Vittoria di misura dei Foxes

di Fabrizio Bombarda

HC Bolzano Foxes – Aquile FVG Pontebba  2–1 (0-0) (2-1) (0-0)

Prima partita del master round per il Bolzano che ospita il Pontebba. La squadra di Pokel ha sempre messo in difficoltà i biancorossi nelle precedenti sfide della stagione. Stasera coach Insam decide di opporre la propria terza linea all’ottimo primo blocco friulano nel tentativo di fermare i due top scorer del campionato Goebel e Devirgilio. I primi minuti dell’incontro sono caratterizzati dall’atteggiamento piuttosto guardingo delle due compagini con il Pontebba che pare più “in palla” degli avversari. Al quinto minuto,però,  in occasione di una superiorità numerica, Egger fa vibrare il palo alla sinistra di Petizian. Con il passare dei minuti la foga degli ospiti cala leggermente ed i padroni di casa iniziano a rendersi pericolosi più frequentemente. Al decimo minuto si assiste al primo power play del Pontebba che però risulta piuttosto sterile. Quattro minuti più tardi Giliati centra la traversa con un polso dalla media distanza a portiere battuto, e la prima frazione si conclude senza altre grosse emozioni.

Tutt’altra musica nel secondo periodo, che si apre subito con una marcatura. Gli ospiti passano infatti in vantaggio dopo 101 secondi con Rigoni, abile a battere Zaba sul secondo palo grazie al buon lavoro di Tomko e di Anderson. Il Bolzano non si scompone, anzi, cerca la reazione immediata aumentando il pressing già nel terzo difensivo ospite. Proprio grazie ad un’azione di disturbo dietro la porta, Guiliati riesce a rubare un disco a Milovanovic  e a servire l’accorrente Knackstedt che dallo slot fulmina il golie friulano. Due gol in 3 minuti e 10 secondi promettono un proseguo scoppiettante. La terza linea del Bolzano continua a contrastare molto bene la prima linea delle aquile che stasera non riesce ad essere mai pericolosa. Gran lavoro davvero quello di Zisser, Walcher e Insam. Al 6:18 Egger viene spedito nel penalty box e stavolta lo special team del Pontebba funziona meglio, riuscendo a bloccare il Bolzano nel proprio terzo ma senza riuscire a scardinare il bunker biancorosso. A metà tempo Meyers è costretto a lasciare il ghiaccio, probabilmente per l’aggravarsi dello stato febbrile di cui soffriva a causa dell’influenza. Tre minuti dopo i foxes piazzano il colpo del k.o., ancora con Knackstedt, bravissimo a liberarsi di due avversari in un fazzoletto di ghiaccio e poi a superare Petizian con un polso all’incrocio dei pali. Gran gol del nr. 10 del Bolzano. Lo stesso Knackstedt offre un ottimo assist a Sharp cinque minuti dopo ma il nr. 16 non è abbastanza lucido per segnare il tris. Secondo tempo migliore del primo con il Bolzano che prende abbastanza nettamente il sopravvento.

Nella terza frazione ci si aspetta la reazione veemente degli ospiti che però in realtà non arriva. Con la prima linea di fatto neutralizzata e soli 4 terzini (Anderson viene schierato in attacco), le cartucce in mano agli ospiti risultano quasi tutte a salve. Al quarto minuto però, con Giliati in panca puniti, Nicoletti sbaglia un gol a porta vuota non riuscendo ad impattare il disco con la forza necessaria ad un metro dalla linea. I foxes hanno ancora qualche chance per segnare il terzo gol (Bernard spreca la più ghiotta) ma il risultato non cambia più.

Il Tabellino: 2° Tempo: 1:41 Rigoni (Anderson, Tomko) – 3:10 Knackstedt (Giliati) – 13:25 Knackstedt (Edwardson)

Migliori in campo: Bolzano: Zisser  –  Pontebba: Nicoletti

httpvh://www.youtube.com/watch?v=m0KYMfm50vA

Tags: