SFG5: il Renon vola in finale contro il Val Pusteria, Asiago eliminato

Il Renon è in finale di Elite A Itas Cup. L’Asiago è costretto a cedere lo scettro di campione d’Italia ed esce sconfitto dall’Arena Ritten di Collalbo al termine di un match, ancora una volta, tirato e in bilico fino all’ultimo secondo. I Rittner Buam hanno però potuto contare su un maggiore cinismo e, soprattutto, un grandissimo Chris Mason. Gli altoatesini si portano a casa la serie per 4 a 1 e andranno a giocarsi un’inedita finale-derby contro il Val Pusteria: entrambe le compagini devono ancora festeggiare il loro primo scudetto. Sabato prossimo a Brunico si giocherà gara 1.
Il match di stasera, che ha visto il Renon trovare il successo per 5 a 3, è stato come detto ancora all’insegna dell’equilibrio: primi dieci minuti tutti di marca altoatesina con il vantaggio di Spinell, poi recuperato da Paul Zanette. Perfettà parità anche nel secondo tempo: Siddall fredda i veneti, che reagiscono e pareggiano i conti con capitan Borrelli. Quaranta secondi di follia nel terzo drittel condannano però l’Asiago, punito da una doppietta di Tudin. Ulmer prova a suonare nuovamente la carica, ma Rissmiller a porta vuota manda in vacanza gli stellati.

Coach Rob Wilson lascia fuori per turnover ancora una volta David Urquhart, mentre la truppa veneta deve fare a meno di Marc Zanette, fermato per una giornata dal giudice sportivo.

Ritten Sport Renault Trucks – Supermercati Migross Asiago 5 – 3 [1-1; 1-1; 3-1] – Serie: 4 – 1 (Renon in finale)
Primo tempo a due facce, che vede i padroni di casa partire a mille e dominare i primi dieci minuti di gioco, salvo poi calare nel finale. Renon che quindi impegna severamente Marozzi sia con Johansson che con Scelfo, fino a quando la terza linea altoatesina porta in vantaggio la truppa di Rob Wilson: al minuto 08:42 infatti Scelfo prova la conclusione dalla blu, la deviazione volante di Thomas Spinell viene fermata da Marozzi, che però concede il rebound e non può poi più nulla sulla stesso Spinell. L’Asiago non si perde d’animo e, pian piano, cerca di alzare un po’ il baricentro del proprio gioco: obiettivo riuscito, ma a fermare le incursioni venete c’è sempre un sempre attento Mason. Al 16:32 il pareggio è comunque servito: gran disco di Sullivan per Paul Zanette, che chiama al miracolo il goalie canadese ma riesce poi a batterlo sul rebound. 1 a 1 dopo 20 minuti.

Doccia fredda in avvio di seconda frazione per l’Asiago. Dopo 45 secondi di gioco infatti Matt Siddall approfitta di un errore di Bentivoglio, recupera il puck in zona neutra e si invola verso Marozzi, bucandolo all’incrocio dei pali. Gli ospiti non si fanno comunque intimorire dal nuovo vantaggio altoatesino e si fanno subito rivedere in avanti, con Ulmer che chiama alla grande risposta Mason. Al giro di boa del match gli stellati alzano il ritmo e vanno ancora a un passo dal pareggio, con Bentivoglio che da buona posizione trova ancora una volta l’opposizione del goalie di casa. I Rittner Buam rispondo con Daccordo, che si inventa un gran disco per Spinell che, disturbato da un difensore, non riesce però a trovare il giusto impatto con il disco. Poi i padroni di casa possono sfruttare la prima superiorità numerica del match, ma è invece l’Asiago ad approfittarne e centrare il pareggio: prima è Ross a sfiorare il goal su contropiede, poi al 36:52 incredibile regalo di Gruber a Dave Borrelli, che fa suo un disco perso in neutra e davanti a Mason non sbaglia. 2 a 2 alla seconda sirena.

Tutto si decide nel terzo tempo. Molto alto il ritmo, squadre che si affrontano a viso aperto ma che non riescono a trovare lo spiraglio giusto per il goal. Molto attente entrambe le retroguardie, onore al merito sia a Marozzi che a Mason. La chiave di volta della partita però arriva a circa metà frazione, quando il Renon decide di mettere la freccia nel giro di poco meno di quaranta secondi: al 49:59 l’Asiago è sfortunato, perché la conclusione di Dan Tudin viene sì parata da Marozzi, ma il puck carambola sul disco di Sullivan e finisce in rete. 38 secondi più tardi è lo stesso Tudin a regalare il doppio vantaggio agli altoatesini: grande azione di Rissmiller, la difesa asiaghese si disinteressa però di Tudin che riceve l’ottimo assist del compagno e appoggia in rete. Gli stellati, pur subendo il colpo, provano in tutti i modi a investire le ultime energie per riaprire la gara. L’occasione si presenta in powerplay, quando in panca puniti ci finisce Spinell: il Renon resiste bene per due minuti, ma al 55:11, proprio al rientro in pista dell’attaccante altoatesino, Layne Ulmer raccoglie il rebound vincente per la rete che accorcia le distanze. Assalto finale degli ospiti, a un passo dal pareggio con Bentivoglio prima e Ulmer poi, ma a porta vuota Patrick Rissmiller chiude i conti e manda il Renon in finale.

Ritten Sport Renault Trucks – Supermercati Migross Asiago 5 – 3 [1-1; 1-1; 3-1] – Serie: 4 – 1 (Renon in finale)

Reti: 08:42 Thomas Spinell (1-0); 16:32 Paul Zanette (1-1); 20:45 Matt Siddall (2-1); 36:52 Dave Borrelli PK (2-2); 49:59 Dan Tudin (3-2); 50:37 Dan Tudin (4-2); 55:11 Layne Ulmer (4-3); 58:58 Patrick Rissmiller EN (5-3)

 

Finale Elite A Itas Cup:
Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Ritten Sport Renault Trucks

Tags: