I Mastini strappano un punto all’Ora

Archiviata la partita contro il Feltre, il Varese Suisse Gas ha dovuto fare i conti con  l’assurda e paradossale decisione di vietare ai propri tifosi  la trasferta per la partita di Ora a causa dei tafferugli scoppiati durante la partita contro il Chiavenna: ma i Mastini non erano comunque soli. Gli unici ammessi con la targa VA nella zona di Bolzano e provincia sono stati i ragazzi di Radio Village Network che dall’inizio del campionato seguono a proprie spese le partite dei gialloneri.  Grazie a Stefano (Direttore), Paolo, Lele e Federica, i tifosi hanno potutoascoltarla utilizzando smartphone, pc o tablet  comodamente stando al caldo di casa. 

La partita, dal palaghiaccio di Ora, indisponibile per cattivo tempo, si è spostata alla Sill, la seconda pista di Bolzano.

Come conseguenza del divieto di trasferta per i tifosi varesini, ad attendere i facinorosi fan gialloneri (meno di dieci persone tutti genitori dei giocatori e staff) da Padova si è presentata una pattuglia di quattordici poliziotti in assetto anti sommossa con tanto di elmetti e scudi e mitragliette varie. Questi valorosi poliziotti, dopo essersi accorti che erano stati inutilmente designati in loco, hanno seguito l’incontro sportivo sul ghiaccio e dopo poco si sono resi conto della spettacolarità a loro ignota, dell’hockey su ghiaccio.

L’Elite Liga è ferma per la pausa della Nazionale che è impegnata nel torneo European Hockey Challenge in Polonia, di conseguenza l’allenatore Nando Ilic ha avuto in prestito dal Milano Rossoblù Marcello Borghi, Nicolò Latin e Federico Tesini. Matteo De Lorenzo, Mirko Pipitone, Rudi Rossi, Daniele di Vincenzo, Filippo Milo, Sabino Sansonna e Fabio Senigagliesi non hanno potuto essere con i compagni di squadra a causa degli infortuni. Dopo i due fratelli Erik e Michael Mazzacane, anche i tre fratelli Borghi, Francesco – Marcello – Pietro, hanno finalmente potuto esordire giocando assieme per la prima volta in una gara ufficiale.

I Mastini già dalle prime battute di gioco sembrano essere molto più incisivi dell’Ora. Al 7.32 il risultato viene sbloccato presto da uno scatenato Marcello Borghi: recuperato il puck nella zona del goalie giallonero Tesini (Broggi a riposo), scarta due avversari e gonfia la rete alle spalle del portiere Casaril. I gialloneri hanno la sete del gol: dopo sette minuti si portano addirittura sul 0:2 grazie alla furbizia di Sorrenti lanciato a rete da Erik Mazzacane. Tuttavia l’Ora si risveglia e dopo due minuti realizza la sua prima rete in power play, mentre Andreoni era in panca puniti. Il pirmo tempo sta per terminare ma è ancora la squadra bolzanina a riagguantare il pareggio grazie ad un gol fortuito che lentamente entra alle spalle di Tesini.

Al rientro sul ghiaccio per il secondo drittel i Mastini sembrano aver perso un po’ di lucidità. L’Ora spinge sull’acceleratore ma il risultato non cambia.

Il terzo periodo si apre con l’episodio della penalità partita inflitta a Privitera: la stecca di Ricky rimane incastrata nella fessura della balaustra e cercando di liberarla, inavvertitamente colpisce il volto di un giocatore dell’Ora, ferendolo seriamente con tanto di sangue sul ghiaccio che si tramuta automaticamente nella massima sanzione disciplinare. Tesini è spesso impegnato a chiudere la propria saracinesca con ottimi risultati. La severa terna arbitrale commina una penalità per cattiva condotta anche al capitano Andreoni, reo di aver osato chiedere spiegazioni su un semplice fallo. Coach Ilic chiede anche il time out per ottimizzare gli ultimi cinque minuti di gioco: i Mastini si scatenano in attacco ma il tempo passa inesorabilmente e la sirena chiude definitivamente l’incontro sul 2:2.

A fine partita l’allenatore giallonero è molto soddisfatto della partita dei suoi giocatori:

“Sicuramente abbiamo giocato meglio nel primo tempo, soffrendo nel secondo la spinta dell’Ora ma poi ci siamo ripresi nel terzo. E’ stata un match di alto livello: le due squadre si sono sfidate a viso aperto senza particolari scorrettezze. Devo ammettere che siamo stati vicinissimi ad ottenere la vittoria, ma con una formzazione largamente rimaneggiata posso anche accettare il pareggio. Ora ci dobbiamo preparare per la sfida contro il Bolzano di domenica sera.”

Asc Auer Ora Hockey – Varese Hockey 2-2 (2-2, 0-0, 0-0)
Marcatori: 07:32 (0-1) Borghi M. (Latin N., Borghi P.), 14:40 (0-2) Sorrenti S. (Cortenova D., Mazzacane E.), 16:57 (1-2) De Carli A. (Calovi P., Vill S.), 19:31 (2-2) Morandell P. (Andergassen H.)
Ora: Casaril (Fabris); Cembran, Kastl, Negri, Olivotto C, Trentini; Andergassen, Calovi, De Carli, Morandell, Olivotto M, Pircher, Proietti Checchi, Tiziani, Tschöll, Vill, Zelger “C”. Coach: Chizzali Robert
Varese: Tesini (Broggi L); Borghi Francesco, Cortenova D., Ilic S, Latin N.; Andreoni M “C”, Borghi Pietro, Borghi Marcello, Fiori M, Mazzacane Michael, Piccinelli, Mazzacane Erik, Sorrenti S – Coach: Ilic Nenad
Penalità: 10-49 (0-2, 8-6, 2-41)
Arbitri: Soraperra Leandro (Gruber Miriam, Tsch?Rner Helga)
Spettatori: 80

Tags: