EBEL: il Linz torna a marciare. Klagenfurter in scalata

Non trova tregua la battaglia per il secondo posto tra Salisburgo e Linz; il Klagenfurter chiude il periodo prenatalizio con nove successi consecutivi. Buon momento anche per il Fehervar AV19 che esce dalle sabbie mobili delle ultime posizioni.

Salisburgo e Linz continuano a suonarsele a distanza senza riuscire a staccarsi, in classifica, l’una dall’altra: nelle gara di martedì 20 dicembre i Red Bull, dopo aver inseguito il Villacher nei tempi regolamentari, cedono al rigore di Urbas e consentono al Linz di riagguantarli a quota 63 punti, grazie al 5-2 inflitto all’Innsbruck. Nell’ultimo turno le due formazioni proseguono il cammino a braccetto: il Salisburgo batte di misura il Villacher (2-1) nel retour match; il risveglio dei carinziani, con Kromp al 59.06, è tardivo per impensierire i salisburghesi. Impegno più semplice per i Black Wings che passeggiano (6-1) contro il Dornbirn.

Tra i due litiganti il terzo gode recita il proverbio ed il caso del Vienna che, dall’alto del suo primo posto, guadagna un ulteriore punto sulle due rivali e si porta a +9 in classifica per effetto delle vittorie ottenute contro Dornbirn e Bolzano. Nel Vorarlberg i Bulldogs resistono un periodo, chiuso a reti bianche, cedendo ai capitolini nei restanti periodi che calano il classico poker. A Bolzano la truppa di Serge Aubin raddrizza una partita iniziata con il piede (o se preferite pattino) sbagliato: chiuso il primo tempo in svantaggio 2-0 (reti di Kearney in power play ed Egger), il Vienna raggiunge il pareggio nella frazione centrale con Holzapfel e Rotter ed ottiene due punti con il rigore decisivo di Holzapfel.

Nonostante la sconfitta i Foxes muovo la classifica ed aggiungono un punto ai tre guadagnati contro il Graz (2-5) con le doppiette di Glenn e Root e al goal Oleksuk, ma devono guardarsi le spalle dal Klagenfurter, ora a -6 punti, in forte ascesa. Le Giubbe Rosse con le vittorie ottenute nel doppio impegno contro l’Olimpia Lubiana (3-0 e 5-3) allungano la striscia positiva.

L’Innsbruck ritrova il sorriso, dopo sei risultati negativi consecutivi, contro il Graz, tuttavia i tirolesi devono sudare le proverbiali sette camicie per aver ragione dei 99ers, capaci di annullare con Woger e Siddall i momentanei vantaggi di Lamoureux e Spurgeon. Tocca a Smith, a 2’02” dalla fine, piegare le ultime resistenze degli avversari. Gli stiriani, che negli ultimi due turni non ha racimolato punti, sembrano aver perso la spinta propulsiva data dall’arrivo del nuovo allenatore Doug Mason e subisce il sorpasso in classifica del Fehervar AV19, gli ungheresi, usciti pienamente vittoriosi nel doppio confronto con l’Orli Znojmo (5-3 e 3-1), possono ora attaccare l’ottavo posto, a soli tre punti di distanza, occupato proprio dai cechi.

Risultati:
martedì 20 dicembre
Olimpia Lubiana      – Klagenfurter         0-3
Dornbirner           – Vienna Capitals      1-6
Fehervar AV19        – Orli Znojmo          5-3
Black Wings Linz     – Innsbruck “Die Haie” 5-2
Villacher            – Salisburgo           3-2 ot
Graz 99ers           – Bolzano              2-5   

giovedì 22 dicembre
Bolzano              – Vienna Capitals      2-3 rig.

venerdì 23 dicembre
Orli Znojmo          – Fehervar AV19        1-3
Dornbirner           – Black Wings Linz     1-6
Innsbruck “Die Haie” – Graz 99ers           3-2
Klagenfurter         – Olimpia Lubiana      5-3
Salisburgo           – Villacher            2-1

 

2016-12-23-classifica-ebel-34a-giornata

Tags: