IHL: l’Appiano riapre la corsa al primo posto nel Master Round. Frena ancora l’Ora

L’Appiano fredda il Milano, il cospicuo vantaggio accumulato nei primi 5’ consente ai gialloblù di amministrare l’intero incontro. I Pirati e il Merano, vittorioso sul Caldaro, riaprono la corsa al primo posto nel Master Round. Al Pergine il derby trentino. Nel Relegation Round al Varese quello lombardo contro il Chiavenna vinto ai rigori. Il Como ferma l’Ora, i Frogs potrebbero essere scalzati da primo posto in classifica dall’Alleghe nel posticipo di sabato.

L’Appiano ha fretta di chiudere la pratica Milano e con una partenza shock in 2’40”, quelli che trascorrono dal 2’14” al 4’54”, raggiunge il momentaneo 3-0 grazie alle marcature di Matthias Eisenstecken, Jan Waldner ed Emanuel Scelfo. Coach Massimo Da Rin inserisce tra i pali Riccardo Pignatti al posto di Alessandro Tura, i rossoblù reagiscono accorciando con Marcello Borghi, tuttavia nel secondo tempo  l’ex Daniel Peruzzo buca la gabbia del backup, mentre Fabian Ebner, in power play, arrotonda il punteggio prima del secondo intervallo. Nell’ultima frazione Tommaso Terzago e Scelfo, in inferiorità, fissano il punteggio sul definitivo 6-2.

A Merano il confronto tra Aquile bianconere e Caldaro rimane inchiodato sullo 0-0 fino al 25’, minuto durante il quale con un uno-due di Pontus Moren e Flavio Faggioni i padroni di casa incanalano la partita sui binari del successo. Nel terzo tempo le situazioni di superiorità sono quelle predilette per andare a segno da Mitterer, Michael Felderer, per i Lucci, e Luca Ansoldi. Le ostilità sono chiuse da Ingemar Gruber.

Il Pergine consolida il quarto posto ottenendo la prima vittoria della seconda fase a scapito del Fiemme ancora a secco. Le Linci prendono in mano le redini del gioco nel primo tempo riuscendo ad andare in rete con il solo Yuri Cristellon, quando la gara si mette sul piano dell’equilibrio, i biancorossi prendono il largo con Andrea Strazzabosco, Mirco Presti e Giuseppe Viliotti. Il sussulto fiemmazzo è di Federico Gilmozzi che batte l’ex compagno di squadra Thomas Commisso, mentre gli ultimi botti sono di Luca Rigoni (power play) e Andrea Meneghini.

Impresa del Como che, con un’ottima prestazione, impone la seconda sconfitta consecutiva all’Ora: nel primo tempo i lariani prendono d’assalto la gabbia di Tizian Giovanelli riuscendo a violarla solo nell’ultimo minuto con Davide Gosetto; l’estremo difensore si conferma un baluardo difficilmente superabile  anche nei restanti periodi, gli uomini guidati da Petr Malkov riescono ad incrementare il punteggio solo in power play con  Gianluca Tilaro, in situazione di uomo in più, e Riccardo Ambrosoli in cinque contro tre. I Frogs cambiano ritmo, ciò nonostante la doppietta di Michele Covi, intervallata dal goal a porta vuota di Matteo Formentini, matura troppo tardi per pensare di riaprire il match che si conclude in rissa.

Nel derby lombardo contro il Chiavenna, nella frazione iniziale i Bandits pagano ancora una volta le penalità: passata indenne la prima comminata ad Edoardo Papalillo, sono fatali quelle subite al 6’ da Marco Andreoni e Giancarlo Merzario, che consentono ad Alex Tava, in doppia superiorità, e Niccolò Lo Russo, in power play semplice, di portare il verdeblù sul duplice vantaggio, distanza mantenuta da Edoardo Gallegioni che annulla la prima rete dei bosini di Enrico Malacarne. Dalla mezz’ora la partita dei varesini cambia volto: Erik Mazzacane (in power play) e Marco Andreoni raggiungono il pareggio nell’arco di 6’. Il sorpasso, architettato nel secondo intervallo, prende corpo al 43’ con Marco Rizzo. I chiavennaschi rispondono riequilibrando immediatamente il risultato con Luca Rivoira, la replica dei padroni di casa è affidata ad Andreoni nel volgere di un amen. Nella seconda parte del terzo tempo Tava impatta nuovamente il punteggio spedendo le due contendenti all’overtime chiuso a reti bianche. Ai rigori la spunta il Varese con il tiro decisivo di Fabio Rigoni.

 
Programma e risultati 4a giornata
giovedì 18 gennaio
Master Round
Appiano – Milano RB 6-2
Merano  – Caldaro   5-1
Pergine – Fiemme    6-1
Relegation Round
Como    – Ora       4-2
Varese  – Chiavenna 6-5 rig.

sabato 20 gennaio
Relegation Round
Feltre  – Alleghe

 
Classifica Master Round
1.Milano RB  28
 punti
2.Appiano    26
3.Merano     25
4.Pergine    18
5.Caldaro    14
6.Fiemme     14

Classifica Relegation Round
1.Ora        17
2.Alleghe    15*
3.Varese     15
4.Como       14
5.Chiavenna   9
6.Feltre      2*
*=una partita in meno
 

Prossimo turno (5a giornata)
Master Round
venerdì 26 gennaio
Fiemme    – Appiano
sabato 27 gennaio
Caldaro   – Pergine
Merano    – Milano RB

Relegation Round
domenica 28 gennaio
Chiavenna – Alleghe
Como      – Feltre
Ora       – Varese

Tags: