EWHL – A Bolzano passa il Salisburgo. Budapest sgambetta Vienna

Al Palaonda il Bolzano doveva raccogliere punti dopo essere stata superata da Minsk e Salisburgo nelle scorse settimane. L’occasione era lo scontro diretto contro le ragazze della città di Mozart ma le condizioni alla vigilia non erano delle migliori. Formazione rimaneggiata quella del Bolzano a causa di infortuni e mancati prestiti piemontesi dall'”alleata” di Serie A, impegnata nel delicato confronto in campionato contro l’Appiano. La defaiance peggiore è stata quella dell’americana Chelsea Furlani per una distorsione. Tuttavia le Eagles italiane hanno giocato alla pari con quelle austriache strappando comunque un punto. In vantaggio nel secondo tempo con la zoldana Campo Bagatin, le bolzanine sono crollate nei cinque minuti dal 25° al 30° subendo tre gol. Un gol per parte (Zaccherini per le italiane) e la seconda frazione s’è chiusa sul 2-4. Fino a 6 minuti dalla fine della partita il risultato è rimasto lo stesso, fino a quando cioè in un minuto e mezzo il Bolzano ha trovato il pareggio con Bonafini e Elliscasis. Ai rigori sono state più brave le salisburghesi con decisiva una super Becky Conroy autrice di due gol, due assist e il rigore decisivo.

La sorpresa più grossa arriva dall’Ungheria dove era in programma il doppio confronto “testacoda” tra la capolista e imbattuta Vienna, e la “Lanterna Rossa” Budapest.
Il KMH Budapest è una squadra molto giovane con gran parte dell’ossatura della nazionale di Ungheria under 18 che disputerà il mondiale maggiore (quello per intenderci con Canada e Usa), mentre le  austriache devono accontentarsi della serie B (dove l’Italia non s’è nemmeno qualificata). Tuttavia l’ultimo posto in classifica con una vittoria in 12 partite non dava nessuna chance contro le capitoline pluricampionesse in carica e vittoriose 10 volte su 10 senza troppi patemi d’animo. Forse troppa sicurezza è costata cara a Vienna scesa alla pista Tüskecsarnok Halle di Budapest con nemmeno due linee, con assenze pesanti come la nazionale Anna Meixner (24 punti) e le tre straniere: il capocannoniere Kelly Nash (35 punti, tornata a casa in America per il Natale), Kiira Dosdall (22 punti, infortunata) e la bolzanina Valentina Bettarini.
Nella gara di sabato Katharina Hybler al 5° sembra dare il “la” alla solita musica austriaca. Invece al 10° il pareggio di Huszak fa capire che gli strumenti dell’orchestra viennese stavolta hanno il silenziatore. Il tabellone resta invariato fino al 50° quando due gol magiari in un minuto mettono in crisi le Sabres, capaci solo di accorciare le distanze al 55° quando ormai è troppo tardi. L’incubo delle Sabres continua anche 24 ore dopo quando, nonostante l’assedio giallonero, alla ripresa del terzo drittel in vantaggio è ancora Budapest. Weber al 43° trova il tanto sospirato pareggio e negli ultimi 10 minuti Esther Kantor decide che aver lasciato 3 punti a Budapest è stato sufficiente, infilando tre reti nella gabbia magiara. Soddisfazione per Sonja Frere (nazionale belga), al suo esordio in maglia giallonera e autrice del momentaneo 1-1.

A Santo Stefano le tigri campionesse in carica andranno a Salisburgo desiderose di riscatto. Il Bolzano tornerà a giocare in Europa dopo l’Epifania nella doppia sfida di Budapest.

Risultati:
sab. 22/12/2012
KMH Budapest (UNG) – EHV Sabres (AUT) 3-2 (1-1, 0-0, 2-1)
sab. 22/12/2012
EV Eagles Bolzano (ITA) – DEC Eagles Salisburgo (AUT) 4-5 d.r. (0-0, 2-4, 2-0, 0-0, 0-1)
dom. 23/12/2012
KMH Budapest (UNG) – EHV Sabres (AUT) 2-5 (1-0, 1-1, 0-4)

Classifica          P.ti  i  V -ot P    gol +/- %vitt.
1 EHV Sabres Vienna   33 12 11 0 0 1  86-24  62 91,7%
2 Pantera             26 11  8 1 0 2  55-31  24 78,8%
3 DEC Salzburg Eagles 21 11  6 1 1 3  53-38  15 63,7%
4 EV Bolzano Eagles   16  9  5 0 1 3  33-30   3 59,3%
5 KMH Budapest         6 14  2 0 0 12 23-70 -47 14,3%
5 WE-V Flyers          6 15  2 0 0 13 27-84 -57 13,3%

Prossimi impegni:
mer. 26/12/2012
DEC Eagles – EHV Sabres
sab. 12/01/2013
KMH Budapest – EV Eagles Bolzano
EHV Sabres – DEC Eagles
dom. 13/01/2013
KMH Budapest – EV Eagles Bolzano
WEV Flyers – EHV Sabres

freccia Presentazione
freccia Calendario
freccia Formazione EV Eagles Bolzano

22.12.2012
EV Bolzano Eagles – DEC Salisburgo Eagles 4-5 d.r. (0-0, 2-4, 2-0, 0-0, 0-1)
Marcatrici: 23:23 (1-0) Campo Bagatin M. (Saletta C.), 24:23 (1-1) Conroy B., 26:04 (1-2) Conroy B., 29:05 (1-3) Kratchmer J. (Conroy B., Ban S.), 32:30 (2-3) Zaccherini N., 35:09 (2-4) Ban S. (Conroy B.), 54:09 (3-4) Bonafini E. (Angeloni M.), 55:30 (4-4) Elliscasis H. Rig. decisivo: (4-5) Conroy B.
Bolzano: Klotz D. (Höller M.); Peer H., Battisti G., Campo Bagatin M., Saletta C., Elliscasis H., Kaser W., Bonafini E., Larger B., Stocker F., Zaccherini N., Orlandini A., Angeloni M.
Salisburgo: Schwendinger S.; Brunner S., Kieslinger S., Conroy B., Kratchmer J., Brunner M., Hofbauer I., Hager M., Ban S., Lackner D., Zöhrer L., Hausberger S., Wirl C.
Tiri: 37-31
Spettatori: 110
Arbitri: Tschörner H.; Santi, Mancina
Penalità: 4-14

22.12.2012
KMH Budapest – EHV Sabres Vienna 3-2 (1-1, 0-0, 2-1)
Marcatrici: 04:40 (0-1) Hybler K. (Vlcek M., Haas L.), 09:26 (1-1) Huszak A., 49:51 (2-1) Szelenyi L., 50:56 (3-1) Horvath T. (Kiss-Simon F.), 54:38 (3-2) Weber J. (Hummel V., Kantor E.)
Budapest: Nemeth A. (Polczer R.); Somogyi V., Dabasi R., Krivi K., Huszak A., Horvath T., Pinter L., Szelenyi L., Pinter H., Ungar R., Nagy O., Jokai-Szilagyi K., Kiss A., Toth E., Pal V., Kiss-Simon F., Köles K., Nemeth B.
Sabres: Hornich T.; Frere S., Kantor E., Vlcek M., Haas L., Weber J., Hauer A., Hummel V., Prosenz N., Hybler K.
Tiri: 30-32
Spettatori: 100
Arbitri: Bedö P.; Vaczy D., Muzsik N.
Penalità: 8-4

23.12.2012
KMH Budapest – EHV Sabres Vienna 2-5 (1-0, 1-1, 0-4)
Marcatrici: 13:18 (1-0) Dabasi R. (Jokai-Szilagyi Z.), 33:22 (1-1) Frere S., 36:53 (2-1) Jokai-Szilagyi K., 42:11 (2-2) Weber J. (Hummel V.), 51:39 (2-3) Kantor E. (Hybler K.), 58:38 (2-4) Kantor E. (Hybler K.), 59:37 (2-5) Kantor E. (Hummel V.)
Budapest: Polczer R. (dal 30° Gegesy B.); Viktor Z., Dettrich S., Jokai-Szilagyi Z., Dabasi R., Partos R., Szelenyi L., Somogyi V., Nagy O., Jokai-Szilagyi K., Krivi K., Toth E., Pal V., Csiszer S., Köles K., Nemeth B.
Sabres: Hornich T.; Frere S., Kantor E., Vlcek M., Haas L., Weber J., Hauer A., Hummel V., Prosenz N., Hybler K.
Tiri: 27-47
Spettatori: 50
Arbitri: Gernyi K.; Nemeth M., Vaczy D.
Penalità: 8-22 (Pen. partita Hummel V.)