Si ferma ancora il Renon ed è raggiunto in testa dal Val Pusteria

Cosa sta accadendo ai Rittner Buam? Questa è “la domanda” che emerge dall’analisi di questa e della precedente giornata di campionato. Dopo una regolar season sempre in prima linea, già nella terza giornata del Master Round (sconfitta per 3 a 1 in Slovenia) si era avvertito qualche scricchiolio nella solidità della formazione di Collalbo. La vittoria dello Scudetto nella final-four di Asiago e le due vittorie contro Lustenau e Feldkirch parevano aver allontanato i problemi per la formazione di Riku LEHTONEN ma le due consecutive sconfitte, casalinghe, di giovedì scorso e di stasera (contro Val Pusteria e Jesenice) insieme all’alone di invincibilità che circondava la formazione dell’altopiano, hanno fatto perdere a Borgatello e compagni, anche il primato in classifica, un vanto che i Buam mostravano, con giustificato orgoglio dalla prima giornata.
Stasera, a Collalbo, diciamolo subito, lo Jesenice ha vinto meritatamente. Gli sloveni dopo aver subito lo svantaggio nel primo drittel, hanno fatto loro la gara nella parte conclusiva del terzo tempo. Il risultato, analizzando i precedenti, non avrebbe dovuto neppure stupirci particolarmente, poiché quella di stasera è per i “Red Steeler”, la terza vittoria su quattro sfide di campionato. L’unico successo dei Buam risale, infatti, al lontanissimo 26 ottobre scorso ed arrivò, in modo, invero, un po’ rocambolesco. Dopo una gara dominata per due terzi, gli sloveni, a quindici minuti dalla fine sul punteggio di 5-2 a loro favore, mollarono la presa e subirono il clamoroso ritorno dei Buam, bravi a ribaltare il punteggio.

Nella prossima giornata in programma martedì prossimo i Rittner Buam hanno, comunque, subito l’occasione per riprendersi la testa della classifica approfittando dell’esito dello scontro in programma in Slovenia tra i Red Steeler ed i Lupi Gialloneri.
Per adesso, il Val Pusteria, battendo il Feldkirch, ha ben approfittato del passo falso del Renon. La formazione di Mark Holick, 8 punti nelle ultime tre gare, ha confermato il buon momento di forma, andando a bersaglio, pur priva dell’infortunato Cory Pritz, con cinque giocatori diversi e subendo goal solo in situazioni di inferiorità numerica. Con i tre punti conquistati i Lupi agganciano i Buam in testa alla classifica, ma grazie una migliore differenza reti possono occupare la testa del gruppo.
Nella terza gara in programma per il Master Round l’Asiago rintuzza l’attacco dello Jesenice e, battendo il Lustenau, affianca in classifica gli sloveni, sopravanzandolo, grazie alla migliore differenza reti. Tra i giallo rossi in grandissima evidenza Krystofer Kolanos e Anthony Nigro.
Nel Gruppo “A” del Girone di Qualificazione, il Cortina si complica decisamente la vita sul ghiaccio dello Scola di Alba di Canazei. Gli Scoiattoli, di fronte ad una formazione Ladina palesemente in disarmo, che non ha oramai più nulla da chiedere a questa stagione sportiva, nel secondo drittel, sono “andati letteralmente in barca”, subendo tre reti in nemmeno nove minuti e rischiando di compromettere, all’ultimo tuffo, dopo quello in Regolar season, anche il cammino nel Qualification Round. Con un terzo tempo giocato con la lancia in resta la pattuglia di Drew Omicioli riusciva a riagganciare la parità, portava la gara all’overtime e la risolveva ai tiri di rigore.
Il Bregenzerwald davanti ad un pubblico da play-off perde, per l’ennesima volta in questo campionato, di fronte ai giovani del Red Bull di Salisburgo.
Stasera, ben sei delle sette gare in programma si disputavano al di qua delle Alpi: nel Gruppo “B” del Girone di Qualificazione, stravincono sia l’Egna che il Vipiteno che scavalcano lo Zell am See dando l’impressione che la conquista della prima posizione che porta ai play-off sia cosa da regolarsi tra le due formazioni sudtirolesi.

Sky Alps Hockey League, Master Round:

Rittner Buam – HDD SIJ Acroni Jesenice 1-2 (1-0, 0-0, 0-2) 18.02.2017, 18:30. Rittner Arena di Collalbo. Spettatori: 683. Tiri: 34 – 21 (8 : 4, 11 : 9, 15 : 8)
Arbitri: BULOVEC, VIRTA, Cristeli, Rezek
MARCATORI: 17:44 1:0 Ahlströhm Oskar, 42:40 1:1 SH1 Berlisk Nec, 48:38 1:2 Manfreda Marian.

