Pergine, looks to the Future: per non vedere i giovani in panchina

(dal sito del Pergine) – Mancano poche ore all’esordio stagionale in serie B, un campionato che si preannuncia molto combattuto, ma anche ricco di sfide storiche: basta scorrere l’elenco delle formazioni partecipanti per capire che quest’anno non sarà una passeggiata; Varese, Alleghe e Como, sono squadre che evocano scontri per scudetti, mentre Feltre, Chiavenna, Laces e Trento rappresentano “rivali” di lungo corso per le linci.

In attesa del primo ingaggio contro l’Alleghe, venerdì 4 ottobre sul ghiaccio di Vigalzano, il Pergine Sapiens ha raggiunto l’accordo di farm team con l’Asiago: i biancorossi saliranno sull’altopiano per dare una mano ai campioni d’Italia con la formazione under 20, mentre alcune giovani promesse del vivaio veneto saranno protagoniste con la casacca delle linci in serie B. In vista della prima gara stagionale abbiamo chiesto alcune considerazioni al coach perginese, Marco Liberatore: cosa possono aspettarsi i tifosi per questa stagione?

“Quest’anno è l’anno zero per il Pergine: abbiamo cominciato un nuovo percorso, LOOKS TO THE FUTURE, puntato interamente sui giovani. E’ stata allestita una formazione giovane, con poca esperienza, ma tecnicamente buona; abbiamo confermato due “vecchietti” come De Toni e Rigoni, per portare un po’ di esperienza, ma il resto della rosa è alla sua prima stagione da titolare, quindi pagheremo dazio, ma cercheremo comunque di toglierci qualche soddisfazione durante l’anno. Un campionato che si preannuncia strano, che io dividerei in tre fasce: da una parte Alleghe, Ev Bozen, Ora e Trento, che lotteranno per il titolo; un gradino sotto metterei Como, Feltre, Valvenosta e Varese. Più in basso troviamo Chiavenna e Malè, giusto poco sopra di noi ed il Bolzano Foxes, due squadre giovani.”

Una scelta difficile, quella intrapresa a Pergine quest’anno, ma che ripagherà in futuro:

“Certo. Purtroppo si vedono troppi giovani che guardano le partite dalla panchina, una scelta che non ha senso! I giovani devono giocare, magari scendendo di una categoria, ma così facendo riescono a farsi le ossa: negli ultimi tre anni abbiamo fatto crescere tre ragazzi, ora protagonisti del massimo campionato… Ambrosi, Casetti ed oggi Mattivi. Un cammino difficile, ma che con pazienza e fiducia porta i suoi frutti!”

Questo il roster biancorosso di questa stagione:

PORTIERI: Facchinetti Daniele, Peiti Simone, Tononi Marco.
DIFENSORI: Ambrosi Alessandro, Chizzola Andrea, Marchesini Leonardo, Munari Nicola (Asiago), Pesavento Enrico (Asiago), Rigoni Fabio, Rodeghiero Davide (Asiago), Strazzabosco Andrea (Asiago).
ATTACCANTI: Conci Davide, De Polo Alessandro, De Toni Lino, Magnabosco Marco (Asiago), Meneghini Andrea, Olivero Simone (Asiago), Pace Fabrizio (Asiago), Pintarelli Alex, Piva Stefano, Rapisarda Luca (Cortina), Sinosi Filippo, Svaldi Matteo (Pinè), Viliotti Giuseppe.

Tags: