Conclusa questa parentesi si è ripreso a giocare ed il tempo è iniziato un goal-lampo, in Power Play, di Armin Helfer. Il Val Pusteria ha continuato ad aver in mano il pallino del gioco ma, un po’ a sorpresa, con un tiro dalla distanza, le giubbe rosse hanno accorciato le distanze prima del trentesimo di gioco, con Philipp Kreuzer, e, successivamente, nonostante la maggiore superiorità di gioco il Val Pusteria non è riuscito a segnare il goal della sicurezza. Il terzo drittel si apre con una doccia gelata per il pubblico di fede brunicense in quanto Philipp Kreuzer, dopo appena 62 secondi giocati, ha trovato il goal del sorprendente pareggio. Il fantasma della quinta sconfitta consecutiva è aleggiato, pericolosamente sul Lungo Rienza fin quando, al 52° Max Oberrauch in mischia, ha trovato il guizzo del 3-2. Raggiunto il vantaggio, i Lupi hanno controllato la gara ed anche il tentativo di coach Patrik WENER di togliere il portiere, a circa 65 secondi dalla sirena, non ha dato esito. Il Val Pusteria con una prestazione mediocre, ritorna, quindi, alla vittoria e mantiene gli otto punti di vantaggio sulla nona classificata.
HC Val Pusteria Lupi – EC-Klagenfurt II 3 – 2 (1-0, 1-1, 1-1)
Mercoledì, 31.01.2018: ore 20.00; Lungo Rienza di Brunico. Spettatori: 520
Arbitri: PODLESNIK, VIRTA, P. Giacomozzi, Wiest.
MARCATORI: 04:18 1:0 Raphael Andergassen; 24:44 2:0 PP1 Armin Helfer; 27:14 2:1 Philipp Kreuzer, 41:02 2:2 Philipp Kreuzer, 51:56 3:2 Max Oberrauch;

Lo Jesenice, nonostante aver ottenuto da tempo, la matematica qualificazione ai play off, sta continuando a giocare senza mollare la presa ed anche stasera, contro gli Orsi Polari di Zell am See, ha fatto valere “la legge del Podmezakla” battendo la formazione austriaca con il largo punteggio di 6-2. La vittoria stata anche impreziosita dalla doppiette di Luka Kalan e di Luka Basic ed è maturata grazie a due goal (quelli del 3-2 e del 4-2) realizzati con l’uomo in meno.
HDD SIJ Acroni Jesenice – EK Zeller Eisbären 6 – 2 (1-0, 2-2, 3-0)
Mercoledì, 31.01.2018: (ore 19:00) Palaghiaccio
Podmezakla di Jesenice. Spettatori: 700
Arbitri: FAJDIGA, HÖLLER, Kainberger, Rezek.
MARCATORI: 11:56 1:0 Luka Kalan; 22:44 2:0 Jaka Sodja; 23:33 2:1 Fabian Scholz; 36:36 2:2 PP1 Martin Oraze; 38:02 3:2 SH1 Luka Basic; 40:54 4:2 SH1 Markus Piispanen; 47:05 5:2 Luka Kalan; 48:23 6:2 Luka Basic.

Il Renon suda le proverbiali sette camicie per uscire indenne dalla Volksgartenarena di Salisburgo. I Buam vengono a capo del match contro i giovani Red Bull, solo nella seconda metà del terzo tempo, grazie al goal del solito, immenso, Oscar Ahlströhm. Al 58:23, sempre sul minimo vantaggio ospite, coach Matt Curley prova a togliere il portiere Daniel Fießinger, ma, dopo appena ventisei secondi, Alex Frei insacca nella gabbia sguarnita e fa calare il sipario sull’esito finale della gara. Per i Buam arrivano tre punti fondamentali per restare nella scia del fuggitivo Asiago, per il Salisburgo che ha quattro punti in meno ma deve ancora recuperare 4 gare, rispetto a Cortina e Bregenzerwald, restano intatte le possibilità di raggiungere un piazzamento play-off
Red Bull Hockey Juniors – Rittner Buam 2 – 4 (1-1, 1-1, 0-2)
Mercoledì, 31.01.2018: (ore 19:15) Volksgartenarena di Salisburgo. Spettatori: 60
Arbitri: FICHTNER, HOLZER, Gatol, Legat.
MARCATORI: 04:00 1:0 Samuel Soramies; 14:13 1:1 Alexander Eisath; 22:40 1:2 Alexander Eisath; 38:28 2:2 Yannis Pilloni; 48:30 2:3 Oscar Ahlströhm; 58:49 2:4 ENG Alex Frei.

