Spending review del Caldaro

Il Caldaro del presidente Mathias Lobis non vuole spendere cifre folli per la sua prima avventura in INL. Definito l’allenatore (Fred Carrol) e i due stranieri (Troy Barnes dietro e Pontus Moren davanti) l’imperativo è valorizzare i ragazzi locali senza mettere mano al portafogli per portare giocatori di serie A catapultati sul mercato per la crisi delle rispettive società. Le offerte non mancano, scrivono sul sito ufficiale dei Lucci, ma il Caldaro non vuole correre al passo di Egna e Appiano che stanno allestendo un roster impegnativo, mantenendo invece un budget contenuto e sfruttando la fame di hockey dei suoi ragazzi. L’unica eccezione potrebbe farla per prendere un giocatore sotto i 22 anni ma con una certa esperienza se Thomas Pichler (28 anni) confermerà di voler smettere di giocare a hockey.

In porta il direttivo caldarese ha deciso all’unanimità di dare piena fiducia a Daniel Morandell, maggiorenne da una ventina di giorni che l’anno scorso ha difeso la porta della formazione under 20 e ha fatto da backup nella senior a Valle Da Rin. Ad aiutarlo ci sarà Hannes Pichler, 30enne a Caldaro nel 2010/11 dopo un decennio ad Appiano. Pichler ha giocato ad Egna due stagioni fa prima di fermarsi per un anno di stop.

Confermati in difesa Leonhard Rainer (29 anni), Thomas Waldthaler (22), Markus Kofler (21) e Markus Siller (24). Dopo due stagioni a Pergine Alberto Meneghini (21) torna nella sua Caldaro con un bagaglio di esperienza importante che l’ha portato (oltre alle 52 gare con le Linci) anche a scendere in pista in due occasioni nel Bolzano sfruttando il rapporto di farmteam con i trentini.
Il 18enne Tobias Dissertori sale in prima squadra dall’U20 per allungare la panchina di una difesa che al momento ha 7 elementi, potenzialmente più di tre linee, guidati dall’esperienza e il carisma di Troy Barnes.

L’attacco del Caldaro conterà sulla linea verde Raphael Andergassen (20 anni), Patrick Gius (21), Manuel Gamper (21), Michael Felderer (22) e il capitano Alex Andergassen (26) con a curriculum tre stagioni in serie A nel Fassa.
A sorpresa Marian Zelger ha deciso di lasciare la sua Egna per sposare la causa del Caldaro “non certo per soldi”, a detta del sito ufficiale dei Lucci. Il 22enne ex nazionale juniores l’anno scorso ha anche giocato in serie C nell’Ora vincendo il campionato.
Ancora in forse Lorenz Röggl (23 anni, cresciuto nell’Appiano) che aspetta di conoscere il calendario definitivo dell’INL per capire quanto l’hockey possa conciliare con il suo lavoro.

Caldaro Rothoblaas 2013/14
Allenatore: Frederick Carroll (CAN)
Portieri
: Daniel Morandell, Hannes Pichler
Difensori: Troy Barnes (CAN), Leonhard Rainer, Thomas Waldthaler, Markus Kofler, Markus Siller, Alberto Meneghini, Tobias Dissertori
Attaccanti: Pontus Moren (SVE), Raphael Andergassen, Patrick Gius, Manuel Gamper, Michael Felderer, Alex Andergassen “C”, Marian Zelger