Il 60° minuto: Chicago BlackHawks semplicemente fantastici

Due giorni nel segno dei campionissimi dei Chicago Blackhawks, che prima festeggiano la 783ma vittoria in panca per Joel Quenneville (ex Blues, Avalanche ed ora B’Hawks) quale secondo allenatore più vincente di tutti i tempi della Lega, per poi infilare la decima vittoria consecutiva (e seconda nel giro di 24 ore al pari di Winnipeg), nel segno dell’immenso Patrick Kane.

Giovedì 14 Gennaio
Inizio doveroso con la vittoria record in NHL per coach Quenneville che, con la vittoria dei suoi Chicago BlackHawks (2-1 @ Montréal), supera il leggendario Al Arbour nella classifica degli head coach della Lega più vincenti, dietro solo al mostro sacro Scotty Bowman “fermo” a quota 1244 vittorie. Crawford (39sv) è assolutamente monumentale al Centre Bell con Toews e Garbutt a referto per i ragazzi di Windy City.

Nel derby della Big Apple, i NY Islanders superano per 3-1 nel terzo finale i cugini dei Rangers, con Nelson e Leddy a rimontare la rete di Marc Staal arrivata sul finire del secondo periodo mentre Okposo archivia il derby con la rete in EN sul finire; Jaro Halak (34sv) supera il collega Lundqvist fermo a 29 interventi. Con questa vittoria gli stessi isolani, sorpassano in seconda piazza della Metro Division le blueshirts, dominata da Washington, (ora a +16 punti!) con Kuznetsov a trascinare i Caps nel 4-1 casalingo contro Vancouver, a beneficiare sempre dello stato di grazia di Branden Holtby, arrivato alla 23ma(!) partita a punti (20-0-3).
Sorrisi esteri anche in quel di St.Louis e Phoenix, con Carolina superare i Blues per 4-1 (1+1 Skinner) a trovare la quarta di fila mentre la remuntada di Detroit è firmata dall’eterno Pavel Datsyuk (1+2) con DeKeyser a segno nei prolungamenti.
ET vittoriosi anche per Winnipeg e San Jose con i Jets a superare in un folle 5-4 Nashville, capace di rimontare dall’1-4 di metà terzo finale, per poi cadere sul polsino chirurgico di Wheeler al 1’ dell’overtime mentre gli squali californiani sconfiggono nel festival dei goalies gli Oilers per 2-1 (Talbot 36sv, Jones 24) con Pavelski e Donskoi a segno agli SO.
Chiude la giornata il primo shutouts in NHL di Calvin Pickard, che con 27 parate manda in bianco i Devils contro Colorado, vittoriosa per 3-0 nella sfida amarcord di fine anni ’90.

Risultati del 14/1
NY ISLES   – NY RANGERS 3-1
WASHINGTON – VANCOUVER  4-1
MONTREAL   – CHICAGO    1-2
ST.LOUIS   – CAROLINA   1-4
WINNIPEG   – NASHVILLE  5-4ot
COLORADO   – NEW JERSEY 3-0
ARIZONA    – DETROIT    2-3ot
SAN JOSE   – EDMONTON   2-1

Venerdì 15 Gennaio
Arriva in terra canadese la decima vittoria consecutiva di Chicago, a vincere in quel di Toronto per 4-1, merito del primo hat-trick in carriera di Patrick Kane sempre Top Scorer della Lega con 67 punti (frutto di 28 reti e 39 assist), che in linea col rookie delle meraviglie Panarin (1+2) porta al successo la franchigia di Windy City, assolutamente intrattabile in questo periodo.
Seconda in 24 ore anche per Winnipeg, a piegare col minimo sforzo Minnesota 1-0, merito di Hellebuyck (24sv) a mandare in bianco i Wild: vittoria esterna per 4-1 per Boston a superare Buffalo on-the-road con l’accoppiata Spooner (1+2) Gustavsson (33sv).
Bo Horvat e Vlade Namestnikov portano al successo agli extratime Vancouver e Tampa Bay, col team della British Columbia a resistere alle scorribande dei ‘Canes (Markstrom 38sv) frutto del violentissimo slap del giovane Canucks a portare al sorriso i canadesi; hat-trick  vincente anche per Namestnikov, a trascinare nel match delle mille emozioni i Penguins per 5-4 con pathos finale su rete convalidata solamente dopo un paio di instant-review della quaterna arbitrale.
Anaheim spazza via nel terzo iniziale Dallas (4-0, Silfverberg 1+1) per poi reggere il ritorno dei texani, piegati per 4-2 nell’ultima uscita della serata.

Risultati del 15/1
BUFFALO   – BOSTON     1-4
TORONTO   – CHICAGO    1-4
CAROLINA  – VANCOUVER  2-3ot
TAMPA BAY – PITTSBURGH 5-4ot
MINNESOTA – WINNIPEG   0-1
ANAHEIM   – DALLAS     4-2