Il Bolzano inizia bene il nuovo anno superando il Villach 3 a 0

(Comun. stampa HC Bolzano) – Il 2015 inizia nel migliore dei modi per il Bolzano. Netto 3 a 0 al Villach, diretto concorrente al sesto posto, e shutout per Jaroslav Hübl, autore di una prestazione maiuscola. Grande equilibrio nel primo tempo, poi nel periodo centrale i Foxes trovano lo squillo che nel giro di due minuti li porta sul 2 a 0, grazie a Insam e Sisca. Il goalie ceco nel frattempo chiude ogni spiraglio agli austriaci, fino alla rete a porta vuota a nome di Schofield. E’ festa grande, dopo la notte di Capodanno, per i 2.640 del Palaonda.
La prima occasione ghiotta del match è sulla stecca di Lammers, che con una bella intuizione in wraparound non riesce a sorprendere un attento Hübl. Dall’altra DeSimone sfrutta una scivolone di un terzino avversario per servire Bernard, che dallo slot testa a sua volta i riflessi di Lamoureux. Il Bolzano mostra un bel gioco, soprattutto con la terza linea, quella composta da Pance, Bernard e DeSimone, ma al giro di boa del primo tempo il risultato è ancora inchiodato sullo 0 a 0. Keller mette i brividi agli austriaci recuperando il puck in forechecking e insidiando la porta avversaria, anche Cullen subito dopo va a un passo dal vantaggio sull’assist di Nesbitt. Sono i biancorossi a prendere in mano il pallino del gioco, ma il Villach di rimessa si rende pericoloso con l’ex Mark Santorelli, che da posizione centrale chiama Hübl alla pronta risposta. Nel finale di tempo primo powerplay del match in favore degli ospiti, superiorità che diventa persino doppia per un perlomeno discutibile fallo fischiato a Cullen: serve un grande Hübl su Haydar e la prima frazione si chiude sullo 0 a 0.

2015-01-01 Bolzano-VillacherIl PK bolzanino è perfetto anche in avvio di seconda frazione e i biancorossi tornano subito a farsi vedere in avanti, andando a un passo dall’1 a 0 con Schofield sull’assist illuminante di Keller. La partita prosegue sul filo del perfetto equilibrio, con i Foxes che però possono gestire per la prima volta in powerplay a 12 minuti dalla seconda sirena: il risultato finalmente cambia, al 29:57, quando Cullen si inventa un gran passaggio per Marco Insam che infila Lamoureux con il suo marchio di fabbrica, un potentissimo tiro al volo. I biancorossi mantengono altissima la pressione e centrano anche il raddoppio due minuti più tardi, con Matt Sisca che devia in rete il tiro dalla blu di Zanette, goal convalidato dopo l’istant replay. Schofield va persino vicino al vantaggio, ma si fa fermare da un miracolo di Lamoureux che va poi a commettere fallo trattenendo la stecca dell’attaccante biancorosso e andando anche a protestare con gli arbitri: morale della favola, 2+2 al numero 1 degli ospiti. Nel lungo powerplay però Egger e compagni non riescono a chiudere la partita e il secondo tempo si chiude sul 2 a 0 per i padroni di casa.

Brividi nei primi secondi del terzo drittel, quando Hübl resta sul ghiaccio travolto da Gander. Il portierone ceco fortunatamente si rialza e continua la partita. Il Villach non riesce a riversarsi in avanti con costanza, anche se si rende pericoloso in diverse occasioni e può anche provarci con l’uomo in più, senza incidere. Hübl intanto dimostra di non avere subito il colpo precedente pinzando alla grande un tiro dalla media distanza di Altmann. Il cronometro scorre, i Foxes non riescono a chiudere la partita e i carinziani hanno un altro powerplay a favore a 5 minuti dal termine: ancora una volta la difesa biancorossa è un fortino, il Villach toglie il portiere per il sesto uomo di movimento e Schofield trasforma il goal a porta vuota per il definitivo 3 a 0.
Al termine della partita Jaro Hübl è stato premiato come miglior giocatore del 2014, un riconoscimento meritato e suggellato dal match di stasera: “E’ una vittoria importante per me, ma soprattutto per la squadra. Il nostro obiettivo è il sesto posto, cerchiamo di avvicinarci sempre più, ma lo spirito è quello giusto e siamo convinti di potercela fare. Il merito di questo shutout è di tutta la squadra, i miei compagni hanno bloccato tiri e chiuso ogni spazio”.

HCB Alto Adige – EC VSV 3 – 0 [0-0; 2-0; 1-0]
Reti: 29:57 Marco Insam PP1 (1-0); 31:45 Matt Sisca (2-0); 57:43 Rick Schofield EN (3-0)

Tags: