U16 – Quasi certi i nomi delle 9 finaliste. Si va verso lo spareggio Milano-Asiago

Cambio della guardia a Est e a Ovest. Negli scontri diretti al vertice la spuntano il Fassa nel girone orientale e il Real Torino Aosta A in quello occidentale, ipotecando l’accesso alla seconda fase da teste di serie per il girone B assieme alla 2ª e 4ª classificate dell’Alto Adige, più la vincente dello spareggio. Spareggio che a meno di sorprese vedrà di fronte Asiago e Milano in una gara secca il primo febbraio. Nell’altro girone di seconda fase, un Gherdeina cannibale con ogni probabilità dovrebbe incontrare il Valpellice, il Feltreghiaccio e altre due squadre già affrontate nel girone altoatesino.

GIRONE NORD
Alto Adige

Il Gherdeina, capolista mai in discussione, vince la gara “testa-coda” contro l’ultima in classifica Bozen Academy. Domenica contro l’Appiano i gardenesi non potranno però contare sull’allenatore Skokan squalificato per un turno.
Dietro, la lotta si fa accesissima col successo ai rigori del Vipiteno sul Ritten Sport al termine di 65 minuti senza reti. Questo risultato così particolare giunge lo stesso giorno, tra le stesse squadre, con la stessa modalità dei rigori dopo un’insolito 0-0 accaduta nel campionato under 20. Ma a esito inverso. I Broncos incasellano così due punti che li portano a +8 sopra la linea dove appena sotto c’è proprio il Renon, che con quel punticino resta in corsa ma con le speranze appese a un filo. Il campionato dei Buam si fissa ora su Vipiteno e Juniorteams, e contro questi ultimi già domenica prossima sarà sfida all’ultimo disco. I Buam dovranno vincere con più di due gol di scarto per avere la meglio negli scontri diretti in caso di arrivo a pari punti (all’andata finì 3-1 per i ragazzi di Bassa Atesina). Il Vipiteno invece starà a guardare con la possibilità di poter già festeggiare la qualificazione.
Sempre più in alto il Merano che dopo aver inanellato una serie di gare positive che gli hanno fatto dimenticare il periodo di crisi nera di inizio girone di ritorno, va a vincere in modo imperioso anche in casa dello Juniorteams, scavalcandolo al terzo posto. Secondo resta il Val Pusteria che contro il Caldaro soffre un tempo e dilaga successivamente con le reti di Jakob Oberpertinger (altra doppietta), Gregor Grossgasteiger, Jan Mair e Damian Denicolò. Domenica prossima il Merano ospiterà proprio i Lupi pusteresi per puntare ad una vittoria che vorrebbe dire secondo posto.

15ª giornata, domenica 11 gennaio 2015
H.Academy – Gherdeina 4-11 (2-5, 2-4, 0-2)
Vipiteno – Ritten S. 1-0 d.r. (0-0, 0-0, 0-0, 0-0, 1-0)
Juniorteams – Merano 2-6 (1-4, 0-0, 1-2) -> recap
Val Pusteria – Caldaro 5-1 (1-1, 2-0, 2-0)
Riposa: Appiano

Classifica   pt PG  V -et P     gol +/-
Gherdeina    38 14 11 2-1 0  112-29  83 qualificata
V. Pusteria  27 13  8 1-1 3   62-36  26 qualificata
Merano       25 13  8 0-1 4   51-42   9 qualificata
Juniorteams  24 14  7 1-1 5   52-55  -3
Vipiteno     23 14  5 3-2 4   39-31   8
Ritten S.    15 13  3 2-2 6   27-46 -19
Appiano      12 13  4 0-0 9   36-63 -27 non qualificata
Caldaro       9 13  3 0-0 10  34-57 -23 non qualificata
H. Academy    7 13  2 0-1 10  33-87 -54 non qualificata

Prossimo turno, 16ª giornata, domenica 18 gennaio 2015
ore 11:00 Gherdeina – Appiano
ore 14:00 Ritten S. – Juniorteams
ore 16:45 Caldaro – H.Academy
ore 17:00 Merano – Val Pusteria
Riposa: Vipiteno

freccia Presentazione
freccia Calendario e risultati

Giudice sportivo

partita del 11/01/2015 tra Bozen Academy e HC Gherdeina

Squalifica per 1 giornata inflitta all’allenatore Skokan Marcel (Gherdeina)
Al minuto 53.48 veniva punito con una p.p.c.c. in quanto dopo aver ricevuto già due richiami da parte degli arbitri per il suo comportamento di protesta nei confronti degli stessi sulla conduzione della gara continuava in modo plateale a criticare il loro operato urlando: Siete incredibili, cosi non si può continuare, rovinate tutto il gioco a sti bambini, imparate a fischiare, siete soltanto incredibili come fischiate!!”. Inizialmente si rifiutava di lasciare la panca dei giocatori esclamando la seguente frase: “No, io non accetto questa decisione, di sicuro non vado in tribuna!” e soltanto dopo una breve discussione lasciava la panca dei giocatori. Gli Ufficiali di gara fanno presente che al termine dell’incontro mentre si dirigevano verso lo spogliatoio si avvicinava chiedendo scusa per il suo comportamento durante la partita.

Spese di procedura addebitate:
€ 52 – a Gherdeina


GIRONE EST
Trentino, Veneto

La penultima giornata condanna il Pergine, che perde lo scontro diretto all’Olimpico e abbandona ogni possibilità di qualificarsi per i play-off. La vittoria dell’Asiago sul Piné taglia fuori di fatto anche la stessa Cortina poiché resta a -3 dai vicentini con lo scontro diretto sfavorevole, anche se solo per differenza reti (2-6 e 3-0).
Asiago dunque allo spareggio con la formazione del girone lombardo-piemontese (quasi sicuramente il Milano) in una gara secca, per essere la decima formazione che accede alla seconda fase.
Il Feltreghiaccio/Alleghe/Zoldo alla penultima giornata perde il primato durato due mesi. Da dicembre il “FAZ” aveva perso lo smalto dell’inizio tanto da cadere rovinosamente a Pergine e vincere solo di misura contro due outsider. Il Fassa vince allo Scola l’ultimo scontro diretto e scavalca pressoché definitivamente i bellunesi. In svantaggio, la formazione veneta coglie il pareggio con Dall’Agnol ma, invece che portare a sé l’inerzia dell’incontro, crolla concedendo ai trentini altre due reti. Nemmeno il gol in contropiede di Da Val con l’uomo in meno ridà morale al Feltre che incassa subito la quarta rete.
Non s’è giocato a Pieve di Cadore per un’epidemia influenzale che ha colpito i giocatori del Fiemme, mettendo ko soprattutto i due portieri.
Domenica prossima si gioca l’ultima giornata di campionato dove difficilmente il Fassa a Cavalese regalerà il primo posto al Feltre. Poi seconda fase e “torneo di consolazione” tra le 5 escluse dalle finali nazionali.

13ª giornata, domenica 11 gennaio 2014
Cortina – Pergine 8-3
Asiago – Piné 9-0
Pieve d.C. – Fiemme rinviata al 25 gennaio
Fassa – Feltreghiaccio 4-2

Classifica   pt PG  V -et P    gol  +/-
Fassa        34 13 10 1-2 0  68-31   37 qualificata
Feltregh.AZ  32 13 10 1-0 2  68-45   23 qualificata
Asiago       26 13  8 1-0 4  59-29   30 allo spareggio
Cortina      23 13  6 2-1 4  82-54   28 non qualificata
Pergine      20 13  5 2-1 5  66-54   12 non qualificata
Pieve di C.  12 12  3 0-3 6  41-54  -13 non qualificata
Piné/Rendena  6 13  2 0-0 11 42-96  -54 non qualificata
Fiemme/Corn.  0 12  0 0-0 12 39-102 -63 non qualificata

Ultima giornata, 14ª giornata, domenica 18 gennaio 2014
ore 17.30 Fiemme – Fassa
ore 11.30 Pergine – Asiago
ore 17.30 Feltreghiaccio – Cortina
ore 12.30 Piné – Pieve d.C.

Recupero 13ª giornata, domenica 25 gennaio 2014
Pieve d.C. – Fiemme

freccia Presentazione
freccia Calendario e risultati


GIRONE OVEST
Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta

Settimana ricca per il Real Torino A che dopo aver vinto il derby con i Bulls va a vincere anche a Torre Pellice guadagnandosi l’accesso diretto alla seconda fase e ipotecando il primo. Per la Valpe è la prima sconfitta nei 60 minuti, l’altro insuccesso (ai rigori) era stato inflitto proprio dai torinesi. Difficilmente però il Valpellice, dopo aver perso il primato, rischia il passaggio del turno attraverso lo spareggio. Probabili già tre punti per la gara di domenica non giocata per il mancato arrivo della squadra di Sesto San Giovanni. I piemontesi sarebbero a rischio in caso di sconfitta col Varese nell’ultima giornata.
Il giudice sportivo s’è già espresso su Milano-Real Torino B omologando l’ampio successo meneghino. La seconda squadra del Real s’era presentata all’Agorà con meno di due linee di giocatori.
Dopo più di un mese il Varese torna alla vittoria, sulla pista di Pinerolo.

 

13ª giornata, 11 gennaio 2015
Torino Bulls – Real Torino A 1-7 (1-2, 0-3, 0-2) -> recap
Milano – Real Torino B 14-0 (4-0, 2-0, 8-0) a tavolino
Valpellice – Diavoli Sesto non disputata
Pinerolo – Varese 4-5

Recupero 11ª giornata, 13 gennaio 2015
Valpellice – Real Torino A 3-5

Classifica   pt PG  V -et P     gol  +/-
R. Torino A  34 12 10 2-0 0  126-19  107 qualificata
Valpellice   29 12  8 2-1 1  114-18   96 qualificata (spar?)
Milano       27 12  8 0-3 1   74-25   49 qualificata (spar?)
Torino Bulls 21 13  7 0-0 6   64-49   15 non qualificata
Varese       18 13  6 0-0 7   44-62  -18 non qualificata
Pinerolo     12 12  4 0-0 8   46-99  -53 non qualificata
R. Torino B   4 12  1 0-1 10  16-114 -98 non qualificata
Diavoli       2 12  0 1-0 11  21-119 -98 non qualificata

Ultima giornata, 14ª giornata, 18 gennaio 2015
ore 18.00 Valpellice – Varese
ore 13.30 Real Torino A – Real Torino B
ore 12.30 Pinerolo – Torino Bulls
ore 18.30 Diavoli Sesto – Milano

Recupero 10ª giornata, 21 gennaio 2015
ore 19.30 Pinerolo – Real Torino A

data da definire
Real Torino B – Milano (6ª giorn.)

freccia Presentazione
freccia Calendario e risultati

Giudice sportivo

partita del 11/01/2015 tra HC Milano Rossoblu e Real Torino B

Perdita gara inflitte alla squadra dell’A.s.d. Real Torino Hockey Club con il punteggio di 0 a 14 già maturato sul campo di gara a favore dell’ HC Milano Rossoblu
Motivazione: A.s.d. Real Torino Hockey Club si è presentata all’incontro, e disputato, con solo 8 (otto) giocatori di movimento e 2 (due) portieri rispetto ai 10 (dieci) giocatori di movimento più 2 (due) portieri.

Spese di procedura addebitate:
€ 52 – a Real Torino

Il tabellino

H. Milano Rossoblu – Real Torino Club B 14-0 (4-0, 2-0, 8-0)
Marcatori: 06:20 (1-0) Toppan, 12:04 (2-0) Carati (Rossi, Da Rin), 17:29 (3-0) Da Rin (Rossi), 19:56 (4-0) Suevo, 31:32 (5-0) Decisi, 38:36 (6-0) Carati, 41:47 (7-0) Rossi, 43:03 (8-0) Finessi (Alberti), 46:53 (9-0) Finessi (Decisi), 47:37 (10-0) Toppan, 51:54 (11-0) Decisi, 52:30 (12-0) Suevo, 54:59 (13-0) Finessi (Alberti), 58:25 (14-0) Vavasotto (Finessi)
Milano: Tealdi Sean 28 (dal 33° Fadani Davide 35); Fadani Andrea “C” 5, Toppan Alessandro 77, Galli Riccardo 3, Decisi Riccardo 69, Loreti Davide 25; Finessi Samuele “A” 7, Da Rin Matteo 9, Carati Emanuele 98, Suevo Bryan 19, Rossi Tommaso 27, Alberti Nicolò 10, Negrini Federico 88, Pesce Riccardo 13, Vavasotto Alessio 14, Quartuccio Matteo 18. Allenatore: Massimo Da Rin
Real B: Della Marra Samuele 12 (dal 30° Chenna Eugenio 1); Musa Antonio 22, Di Vasto Alessandro “C” 29, Carollo Simone 3; Biondi Luca 9, Rosaire Umberto 32, Raia Davide 32, Cerbone Simone 2, Parasacco Pietro 97
Penalità: 4-6 (0-2, 4-2, 0-2)
Arbitri: Trasente e Brambilla J e Micheletti