Sorride il Val Pusteria. Nei Gironi di qualificazione le altoatesine non mollano

Conclusi gli impegni internazionali delle Nazionali, anche la AHL torna protagonista con il Master Round e i Gruppi di Qualificazione ai Playoff. Una giornata in cui non sono mancati i colpi di scena: ad Asiago il Val Pusteria vendica la sconfitta in semifinale scudetto contro gli Stellati. Gherdëina ed Egna ottengono due successi fondamentali che li avvicinano alla testa della classifica dei rispettivi raggruppamenti.

Il match di maggiore interesse nel Master Round è quello che ha opposto l’Asiago al Val Pusteria, uno scontro tutt’altro che da ultima spiaggia, tuttavia rilevante al fine di decretare quale delle due formazione occuperà il secondo posto in classifica, in solitaria, a fine serata. Partita in equilibrio per 25’, il ghiaccio è rotto da Schweitzer; in una gara con marcature senza soluzione di continuità, l’Asiago è costretto ad inseguire: il rientrante Kolanos pareggia, mentre Lutz annulla la rete di Erlacher. I Lupi non danno tregua e, in 11”, piazzano l’uno-due decisivo di Bona e Wiebe.
I vicentini perdono la seconda posizione, ma non la terza: lo Jesenice, ad un punto di distanza, cade a Lustenau e vede sfumare il sorpasso. Partita fondamentale per i Leoni austriaci, obbligati a vincere per rimanere in corsa per un posto migliore del quinto posto: nel primo tempo sono decisivi i power play con Magovac, che porta in vantaggio gli sloveni, e Witting ad impattare. Nella frazione centrale la doppietta di Vala segna l’allungo dei padroni di casa, imprendibili dopo il quarto goal di Winzig. Gli ex jugoslavi accorciano con Pance, il coach dello Jesenice si gioca la carta dell’uomo di movimento che favorisce il goal a porta vuota di Devecka.
Presegue la corsa a sé dei Rittner Buam che costringono alla resa il Feldkirch: altoatesini arrembanti nel primo tempo e in rete, in superiorità, con Victor Ahlstrom. L’accellerazione decisiva gli uomini di Lehtonen la imprimono nel secondo tempo con quattro marcatori differenti: Traversa, Borgatello, Sprukts, spostato in prima linea per l’assenza di Simon Kostner, e Tudin. Lo scatto d’orgoglio austriaco è firmato da Mairitsch, mentre Spinell ristabilisce le distanze. In chiusura Stanley rende meno amara la pillola per i padroni di casa.

Nel Girone di Qualificazione A il Gherdëina supera di misura il Fassa al termine di un derby ladino sempre in bilico: Le Furie Rosse colpiscono a freddo con Benjamin Kostner, in rete dopo appena 34”; punteggio inchiodato sull’1-0 fino al 46’, quando Monferone finalizza l’invito di DiDiomete. Lo sgambetto di Marco Marzolini ad un avversario punisce i fassani che subiscono il definitivo vantaggio dell’ex Iori.

Nel Girone di Qualificazione B l’Egna si aggiudica lo scontro diretto con lo Zeller. Lo 0-0 sul quale è inchiodato il punteggio è rotto dal botta e risposta, in power play, tra Kolar e Gaspar maturato a metà gara. Gli Orsi vengono abbattuti nel terzo tempo da Alexander Sullmann. I tre punti conquistati rimettono in corsa le Oche Selvagge per il primo posto, la formazione della Bassa Atesina ora dovrà confermarsi giovedì nel ritorno con gli austriaci.
In classifica, a ruota, segue il Vipiteno che non ha trovato resistenze da parte delle giovani Giubbe Rosse del Klagenfurter. Il netto 4-1 con il quale si sono imposti i Broncos è frutto delle reti della doppietta di Verreault-Paul e i goal di Bahensky e Mair. Di Cirtek la rete della bandiera ospite.   

Sky Alps Hockey League, Master Round:
14.02.2017: FBI VEU Feldkirch – Rittner Buam 2:6 (0:1, 0:4, 2:1)
Goals Feldkirch: Mairitsch (47./Puschnik-Stanley), Stanley (55./Puschnik-Grasböck)
Goals Ritten: V. Ahlström (13./pp-Borgatello-O. Ahlströhm), Traversa (21./Spinell-Hofer), Borgatello (24./V. Ahlström-Sprukts), Sprukts (31./V. Ahlström), Tudin (34./Traversa-Spinell), Spinell (51./pp-Borgatello-Ebner)
 
14.02.2017: EHC Alge Elastic Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 5:2 (1:1, 2:0, 2:1)
Goals Lustenau: Witting (11./pp-Stefan-Cipulis), Vala (24./Winzig-Wiedmaier, 34./pp-Wiedmaier-Winzig), Winzig (48./Vala-Wiedmaier), Devecka (58./en)
Goals Jesenice: Magovac (5./pp), Pance (50./Oraze-Kalan)
 
14.02.2017: Migross Supermercati Asiago Hockey –  HC Lupi Val Pusteria 2:4 (0:0; 1:2; 1:2)
Goals Asiago: 1:1 Kolanos (32./Marchetti-D.Sullivan); 2:2 Lutz (51./M.Sullivan-Magnabosco); 
Goals Pustertal: 0:1 Schweitzer (24./Elliscasis-Helfer); 1:2 T.Erlacher (36./Sirokovs- E.Thum); 2:3 Bona (54./Helfer-Oberrauch); 2:4 Wiebe (54./Hofer-Bona)
 
Sky Alps Hockey League, Qualification Round A:
14.02.2017: HC Gherdeina valgardena.at – HC Fassa Falcons 2:1 (1:0, 0:0, 1:1)
Goals Gherdeina: 1:0 B.Kostner (1./F.Senoner); 2:1 Iori (47./PP1/Eastman/G.Vinatzer); 
Goal Fassa: 1:1 Monferone (45./Di Diomete/Bustreo); 
 
Sky Alps Hockey League, Qualification Round B:
14.02.2017: HC Egna Riwega – EK Zeller Eisbären 2:1 
Goals Neumarkt: 1:1 Gaspar (32./PP1/Gabri-Gaspar); 2:1 A.Sullmann (46./Gabri-Nedved); 
Goal Zell am See: 0:1 Kolar (31./PP1/ Pöck-Dinhopel); 
 
14.02.2017: SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – EC KAC II 4:1
Goal Sterzing: 1:0 Verreault-Paul (8./Felicetti-Bahensky); 2:0 Bahensky (24./PP1/Roupec-Verreault-Paul); 3:0 Verreault-Paul (29.); 4:1 P.Mair (49./Mantinger-D.Bernard); 

Goal KAC II: 3:1 Cirtek (39./PP1/Schettina-Richter);

Master Round
1. Rittner Buam 17 points (5 gare)
2. HC Val Pusteria Lupi 13 points (5 gare)
3. Migross Supermercati Asiago Hockey 10 pints (5 gare)
4. HDD SIJ Acroni Jesenice 9 points (5 gare)
5. EHC Alge Elastic Lustenau 9 points (7 gare)
6. VEU FBI Feldkirch 6 (7 gare)
 
Qualification Round A
1. SG Cortina Hafro 12 points (3 gare)
2. HC Gherdeina valgardena.it 11 points (4 gare)
3. Red Bull Hockey Juniors 9 points (3 gare)
4. HC Fassa Falcons 6 points (5 gare)
5. EC Bregenzerwald 3 points (5 gare)
 
Qualification Round B
1. EK Zeller Eisbären 16 punti (5 gare)
2. HC Egna Riwega 12 points (4 gare)
3. SSI Broncos Vipiteno Weihenstephan 11 points (4 gare)
4. EC ‚Die Adler‘ Stadtwerke Kitzbühel 6 points (5 gare)
5. EC KAC II 1 point (6 gare)

 

Tags: