Playoff QG1/Playout G1: Il resoconto

Se qualcuno dubitava che i Play-Off fossero tutta un’altra cosa rispetto alla Regular Season questa sera è stato largamente accontentato. In gara uno ci sono stati infatti un paio di risultati molto sorprendenti, che, probabilmente, neppure i tifosi più sfegatati delle formazioni poi risultate vincenti avrebbero, alla vigilia, pronosticato. Le finaliste della scorsa finale scudetto, nonché grandi protagoniste della prima e seconda fase di questo Torneo: il Bolzano ed il Val Pusteria hanno infatti perso in casa, rispettivamente, contro Asiago e Milano Rossoblu due squadre accreditate, dalla griglia di partenza, delle sesta e settima posizione in Tabella Generale. Tiene botta il Renon che strapazza il Cortina mentre l’Alleghe resiste al veemente ritorno del Valpellice e riesce a portare a casa la vittoria. Nei Play-Out convincente e larga vittoria del Fassa contro il Pontebba.

Renon Sport Renault Trucks – Hafro Cortina 3:0 (0:0, 2:0, 1:0).
Renon secondo pronostico e, visto quanto accaduto sugli altri campi, la cosa non va assolutamente sottovalutata. Nel primo tempo le due squadre si sono studiate e per lunghi periodi si è giocato a ritmi bassi con pochissime occasioni da una parte e dal’altra. Poi in avvio di secondo tempo, il Renon si é svegliato ed ha piazzato un micidiale 1-2. I Rittner Buam in dodici secondi sono andati due volte in rete con Domenico Perna e Greg Jacina. Raggiunto il doppio vantaggio i padroni di casa hanno dato prova di grande maturità ed hanno abbassato di nuovo il ritmo della gara, anche allo scopo di centellinare le forze in questa lunga terza e decisiva fase del torneo. Nel terzo drittel, ad otto minuti dalla fine, DJ Kempe con un tiro al volo ha realizzato il 3:0 per il Renon, mettendo in ghiaccio il risultato. Gara 1 va quindi al Renon, con grande merito. La formazione di Rob Wilson ha mostrato una sicurezza ed una forza che lasciano ben sperare tutto l’ambiente per il prosieguo dei play-off.

Vai alla cronaca

Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Milano Rossoblu 1:2 (1:1, 0:0, 0:1) 
Un Milano, sparagnino e difensivista sbanca la Leitner Solar Arena con una prestazione tutta cuore e coraggio. Gli attacchi del Val Pusteria si infrangono contro la difesa ad oltranza della formazione di Adolf Insam che vince a sorpresa gara uno. Già nel primo drittel si assiste ad un largo dominio del Val Pusteria ma è il Milano che, sul primo vero affondo, va in goal con l’ex bolzanino Jordan Knackstedt. Sul finire del tempo, in power play, arriva il pareggio di Jensen che sorprende Raycroft con un rovescino. Anche nel secondo drittel grandi parate di Raycroft, la più clamorosa quella su Ben Guité, il Val Pusteria fa il gioco mentre il Milano pensa solo a difendersi ma la tattica pare dare buoni risultati. Nel terzo drittel al 3:46 in situazione di power play (Christian Mair in panca punti), Kinasewich porta in vantaggio la sua squadra, ed il goal taglia letteralmente le gambe ai Pusteresi che non ritrovano più il bandolo della matassa. Vince il Milano, un po’ a sorpresa, ma tutto sommato meritatamente. La serie dei quarti di finale proseguirà giovedì prossimo in via dei Ciclamini, al Palazzo del Ghiaccio dell’Agorà, che prevediamo, sin d’ora gremitissimo in ogni ordine di posto.
Marcatori 0:1 KNACKSTEDT J. 12:08; 1:1 JENSEN J. 14:22; 1:2 KINASEWICH R. 43:46;

HC Bolzano Foxes – Migross Supermercati Asiago 0:3 (0:1, 0:1, 0:1) 
L’Asiago, a sorpresa, sbanca il Palaonda e costringe la formazione Campione d’Italia alla quinta sconfitta consecutiva. Gli stellati scendono sul ghiaccio molto concentrati e chiudono il primo drittel sullo 0:1, con una segnatura (la prima in serie “A”) del terzino ex-Pergine, Lorenzo Casetti. Nel secondo drittel la pressione dei biancorossi Bolzanini si fa più intensa. Ma sono i giallo rossi a raddoppiare. Con Matteo Tessari in penalty box, in situazione di penalty killing, Balazs Ladanyi perde banalmente il disco sulla pressione di Layne Ulmer, Delmore commette l’errore di lasciargli spazio ed il tiro dell’attaccante vicentino toglie le ragnatele da sotto la traversa della porta difesa da Tyson Sexsmith. Nel drittel finale il Bolzano continua ad attaccare ma questa è la serata dell’Asiago che con una grande azione di Paul Zanette porta il risultato sul 3:0. Gara Uno, a sorpresa, va agli ospiti ma la serie ha in programma, fra appena due giorni, la rivincita al Pala Odegar.

Vai alla cronaca

Alleghe Tegola Canadese – Valpellice Bodino Engineering 4:3 (4:1, 0:2, 0:0)
La gara in programma all’Alvise de Toni è stata bella ed assai combattuta fino al termine. L’Alleghe ha disputato un primo tempo molto buono, ed é andato a valanga contro la Valpe; il parziale di 4:1 non lascia adito ad interpretazioni e ci dice chiaramente come abbia funzionato alla grande sia il gioco offensivo che il power play delle Civette Agordine. Nel secondo tempo, il Valpellice accorcia prima le distanze con Ihnacack (in penalty killing). Più tardi, in situazione di power play, i Piemontesi riducono ulteriormente le distanze con il goal di Pozzi (per lui stasera una doppietta). In questa fase l’Alleghe ha giocato in modo meno aggressivo e forse è stata un po’ troppo prudente. Nel terzo drittel le due squadre non sono riuscite a superarsi e la gara si è conclusa con il minimo, risicato, ma preziosissimo vantaggio dell’Alleghe che riesce così ad aggiudicarsi gara uno. Giovedì rivincita a campi invertiti.

Vai alla cronaca

Play-Out gara 1 per evitare la relegazione in Serie A2:
Val di Fassa Ferrarini – Aquile FVG Pontebba. 7:1 (3:1, 2:0, 2:0)
Ad Alba di Canazei, il Fassa ha esorcizzato la paura ed ha ridimensionato la formazione di Murjica Pajic. I Ladini sono entrati sul ghiaccio con grande determinazione e, sulle ali dell’entusiasmo, si sono portati, di slancio, sul 3:0. Il Pontebba ha accorciato poi le distanze in power play. Quindi nel secondo drittel, si è spenta definitivamente la gara con le segnature di Castlunger e Marchetti. Nel drittel finale sono andati ancora in goal Chelodi e Sindel, ed il risultato finale (7:1) è diventato fin troppo ampio. E’ stata, praticamente una festa per il Fassa mentre per il Pontebba possiamo solo parlare di ennesima serata da dimenticare.

Play Off Gara 2, in programma giovedì 21 febbraio 2013.
Hafro Cortina – Renon Sport Renault Trucks
Milano Rossoblu – Lupi Fiat Professional Val Pusteria
Migross Supermercati Asiago – HC Bolzano Foxes –
Valpellice Bodino Engineering – Alleghe Tegola Canadese
Play-Out gara 2
Aquile FVG Pontebba – Val di Fassa Ferrarini

Tags: