Semifinale Continental Cup: Grande esordio per l’Asiago, bene anche il Toros

Esordio con i fiocchi per l’Asiago Hockey 1935 Gran Moravia contro i temibili kazaki dell’Ertis Pavlonar. Nella gara serale del girone D di semifinale di Continental Cup in corso di svolgimento all’Odegar i ragazzi di John Parco si sono imposti nettamente per 3 a 1 al termine di un match che è restato in equilibrio per merito del portiere ospite Pinc. Nell’altro match vittoria del Toros Neftekamsk ai danni del Nottingham Panthers.

Stellati sul ghiaccio con le nuove maglie verdi griffate Gran Moravia sponsor che li affiancherà  in questa 3 giorni di hockey europeo. L’approccio di Borrelli e compagni alla partita è qualcosa di devastante che il team ospite non riesce ad arginare, le paure delle vigilia circa la forza dell’avversario vengono cancellate da un gioco brillante: Ulmer, DiDomenico e DeVergilio hanno tre clamorose chanche ma Pinc si oppone con bravura. Lo strameritato vantaggio arriva al terzo minuto quando Zanette ribatte tra i gambali del portiere la corta respinta su tiro di Borrelli.
asiago kazaki006L’Asiago continua a spingere sull’accelleratore e Bolf è costretto a stendere da tergo Rigoni. Sul susseguente powerplay ottima circolazione di disco che porta al gol di DeVergilio. Padroni di casa che controllano il match alzando piede dall’accelleratore ma Marozzi nonostante due situazioni di inferiorità numerica rischia solo su Sokolov al 15°. I Kazaki emergono dopo il ventesimo approfittando di un ritorno sul ghiaccio distratto degli stellati e siglano il 2 a 1 con un tiro di rovescio da distanza ravvicinata di Zalesak. Gol che scuote gli stellati che tornano a dominare riuscendo però a realizzare l’allungo decisivo solamente al 56° quando, in cinque contro tre, una magistrale azione tutta di prima consente a DeVergilio di siglare la personale doppietta ed il gol che chiude la partita. Poco dopo DiDomenico riesce a farsi comminare un 2+10 per fallo e proteste ma nemmeno in doppia superiorità numerica gli ospiti riescono a perforare la gabbia di un attento Marozzi.

Asiago 1935 Gran Moravia – Ertis Pavlodar 3-1 (2-0, 0-1, 1-0)
Asiago 1935 Gran Moravia: Marozzi (Tura); Casetti, Signoretti; Ulmer, Bentivoglio, DiDomenico; Sullivan, Marchetti; Borrelli “C”, DeVergilio, Zanette; Mattivi, Strazzabosco M. “A”; Rigoni, Benetti “A”, Tessari M.; Strazzabosco A., Tessari N., Presti, Stevan. Allenatore: John Parco.
Ertis Pavlodar: Pinc (Nikkila); Rehak, Dufresne; Zalesak, Hujsa, Vak “A”; Bolf, Miroshnichenko “C”; Huna Richard, Huna Robert “A”, Svitana; Ikonen, Sokolov; Nedorost, Fabus, Sharifianov; Metalnikov, Lipin; Basov, Klemeshov, Sihvonen. Allenatore: Penzes Julius
Reti: 03.42 1:0 Zanette (Borrelli, DeVergilio); 05.37 2:0 PP1 DeVergilio (Ulmer, Bentivoglio); 23.18 2:1 Zalesak (Hujsa, Dufresne); 56.39 3:1 PP2 DeVergilio (Bentivoglio, DiDomenico).
Migliori giocatori: Marozzi (Asiago 1935 Gran Moravia)    Pinc (Ertis Pavlodar)
Arbitri: Dremelj Igor (SLO) e Wehrli Tobias (SVI) Giudici di linea: Mischiatti Simone e Stefenelli Federico
Penalità:  Asiago 1935 Gran Moravia 16’ (3 x 2’ – 1 x 10’)     Ertis Pavlodar 18’ (4 x 2’ – 1 x 10’)
Tiri: 28-42 (10-13, 9-15, 9-14)

 not_tor001 (1)

Nel match pomeridiano con inizio alle ore 17 il Toros Neftekamsk si è imposto di misura al termine di un match molto equilibrato contro il Nottingham Panthers. Subito un botta e risposta a cavallo del quinto minuto: prima passa in vantaggio la squadra inglese con Lee a capitalizzare una doppia superiorità numerica; immediata la risposta russa dopo soli 14 secondi grazie a Kisly abile ad intercettare il puck e a battere Conway (sul ghiaccio al posto dell’infortunato Kowalsky).
not_tor002Frazione centrale con ancora un gol per parte in un minuto: al 25° la deviazione di Doronin su tiro di Baev finisce tra i gambali del portiere, 58 secondi dopo l’ex Milano Ryan pareggia in contropiede; a 40 secondi dal secondo riposo ancora in doppia superiorità Lee mette a segno la doppietta che vale il 3 a 2 per il Nottingham. Il Toros capovolge la situazione negli ultimi 20 minuti prima con il pareggio al 43° di Kisly (doppietta) e poi con il gol del definitivo 4 a 3 realizzato in powerplay da Vasilevski. Vano l’assalto finale in sei contro quattro del Nottingham.

Nottingham  Panthers – Toros Neftekamsk 4-3 (1-1, 2-1, 1-2)
Nottingham Panthers: Conway (Green); Lee-Makela; Lachowicz, Francis ”A”, Salters; Weaver, Murray; Clarke ”C”, Capraro, Benedict ”A”; Henley, Loyns; Jensen, Kalus, Ryan; Norton, Werner; Saari, Boxill. Allenatore Neilson Corey
Toros Neftekamsk: Sokhatsii (Kakimov); Susloparov, Tsirulev; Ankudinov, Saulietis, Kisly; Doronin, Baev; Stepanov ”C”, Bogdanovskiy ”A”, Romanovsky; Shasherin, Kamenev; Gordeyev, Salnikov “A”, Setdikov; Bochkov, Vasilevski; ZImin, MIckevics, Goroshanskiy. Allenatore Suleimanov Ruslan
Reti: 04.50 1:0 PP2 Lee (Francis); 05.04 1:1 SH1 Kisly; 24.33 1:2 PP1 Doronin (Baev); 25.31 2:2 Ryan; 39.20 3:2 PP2 Lee (Jensen, Clarke); 43.35 3:3 PP1 Kisly (Salnikov); 58.02 4:3 PP1 Vasilevski.
Migliori giocatori: Loyns (Nottingham Panthers) e Kisly (Toros Neftekamsk)
Arbitri: Gebei Peter(HUN) e Schukies (GER) Giudici di linea: Cristeli Christian e Cristeli Matthias
Penalità:  Nottingham Panthers 42’ (11 x 2’ – 2 x 10’)     Toros Neftekamsk 30’ (10 x 2’ – 1 x 10’)
Tiri: 29-31 (6-12, 12-10, 11-9)

Classifica dopo la prima giornata:
Asiago 1935 Gran Moravia 3
Toros Neftekamsk 3
Nottingham Panthers 0
Ertis Pavlodar 0