Serie A2: vincono Appiano ed Egna

(da LIHG.IT)

Hc Appiano Sarah – HC Gherdeina 3-1 (0:0, 0:1, 3:0)

Appiano, tre punti e terzo posto. Per coach Jarno Mensonen, sempre assenti Patrick Wallenberg (rientro previsto il 15 febbraio) e Alex Rottensteiner, a referto il giovane Johannes Weger. Tre defezioni tra gli ospiti: fuori lo squalificato Aaron Pitschieler, oltre a Davide Holzknecht e Gabriel Lang. Grande equilibrio nel corso della prima frazione. Le due squadre si equivalgono, si lotta su ogni disco, i portieri non corrono grandi rischi. Inevitabile, o quasi, lo 0:0 della prima sirena. L`Appiano ci prova di più in zona d`attacco, ma gli attaccanti dei Pirati non trovano mai il pertugio vincente davanti a Grossgasteiger. Il Gherdeina è cinico e passa al 29.45 con la 13esima rete stagionale di Mitch Stephens. Al secondo intervallo il Gherdeina è avanti, ma la partita à apertissima. Nel terzo drittel, la pressione dell`Appiano porta ai suoi frutti. Al 44.24, Jake Newton batte Grossgasteiger e riporta in parità la contesa. I padroni di casa spingono ancora e trovano il primo vantaggio della serata. La rete pesantissima è di Stefan Unterkofler, che al 53.48 cambia il volto della partita. Nel finale è costante il forcing del Gherdeina, che deve arrendersi alla rete di Stefan Unterkofler, che piazza a porta vuota il punto del definitivo 3:1.

HC Appiano Sarah: Mark Demetz (Alex Tomasi), David Ceresa, Fabian Ebner, Lukas Martini, Jake Newton, Peter Stimpfl; Tobias Ebner, Tuomo Harjula, Jan Waldner, Stefan Unterkofler, Alex Jaitner, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Robert Raffeiner, Tobias Spitaler, Mathias Eisenstecken, Christian Tröger, Jonannes Weger. Coach: Jarno Mensonen

HC Gherdeina: Florian Grossgasteiger (Giancarlo Kostner), Benjamin Bregenzer, Ryan Gaucher, Fabrizio Senoner, Simon Vinatzer, Fabian Costa, Fabio Kostner, Marco Senoner, Joel Brugnoli, Mitch Stephens, Gabriel Vinatzer, Benjamin Kostner, Gabriel Senoner, Kevin Senoner, Ivan Demetz, Rupert Stampfer, Oliver Schenk. Coach: Gary Prior

Reti: 0:1 Mitch Stephens (29.45), 1:1 Jake Newton (44.24), 2:1 Stefan Unterkofler (53.48), 3:1 Stefan Unterkofler (59.37 porta vuota)

HC Egna Riwega – Ev Bozen 84 Groupon 6-0 (1:0, 3:0, 2:0)

L`Egna passeggia su un Ev Bozen 84 troppo leggero. Nelle file dell`Egna rientra a roster Patrick Zambaldi, sempre fuori causa Matteo Peiti, Daniele Delladio e Paolo Bustreo. Fuori anche Dominik Massar in avanti. In casa bolzanina out capitan Roland Battisti e Daniele Da Ponte. Partita con inizio vivace, le due squadre si affrontano a viso aperto. Gli ospiti non sembrano volere vestire i panni di vittima sacrificale e pungono appena possono. L`Egna deve attendere il 15.55 per rompere il ghiaccio: è Michael Sulmann a sbloccare la contesa. Nel secondo tempo i Wild Goose accelerano e chiudono, di fatto, la contesa: tra il 27.15 e il 28.35 sale in cattedra Dylan Stanley, che piazza due pesantissimi gol dell`ex, che valgono il 3:0. Da qui in poi l`Egna cambia marcia. Michael Sullmann firma la sua doppietta personale per il 4:0 L`Egna passa ancora ad inizio del terzo tempo, con la prima firma personale della serata di Markus Simonazzi, il quale batte Federico Tesini, subentrato ad inizio del terzo tempo a Thomas Commisso. L`Ev Bozen 84 fatica parecchio e sfiora il gol con Christian Timpone, in una delle rarissime chance in attacco. Il 6:0 arriva dalla stecca di Rudy Locatin, che chiude il tabellino della serata. Vittoria mai in discussione per l`Egna. Per l`Ev Bozen 84, continua la serie negativa contro il team della Bassa Atesina: da tre anni, mai i bolzanini, negli scontri diretti, sono riusciti ad imporsi.

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Giulio Bosetti, Alexander Sullmann, Kevin Zucal, Piero Simoni; Michael Sullmann, Markus Simonazzi, Rudi Locatin, Davide Stricker, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Patrick Zambaldi,  Hannes Walter, Mike Craig, Dylan Stanley. Coach: Teppo Kivelä

Ev Bozen Groupon: Thomas Commisso (dal 40.00 Federico Tesini); Luca Franza, Gabriel Nibale, Christian Fabbretti, Simon Obexer; Thomas Unterfrauner, Philipp Grandi, Hannes Hölzl, Franz Josef Plankl, Alexander Pancheri, Matteo Lotti, Lorenzo Piccinelli, Paolo Widmann, Christian Timpone, Michele Volcan, Alex Tava. Coach: Fred Carroll

Reti: 1:0 Michael Sullmann (15.55), 2:0 Dylan Stanley (27.15), 3:0 Dylan Stanley (28.35), 4:0 Michael Sullmann (34.17), 5:0 Markus Simonazzi (42.22), 6:0 Rudy Locatin (54.29)

Tags: