L’HCAP riassesta le proprie collaborazioni di 1ª e 2ª Divisione

(Comun. stampa HC Ambrì Piotta) – L’Hockey Club Ambrì Piotta comunica che per la stagione 2013/14 la squadra di 1° Divisione del proprio Partner Team HC Chiasso si allenerà e giocherà le proprie partite casalinghe a Biasca sotto la gestione del HC Biasca portandone i suoi colori sociali.

Allo stesso tempo la squadra di 2° Divisione del HC Biasca si allenerà e giocherà le proprie partite casalinghe a Chiasso sotto la gestione del HC Chiasso portandone anche in questo i colori sociali.

Contemporaneamente, l’Hockey Club Ambrì Piotta comunica di aver raggiunto un accordo con l’HC Biasca che diventa suo Partner Team nella gestione della squadra di 1° Lega. La licenza resta di proprietà del HC Chiasso.

Questo riassetto della gestione del proprio Partner Team di 1° Divisione si pone quale obiettivo, in aggiunta ai già ottimi risultati sportivi finora raggiunti, quello di mettere a disposizione dei giocatori una migliore struttura sportiva e logistica nel contesto geografico delle Tre Valli.

Inoltre, la prossimità con la realtà biancoblu faciliterà un incremento d’interesse e di partecipazione di pubblico.

La buona notizia è quindi che il Ticino dell’hockey è stato in grado di salvaguardare una licenza di 1° Divisione ed una licenza di 2° Divisione, con però un atout supplementare.

In effetti Biasca è ben più vicina alla Valascia che non Chiasso, motivo per cui per l’HCAP sarà meno oneroso far ruotare quei giocatori che intende far maturare in una formazione di adulti ma che non sono ancora pronti per il salto di categoria in National League.

L’HC Ambrì Piotta, che da più di un decennio investe in un importantissimo lavoro sociale nel Borgo, si augura che la decisione di gestire una squadra di 1° Divisione possa ulteriormente sviluppare la già proficua collaborazione con il Comune di Biasca, nell’interesse dei giovani giocatori della regione che avranno così la possibilità di praticare il loro sport preferito a livello competitivo ed in condizioni ideali.

Tags: