Qualif.Olimpiadi Donne: Bella Italia, ma vince la Danimarca che si aggiudica il girone

Ultima partita dell’Italia in questo girone di qualificazione per le Olimpiadi di Sochi 2014 in corso di svolgimento a Valmiera (Lettonia), Italia che arriva dalla bella vittoria contro la Lettonia padrona di casa, avvio brillante delle azzurre che dopo tre minuti costringono al fallo le danesi, passa poco più di un minuto e la situazione numerica in campo si pareggia per una penalità comminata all’Italia, l’Italia gioca bene ma il solito problema dei falli a penalizzarla, terminata l’inferiorità numerica l’Italia si distende e si propone attivamente in fase offensiva, gli sforzi delle azzurre vengono premiati al minuto 11.01 con la rete di Agnese Tartaglione. L’Italia successivamente concede una grossa opportunità alle danesi cche hanno disposizione 96 secondi di superiorità numerica ma Giulia Mazzocchi e la sua difesa reggono bene l’urto, nell’ultimo minuto della prima frazione superiorità numerica per l’Italia ma il power play azzurro non va in rete e il primo periodo si chiude con l’Italia in vantaggio 1-0.

Le danesi rientrano in pista nel secondo periodo molto più decise e pervengono immediatamente al pareggio con Josefine Persson al 21.20, l’Italia accusa il colpo e nel giro di 24 secondi la Danimarca concede il bis con Maria Olausson che al 21.44 sigle la rete del sorpasso. L’Italia cerca di scuotersi tirando più delle avversarie ma Kamilla Lund Nielsen non concede nulla, al 33.24 Josefine Persson  realizza la rete del 3-1, vantaggio danese fin troppo ampio in considerazione dei pochi tiri effettuati. L’Italia non demorde e si riversa nuovamente nel terzo difensivo danese ma nonostante  gli sforzi non arriva nessuna rete.

Nel terzo periodo la Danimarca si predispone in modo da controllare il gioco, tenendo a debita distanza gli attacchi delle azzurre, che dal canto loro cercano in ogni maniera di scardinare la difesa danese ma a nulla vale ogni tentativo, le danesi vincono cosi la sfida per 3-1 che le consente di aggiudicarsi il girone e approdare al turno successivo che la vedrà impegnata dal 07 al 10 febbraio 2013 a Poprad (Slovacchia) contro Giappone, Norvegia e la Slovacchia padrona di casa.

Un vero peccato per l’Italia che nonostante i tanti sforzi e i molti tiri si deve arrendere ad una Danimarca che ha saputo essere conncreta e cinica nel secondo periodo.

DANIMARCA – ITALIA  3-1 (0-1; 3-0; 0-0)

 Danimarca: Kamilla Lund Nielsen (Amalie  Joa); Malene Frandsen, Maria Olausson; Charlotte Densing, Simone Jacquet; Julie Davidsen, Line Ernst “A”; Jeanette Langsager; Julie Gregersen, Emma Russell, Josefine Persson; Josefine Jakobsen, Nicoline Jensen, Henriette Ostergaard “A”; Christina Andersen “C”, Josephine Asperup, Anne Sofie Clausen; Katarina Lund Nielsen. Coach: Denis Larsen

Italia: Giulia Mazzocchi (Rita Flor); Elena Ballardini, Linda De Rocco “C”; Valentina Bettarini “A”, Anneke Orlandini; Valentina Ricca, Michelle Masperi; Michela Angeloni; Anna De la Forest “A”, Beatrix Larger, Federica Zandegiacomo; Carola Saletta, Diana Da Rugna, Agnese Tartaglione; Mia Campo Bagatin, Eleonora Dalprà, Hanna Elliscasis; Eleonora Bonafini, Elisa Ballardini. Allenatore: Marco Liberatore

 

Marcatori:  11.01 (0-1) Agnese Tartaglione;  21.20 (1-1) Josefine Persson (Simone Jacquet); 21.44 (2-1) Maria Olausson (Malene Frandsen); 33.24 (3-1) Josefine Persson (Nicoline Jensen);

Tiri:  Danimarca 15 (5,5,5)   Italia 28 (8,15,5)

Penalità:  Danimatca 18 (6,8,4)  Italia 16 (8,2,6)

LETTONIA – AUSTRIA  2-3 (0-1; 1-2; 1-0)

Nell’ultima partita del girone di qualificazione disputato a Valmiera (Lettonia) si gioca una partita ininfluente ai fini della classifica finale, con i giochi già decisi in favore della Danimarca, l’Austria si aggiudica la gara giocando meglio delle avversarie fin dalle battute iniziali. Denise Altmann porta in vantaggio l’Austria dopo poco più di cinque minuti ed è la stessa Denise Altmann a realizzare la rete del 2-0 al 28.21, dopo solo 32 secondi Esther Kantor porta a tre le reti austriache, un minuto più tardi è Iveta Koka a segnare la prima rete per la Lettonia, nell’ultimo periodo seconda rete per la Lettonia realizzata da Ieva Petersone, nel finale la Lettonia cerca di arrivare al pareggio, ma l’Austria regge l’urto e si aggiudica il match per 3-2.

Lettonia: Evija Tetina (Ilze Krontale); Zanete Vasilevska, Aija Aspite “A”; Sarma Pone, Laura Aldina;Olita  Liepina, Ilze Kronberga; Laila Dekmeijere-Trigubova “A”, Iveta Koka “C”, Ilze Bicevska; Inese Geca-Miljone, Sindija Agare, Mara Trezina; Baiba Kurme, Ivita Krumina, Ieva Petersone; Baiba Dzene, Lelde Hartmane, Anna Katrina Lagzdina. Coach: Andrejs Zakis

Austria: Paula Marchhart ( Theresa Hornich); Tamara Grascher, Charlotte Wittich; Eva-Maria Verworner, Esther Kantor “A”;Sharon Hausberger, Katharina Hybler; Julia Willenshofer, Eva Maria Schwärzler “A”, Denise Altmann “C”; Anna Meixner, Victoria Hummel, Janine Weber; Sonja Ban,Ildiko Hofbauer,Marlene Brunner; Lisa Zohrer, Monika Vlcek, Sophia Volgger. Allenatore: Per Christian Yngve

Marcatori:  05.11 (0-1) Denise Altmann (Sonja Ban, Tamara Grascher); 28.21 (0-2 PP1) Denise Altmann (Esther Kantor);  28.53 (0-3 PP1) Esther Kantor (Eva Maria Verworner); 30.09 (1-3) Iveta Koka (Inese Geca-Miljone); 48.33 (2-3) Ieva Petersone (Iveta Koka,Inese Geca-Miljone)

 

Tiri:  Lettonia 18 (7,3,8)   Austria  40 (16,12,12)

Penalità: Lettonia 22 (6,10,6)   Austria 8 (2,6,0)

 

RISULTATI (ora locale)

  • 08 novembre 2012
    ore 15.30  Austria – ITALIA  7-0 (1-0; 2-0; 4-0)
    ore 19.30  Lettonia- Danimarca  1-4 (0-1; 0-2; 1-1)
  • 09 novembre 2012
    ore 15.30  Austria – Danimarca 0-1 (0-0; 0-1; 0-0)
    ore 19.30  ITALIALettonia  3-0 (1-0; 2-0; 0-0)
  • 11 novembre 2012
    ore 13.00  Danimarca – ITALIA 3-1 (0-1; 3-0; 0-0)
    ore 17.00 Lettonia – Austria 2-3 (0-1; 1-2; 1-0)

La Classifica Finale

Danimarca punti 9, Austria punti 6, Italia punti 3, Lettonia punti 0.