Lupi HC Val Pusteria – FBI VEU Feldkirch 5-2 (1-0, 1-1, 3-1)
18.02.2017, 19:30. Stadio Lungo Rienza di Brunico. Spettatori: 1.080. Tiri: 47 – 32 (18 : 9, 15 : 9, 14 : 14)
Arbitri: LEGA, RUETZ, Rinker, Stefenelli
MARCATORI: 19:48 1:0 Andergassen Raphael; 21:31 1:1 PP2 Birnstill Steven; 37:53 2:1 PP1 Bona Patrick; 42:25 3:1 Obermair Benno; 48:25 4:1 Thum Elias; 50:02 4:2 PP1 Mairitsch Martin; 58:25 5:2 Oberrauch Max.

Migross Supermercati Asiago Hockey – EHC Alge Elastic Lustenau 5-2 (3-1, 2-1, 0-0)
18.02.2017, 20:30. Odegar di Asiago. Spettatori: 720. Tiri: 34- 37 (10 : 12, 13 : 17, 11 : 8)
Arbitri: PICHLER, WALLNER, Giacomozzi, Tschrepitsch
MARCATORI: 03:51 1:0 Kolanos Krystofer; 15:52 1:1 Wolf Pierre; 17:25 2:1 Kolanos Krystofer; 19:36 3:1 Nigro Anthony; 27:14 3:2 Auer Thomas; 32:52 4:2 Kolanos Krystofer; 37:05 5:2 PP1 Nigro Anthony;

CLASSIFICA GENERALE MASTER ROUND:
Val Pusteria 18 punti + 9 (7 partite)
Rittner Buam 18 punti +7 (7 partite)
Asiago 14 punti + 4 (7 partite)
Jesenice 14 punti +1 (7 partite)
Lustenau 6 punti -5 (8 partite)
Feldkirch 6 punti -9 (8 partite)

Sky Alps Hockey League, Qualification Round A

EC Bregenzerwald – Red Bull Hockey Juniors 2-3 (0-0, 1-1, 1-2)
18.02.2017, 19:30. MESSESTADION, Dornbirn. Spettatori: 1.580.
Referees: HOFER, HOLLENSTEIN, Kalb, Sparer
MARCATORI: 29:14 1:0 PP1 Wolf Marcel; 36:48 1:1 Eder Tobias; 43:36 1:2 Baltram Florian; 52:39 2:2 PP1 Judex Andreas; 57:56 2:3 Daubner Maxmilian.

HC Fassa Falcons – S.G. Cortina Hafro 3-4 d.t.r (0-0, 3-1, 0-2, 0-0, 0-1)18.02.2017, 20:30. Gianmario Scola di Alba di Canazei. Spettatori: 327.
Referees: FICHTNER, STERNAT, Biacoli, Cristeli
MARCATORI: 25:55 1:0 Bustreo Paolo; 28:02 2:0 Marzolini Marco; 34:35 3:0 Bustreo Paolo; 39:59 3:1 PP1 Torquato Zachary; 45:46 3:2 PS Brace Riley Wilson; 58:44 3:3 Adami Francesco; 67:00 3:4 PS Brace Riley Wilson.

CLASSIFICA GENERALE QUALIFICATION ROUND GIRONE “A”:
Cortina 17 punti +11. (5 partite giocate)
Red Bull Hockey Juniors 15 punti +2 (6 partite giocate)
Hockey Club Gherdëina 14 punti +5. (5 partita giocate)
Fassa 7 punti -5 (7 partita giocate)
Bregenzerwald 3 punti -13 (7 partite giocate)

Sky Alps Hockey League, Qualification Round B

HC Egna Riwega – EC KAC II 7-0 (2-0, 3-0, 2-0)
18.02.2017, 18:30. Würtharena di Egna. Spettatori:374.
Referees: BENVEGNU, WIDMANN, Bedynek, Pinie
MARCATORI: 02:35 1:0 PP2 Nedved Ondrej; 04:18 2:0 Zambaldi Patrick; 23:42 3:0 Peiti Matteo; 34:57 4:0 PP1 Nedved Ondrej; 35:44 5:0 Sullmann Michael; 40:34 6:0 Lundstrom Linus; 59:19 7:0 PP1 Wieser Florian;

SSI Vipiteno Weihenstephan Broncos – EC „Die Adler“Stadtwerke Kitzbühel 5-1 (0-0, 4-1, 1-0)
18.02.2017, 19:30; WEIHENSTEPHAN ARENA di Vipiteno. Spettatori:521.
Referees: CESCHINI, PODLESNIK, Basso, Holzer
MARCATORI: 21:18 1:0 Felicetti Luca; 24:16 1:1 Hummer Mike; 27:43 2:1 PP1 Verreault-Paul Francis; 29:57 3:1 PP1 Bahensky Zdenek; 31:20 4:1 Mair Patrick; 52:45 5:1 Mantinger Matthias.

CLASSIFICA GENERALE QUALIFICATION ROUND GIRONE “B”:
HC Egna / Neumarkt Riwega 18 punti +9. (6 partite giocate)
SSI Vipiteno Weihenstephan Broncos 17 punti +17. (6 partita giocata)
EK Zeller Eisbären 16 punti +2. (6 partite giocate)
EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 6 punti -5. (6 partite giocate)
KAC2 1 punti, -23. (8 partite giocate)