Serie C: buio pesto ad occidente

Quinto turno di Master Round dedicato totalmente agli scontri incrociati tra i due raggruppamenti; le formazioni occidentali ne escono con le ossa rotte con 29 goal al passivo e solo 7 all’attivo. Tra tutte il Pinerolo è quella che ha subito il passivo più contenuto: a Pieve di Cadore, nella gara di apertura della giornata di gioco, i piemontesi compromettono la partita nel primo tempo, quando, in 2’14” la difesa non respingere gli assalti di Dominic Pomarè (in power play) e Davide Faloppa. Subìto l’allungo di Alessandro De Polo nel secondo tempo, i pinerolesi rimangono in partita con Manuel Aglì a segno in situazione di doppia superiorità, tuttavia i cadorini aumentano il ritmo nella frazione centrale consentendo ad Andrea Gallarotti di calare il poker, ma non di evitare la seconda marcatura ospite di Davide Martina. Nei restanti minuti di gioco la formazione guidata da Dino Grossi bada più a difendersi che ad attaccare ed il risultato rimane inchiodato sul 4-2 a favore del Pieve.

Crollo del Real Torino in quel di Laces: contro il Val Venosta i sabaudi non entrano mai in partita e, dopo appena 2’57” di gioco sono sotto di 2-0. Non va meglio nel proseguo del match, la serata negativa del reparto difensivo esalta le prestazioni di Daniel Oberfriniger, autore di quattro goal e Peter Wunderer, punto di riferimento e trascinatore degli arancioneri con i sette punti messi a referto (1 goal e 6 assist).

Il Vipiteno C passeggia anche a Torre Pellice dominando i Bulldogs sin dalle battute iniziali: serata di straordinari per Fabio Dal Vecchio, goalie del Valpellice, che mantiene inviolata la gabbia fino al 14’33” e cede a Paul Eisendle solo in penalty killing. Rotto il ghiaccio, i Broncos raddoppiano con Alex Ninz. Nella frazione centrale i padroni di casa sono maggiormente combattivi, ma devono cedere a Dino Andreotti. La formazione dell’Alta Val d’Isarco aumenta il punteggio nel terzo tempo con Alex Planatscher e la doppietta di Kevin Larch, intervallata dal goal della bandiera torrese di Davide Migliotti che nega lo shutout a Robin Quagliato.

L’Aosta cede 6-3 al Gherdëina C: la gara, ferma sullo 0-0 fino all’11’ è sbloccata dall’uno-due di Simon Piccolruaz e Andrea Demetz. I valdostani rimangono in partita con Alessandro Cintori a segno nel secondo tempo, periodo che rivelerà il più interessante dei tre giocati. Nell’ultima frazione di gioco Juri Runggaldier va a segno in inferiorità sfruttando una disattenzione dei padroni di casa; Simone de Luca tiene a galla i suoi, rimediando, in superiorità, all’errore precedente, tuttavia la doppietta di Damian Bergmeister e il goal di Diego Glück scavano un ampio solco tra le due formazioni. Nel finale c’è spazio anche per Michael Lattanzi che fissa il punteggio sul 3-6 finale.

Risultati

Master Round (5a giornata)
Pieve di Cadore – Pinerolo 4-2 (2-0; 1-1; 1-1)
Val Venosta – Real Torino 13-1 (6-1; 4-0; 3-0)
Valpellice – Vipiteno C 1-6 (0-2; 0-1; 1-3)
Aosta Gladiators – Gherdëina C 3-6 (0-2; 1-0; 2-4)
Ha riposato: Diavoli Rossoneri

Classifica Master Round: 
Vipiteno C p.ti 15; Gherdëina C p.ti 12; Val Venosta p.ti 9*; Pieve di Cadore p.ti 6*; Real Torino p.ti 6*; Valpellice p.ti 6*; Aosta Gladiators p.ti 3*; Pinerolo p.ti 0*; Diavoli Rossoneri p.ti 0*
*=una partita in meno

Classifica generale
Girone Est: Vipiteno C p.ti 46, Gherdëina C p.ti 28; Pieve di Cadore p.ti 26*; Val Venosta p.ti 14*
Girone Ovest: Real Torino p.ti 30*; Valpellice p.ti 29*; Aosta Gladiators p.ti 27*; Pinerolo p.ti 15*; Diavoli Rossoneri SSG p.ti 4*
*=una partita in meno

 

Tags: