U14 – Il Bolzano Academy guarda dall’alto col Renon

di Lukas

Girone Alto Atesino under 14 giunto al giro di boa delle tornate di andata e si intravedono le prime gerarchie.
Partiamo dal fondo dove HC Bolzano junior è fermo a zero punti: 2 gol fatti, 70 gol subiti, 6 su sei partite perse (di cui una a tavolino per mancata disponibilità del Palaonda)… numeri impietosi senza commento.
Un gradino più sopra Dobbiaco, Caldaro, Merano ed Appiano (quattro squadre in tre punti) cercano il settimo e l’ottavo posto, ultime due posizioni del ranking per accedere alla fase nazionale del campionato under 14.
Il Gherdeina gira à metà tra il gruppo di coda e quello di testa. Davanti a sportellare, racchiuse in due punti, Val Pusteria, Vipiteno, Renon, Egna/Ora e Bolzano Academy.
Sono proprio queste due compagini ad essersi affrontate sabato pomeriggio alla WuerthArena in un match bellissimo deciso solo al tiri di rigore. Sul ghiaccio due team a ranghi completi dove i padroni di casa rinfoltiscono le già valide fila con 5 giocatori provenienti dal HC Fiemme. Pronti e via ed è subito l’Academy a mancare due ottime occasioni da gol con De Cristofaro, in uno contro zero, mentre i locali sbattono sul goalie Marinelli che chiude le giocate della prima linea casalinga.

L’equilibrio viene rotto da Cappuccio (0-1, 9.40 assist Facchini) abile a sorprendere un fino ad ora attento Budinsky, ma la organizzata reazione locale trova sfogo nel gol di Selva (1-1, 11.43 assist Covi).
L’Academy subisce il colpo, va in affanno con due penalità pressoché contemporanee e lascia giostrare in superiorità l’Egna/Ora che concretizza in powerplay con Galassiti (2-1, 15.23 assist Fanton).
Il primo velocissimo drittel si chiude con l’ennesima occasione mancata in uno contro zero dall’Academy.
Secondo tempo che vede alternarsi, da regolamento, i portieri : Martignon subentra a Budinsky, Mulser entra per Marinelli.
Fino al 30° minuto la partita scorre su un sostanziale equilibrio poi il gol di Covi (3-1, 31.12 assist Galassiti) da l’allungo ai locali che dilagano con Selva (4-1, 33.11 assist Covi).
La partita sembra chiusa ma l’Academy si ricorda di essere la stessa squadra che violò Vipiteno 7 giorni prima e buttando l’anima in campo si rifa sotto. Prima De Cristofaro (4-2, 39.01) poi Cappuccio (4-3, 36.35 assist De Cristofaro) concretizzano il lavoro della squadra per rimettersi in parità.
Rientrano Marinelli e Budinsky per il terzo drittel, drittel da adrenalina pura: Selva sfrutta un’azione nata da una contestato icing (5-3, 47.53, assist Covi) e porta avanti di due lunghezze l’Egna/Ora.
Sembra l’allungo definitivo ma non per i bolzanini che riprendono a spingere segnando con un coast to coast di Spimpolo (5-4, 50.09 assist Cappuccio).
La corazzata locale, fino ad ora molto ben disposta sul ghiaccio,inizia a scricchiolare e tocca a Timpone (5-5, 52.49 assist Spimpolo) trovare il varco giusto per rimettere in parità la partita.
Negli ultimi minuti saltano gli schemi, il puck vola sul ghiaccio bollente spinto da entrambe le squadre che però non trovano la rete.
Il tempo regolamentare si chiude sul 5-5 ed è poi la lotteria dei rigori ad assegnare il punto aggiuntivo ai locali.
Le squadre lasciano una gremita WuerthArena tra gli applausi degli stremati spettatori che hanno assistito ad una partita ricca di suspense, buon hockey, reti e parate e soprattutto affrontata con sportivo agonismo dai due team.
Unica nota negativa è il serio infortunio occorso a Mirko Cont dell’Egna/Ora: verso il 45° minuto di gioco, lo sfortunato hockeysta, riportava la frattura della tibia durante uno scontro fortuito nelle vicinanze della balaustra.
Forza Mirko, ti auguriamo una veloce guarigione e ci vediamo al più presto sui campi di gioco.

Egna/Ora – Bolzano Academy 5-5 (2-1, 2-2, 1-2)
Junior Team Egna/Ora: Budinsky, Martignon, Obexer, Cont, Rohde, Munari, Amort, Covi, Selva, Galassiti, Dallabona, Giovannini, Fanton, Kaufmann, Plattner, Zanon, Zerbetto, Girardi.
HC Bolzano Academy: Marinelli, Mulser, Pignieri Luca e Matteo, Scoz, Spimpolo, Veronesi, Pircher, Nalin, Cassiba, Buglio, Gobbetti, Fecchio, Cappuccio, De Cristofaro, Facchini, Zanettini, Timpone, Schwienbacher.
Penalità: 5 x 2′ – 5 x 2′
Arbitri: Bedana ed Egger

Le altre partite della sesta giornata:
Gherdeina-Pusteria 2-5
Merano-Renon 2-6
Caldaro – HC Bolzano 9-1
Dobbiaco- Appiano 6 -2

Classifica:
Renon e Bolzano Academy 13 punti
Egna/Ora, Vipiteno e Pusteria 12 punti
Gherdeina 8 punti
Dobbiaco 6 punti
Caldaro 5 punti
Merano, Appiano 3 punti
HC Bolzano junior 0 punti

Nel prossimo turno (7ª giornata) spicca il derbissimo di Bolzano tra HC ed Academy; disponibilità del Palaonda permettendo, si giocherà in anticipo mercoledì 12 novembre alle 18.30.
Sabato 15 novembre: Appiano-Gherdeina,Vipiteno-Merano e Pusteria-Caldaro. Posticipata al 26 dicembre Renon-Dobbiaco.