Il Lubiana costruisce la sua vittoria nel secondo drittel e con i tre punti ottenuti resta agganciato (pur avendo disputato una partita in più) al Val Pusteria, mantenendo gli otto punti di vantaggio sulla nona in classifica.
HK SZ Olimpia Lubiana – HC Gherdeina valgardena.it 6 – 2 (2-2, 3-0, 1-0)
Mercoledì, 31.01.2018 (ore 19:15) Hala Tivoli di Lubiana, Spettatori: 252
Arbitri: PIANEZZE, WIDMANN, Bärnthaler, Egger.
MARCATORI: 07:27 0:1 Linus Lundström; 08:59 1:1 Janez Orehek; 14:34 1:2 Simon Pitschieler; 18:49 2:2 Luka Zorko; 30:23 3:2 Christjan Cepon; 30:44 4:2 Crt Snoj; 36:58 5:2 Andrej Hebar; 52:40 6:2 PP1 Saso Rajsar.

Il Kitzbühel, abbondantemente fuori dalla zona Play-Off, gioca un brutto scherzo al Bregenzerwald, inguaiandolo, con una imprevista battuta d’arresto, nella corsa all’ottava posizione. Il match, si risolve a favore delle Aquile Tirolesi a poco più di quattro dal termine con il goal di David Lidström.
EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel – EC Bregenzerwald 4 – 3 (0-1, 2-1, 2-1)
Mercoledì, 31.01.2018: (ore 20:00), Sportpark Kapserbrücke. Spettatori: 452
Arbitri: STRASSER, SUPPER, Oberhuber, Rinker.
MARCATORI: 12:42 0:1 Simeon Schwinger; 25:08 0:2 Panu Hyyppä; 26:39 1:2 Dominique Saringer; 30:44 2:2 Fabian Nußbaumer; 49:37 3:2 Olegs Sislannikovs; 55:13 3:3 Daniel Ban; 55:40 4:3 David Lidström.

L’Asiago „fa filotto“ ed ottiene la diciassettesima vittoria consecutiva. Il povero Egna, presentatosi all’Odegar senza due (Joe Harcharick e Kamil Brabenec) dei quattro stranieri, “tagliati”, proprio in settimana, dalla società, diventa la vittima predestinata della voglia di vincere dei padroni di casa.
Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 – HC Egna Riwega 8 – 0 (2-0, 4-0, 2-0)
Mercoledì, 31.01.2018: (ore 20:30) Palaghiaccio Odegar di Asiago. Spettatori: 500
Arbitri: A. LAZZERI, MOSCHEN, Piras, Stefenelli.
MARCATORI: 01:40 1:0 Marco Rosa; 12:18 2:0 Giulio Scandella; 34:35 3:0 Marco Rosa; 36:49 4:0 Davide Conci; 37:30 5:0 Anthony Nigro; 39:11 6:0 Josef Foltin; 44:24 7:0 PP1 Fabrizio Pace; 57:00 8:0 Michael Sullivan.

All’Olimpico di Cortina si assiste ad una derby ladino veramente scoppiettante, con ben 13 segnature. Dopo un primo tempo (4-1) di larga marca locale, il Fassa riesce a rialzare la testa e riacciuffa la parità. A questo punto sale in cattedra il nuovo acquisto Krystofer Kolanos che segnando una tripletta fa pendere la bilancia a favore degli Scoiattoli. Tra gli autori più gettonati in questo “Festival del Goal” dobbiamo segnalare, gli “Hattrick” di Kolanos e quello di Zachary Torquato, e le “doppiette” di Riley Brace e Jari Monferone.
Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro – HC Fassa Falcons 8 – 5 (4-1, 1-3, 3-1)
Mercoledì, 31.01.2018: (20:30) Stadio Olimpico di Cortina Spettatori: 391
Arbitri: BENVEGNU, LEGA, Basso, M. Cristeli.
MARCATORI: 04:49 0:1 Manuel Da Tos; 04:55 1:1 Riley Brace; 06:15 2:1 PP1 Zachary Torquato; 09:05 3:1 Riley Brace; 19:58 4:1 Zachary Torquato; 22:39 4:2 PP1 Jari Monferone; 24:26 4:3 PP1 Samuel Rothstein; 32:43 4:4 Martin Castlunger; 38:34 5:4 PP1 Krystofer Kolanos; 46:48 5:5 Jari Monferone; 50:20 6:5 PP1 Krystofer Kolanos; 55:15 7:5 PP1 Zachary Torquato; 59:47 8:5 Krystofer Kolanos.

CLASSIFICA GENERALE AHL

1 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (36 gare) 89 punti,
2 – Rittner Buam (35 gare) 84 punti,
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (36 gare) 77 punti,
4 – FBI VEU Feldkirch (33 gare) punti 65,
5 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (35 gare) 63 punti,
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (36 gare) 63 punti,
7 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (35 gare) 56 punti,
8 – EC Bregenzerwald (35 gare) 55 punti,

9 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (35 gare) 55 punti,
10 – Red Bull Hockey Juniors (31 gare) 51 punti,
11 – EK Zeller Eisbären (34 gare) 51 punti,
12 – EHC Alge Elastic Lustenau (34 gare) 47 punti,
13 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel (33 gare) 42 punti,
14 – HC Gherdëina valgardena.it (35 gare) 33 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (36 gare) 24 punti,
16 – HC Fassa Falcons (35 gare) 20 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (34 gare) 7 punti.

Tags: