Preview – 8ª giornata Regular Season

Per l’ottava giornata di Regular Season l’Asiago cerca di difendere il primato in casa del Fassa, Rittner Buam e Val Pusteria vanno in trasferta sulla Strada del Vino, ritorna la sfida tra Egna e Milano, che mancava dai tempi della penultima edizione di A2, Cortina-Valpe, Gherdeina-Vipiteno si affrontano in match decisamente interessanti.

fassa-asiagoS.H.C. Fassa – Supermercati Migross Asiago
Stadio G.Scola di ore 19:30 – Alba di Canazei
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli, Luca Zatta
L’Asiago è in questo momento la compagine più pericolosa del campionato. Una macchina da gol, con una difesa solida, meccanismi e gruppo collaudati, che può anche contare su un buon inserimento dei nuovi acquisti. Hotham in difesa e Iori in attacco sembra facciano parte da tempo del roster vicentino. Per difendere il primato la squadra da sfidare all’Odegar è il Fassa, fanalino di coda, reduce da una quasi rocambolesca sconfitta alla Weihenstephan Arena di Vipiteno. I ladini hanno fatto più tiri in porta, hanno saputo creare gioco, ma hanno subito le ripartenze e gli special team dei Broncos, che hanno così cinicamente portato a casa la vittoria con tre gol di scarto. Serve crescere per non restare sul fondo classifica. Non vi sono assenze, mentre nel Fassa è ancora squalificato il difensore svedese Bjork, penalizzato per tre giornate dopo la sfida col Caldaro del sesto turno.

cortina-valpelliceHafro SG Cortina – HC Valpellice Bodino Engineering
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30
Arbitri: Marco Bagozza, Leandro Soraperra; Fabrizio de Toni, Omar Piniè
In diretta su Rai Sport 2 a partire dalle ore 20:25
Gara d’alta quota all’Olimpico di Cortina. Il Cortina, capolista nelle prime giornate e sceso nelle gerarchie solo dopo il k.o contro l’Asiago. Ciononostante, è reduce dalla vittoria ai rigori in casa del Val Pusteria, e può lanciarsi nel tentare il colpaccio casalingo e superare in classifica una Valpe che ha cominciato a fare punti ed è in striscia positiva: 4 vittorie consecutive dopo una partenza a rallentatore. Si preannuncia quindi un match interessante, combattuto e fondamentale in chiave classifica tra le prime posizioni. Tutti al completo per i due coach Oly Hicks e Jeff Pyle, solo Nicoletti ancora assente tra i Bulldogs, che in caso di vittoria si avvicinerebbero ulteriormente alla vetta.

gherdeina-vipitenoH.C. Gherdeina valgardena.it – S.S.I. Vipiteno Weihenstephan
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Michele Gastaldelli; Christian Gamper, Federico Pace
Al Pranives va di scena la sfida “a quota 12”. Gherdeina e Vipiteno infatti coabitano nella stessa posizione, con 12 punti conquistati dopo sette giornate. Il Gherdeina è la squadra ex-INL ad aver sorpreso di più sino ad ora, brava a vincere ai rigori in casa del Renon dopo aver perso, sempre agli shootout, nel turno precedente, giovedì scorso contro il Milano. Il Vipiteno ha superato il Fassa e dopo l’ottima serie di gare vinte all’overtime ha mantenuto una posizione in classifica di tutto rispetto. Chi vince si avvicina alla parte alta della classifica, e il risultato è incerto, poiché incroceranno le stecche due squadre ostiche, capaci di creare problemi a chiunque, e che cercheranno di fare risultati senza sé e senza ma. Nessuna particolare assenza in casa gardenese, tutti presenti anche tra i Broncos.

egna-milanoHC Egna Riwega – Hockey Milano Rossoblu
Wurth Arena di Egna – ore 20:30
Arbitri: Glauco Colcuc, Karel Metelka; Nicola Basso, Alex Waldthaler
Alla Wurth Arena si gioca un match che per le due squadre ha il sapore di A2 e di tensione. Egna e Milano non si incontrano dalla stagione 2011/2012, l’ultima in A2 del Milano. Da lì, quando i due team cominciarono a sviluppare una piccola inimicizia, le stecche delle Oche e dei Rossoblu non si sono più incrociate. Una sfida che è sempre stata interessante e mai scontata ritorna quindi nel massimo campionato, tra due squadre che oggi viaggiano con stati d’animo diversi. Nella nebbia dell’Agorà il Milano ha superato l’Appiano con un netto 6-2, dimostrando la sua crescita agonistica. L’Egna è sceso al terzultimo posto, e dopo il pesante 12-1 in casa dell’Asiago non è più riuscita a imporsi, faticando sempre, soprattutto sulla pista amica. Riuscirà l’Egna a sfatare il tabù della pista di casa, o il Milano, dopo la trasferta in Val Gardena, riuscirà ad imporsi anche qui? Infortunati Berry (ex compagno di squadra dello sfidante Vallorani), Massar e Dorigatti tra i padroni di casa, Terzago tra gli ospiti.

caldaro-pusteriaSV Caldaro Rothoblaas – HC Val Pusteria Lupi
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 20:30
Arbitri: Fabio Lottaroli, Gregory Loreggia; Patrick Gruber, Claus Unterweger
Gara altoatesina alla Raiffeisen Arena di Caldaro sulla Strada del Vino. I Lucci, reduci dal k.o contro l’Asiago, ospitano il Val Pusteria, che non ha avuto vita facile tra le mura di casa contro il Cortina. Gli ospiti sono favoriti, anche perchè il Caldaro sta facendo miglioramenti, ma contro i top team del campionato ha dimostrato di faticare ancora. Inoltre, sotto la guida di MacAdam non ci sono più il difensore canadese Tarasuk e l’attaccante svedese Pontus Morèn, entrambi tagliati e il secondo sostituito col finlandese Roope Ranta. I due non hanno dato l’apporto che dirigenza e coach si aspettavano, così è arrivata la scelta di privarsi delle loro prestazioni sportive. Il Val Pusteria può sicuramente fare meglio di quanto mostrato sino ad ora, anche se una posizione nella parte alta della classifica per ora non gliela toglie nessuno. Nel Caldaro da verificare Piva, Alexander Andergassen, mentre Morandell dovrebbe tornare a difendere la gabbia dopo il turn-over con Pichler. Nel Val Pusteria assente il solo Scandella.

appiano-renonH.C. Appiano Roi Team Consultant –Rittner Buam
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 20:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Luca Marri; Maurizio Lorengo, Manuel Manfroi
Anche il Renon, che tanto raccoglie lontano da casa e tanto spreca alla Ritten Arena, si reca sulla Strada del Vino per sfidare l’Appiano, reduce dal pesante k.o di Milano. I Buam hanno perso lo scettro del primo posto, e figurano con una partita in più. Al secondo posto la situazione è comunque sotto controllo, ma ormai per Raymond ci sono dei campanelli d’allarme che vanno affrontati in termini di concentrazione durante la gara. L’Appiano, dal canto suo, affronta un periodo difficile, e mostra non pochi problemi in difesa. Una corazzata come il Renon non è certo l’occasione migliore per ritrovare la vittoria, anche se il colpaccio sul ghiaccio amico è legittimo tentarlo. Infermeria folta tra i Rittner Buam: assente capitan Ramsey, sotto osservazione Ansoldi, che potrebbe rientrare, e Tauferer. Anche Ploner è in dubbio, mentre potrebbe esordire MacAuley, facendo accomodare in tribuna uno straniero. Nell’Appiano tutti presenti.

Tags: