Vittoria al debutto per coach Ivany

Hc Valpellice vs Hc Fassa Ferrarini 2-0 (2-0, 0-0, 0-0)

Hc Valpellice: Valiquette (Platè), Martinelli – Urquhart, Johnson – Runer, Kantee – Rivoira, Dickenson – Nikiforuk – Bembridge, Frigo – Sirianni – Desmet, Pozzi – Silva – Canale, Durand Varese, Coco, Coach Ivany, Ass. Coach Defrenza

Hc Fassa: Doyle (Menguzzato), Turon – Chvatal, Oberdorfer – Schnabel, Dantone, Margoni- Chrenko- Iori, Kell- Chelodi – Snetsinger, Piva – Piffer – Planchensteiner, Coach Frycer

Marcatori: 3’36’’ Urquhart, 7’02’’ Johnson

Torre Pellice: Esordisce al Cotta Morandini la Valpe di coach Ron Ivany, assistito in panchina da Frank Defrenza, con una bella vittoria che fa infiammare le più di duemila persone presenti sugli spalti. A quanto visto ieri sera sembrerebbe che coach Ellis rimanga comunque nello staff tecnico della Valpe essendo stato utilizzato come “supervisore” insieme a Francella durante la partita.
Valpe ancora priva del portiere Regan e di Haddy mentre nel Fassa ancora assenti Locatin e Sullivan ma risulta presente il neo acquisto Chvatal, neo arrivo dal Cortina. Recupera inoltre il portiere Doyle.

Primo tempo di marca nettamente valligiana con gli uomini di Ivany nettamente superiori che trovano il goal con Luca Frigo (goal attribuito ad Urquhart ma di fatto segnato da Frigo) al termine di una bella azione chiusasi con tre passaggi di prima intenzione tra lo stesso Frigo, Desmet e Sirianni. Appena tre minuti dopo è ancora la Valpe a trovare il raddoppio in power play con capitan Trevor Johnson assistito da Pozzi e Silva.
Da li in poi ci penserà il super goalie, l’ex Nhl Steve Valiquette a chiudere ogni varco alle linee fassane chiudendo con uno splendido shut-out. “A me piace molto giocare e parlare con i miei compagni, a Vipiteno non ero ancora nel mio completo stato di forma, ora dopo un paio di settimane di allenamenti sto raggiungendo una forma ottimale e trovando feeling con i miei compagni” dirà il portiere ex NY Rangers a fine gara.
Nel secondo periodo cala il ritmo da entrambe le parti con la Valpe che si limita a controllare il risultato senza strafare. Degni di nota alcune buone azioni di Pozzi, Dickenson e Bembridge con sul finale una bella discesa di Nikiforuk neutralizzata da Doyle.
Terzo tempo che vede le due formazioni equivalersi con il Fassa che cerca di recuperare il risultato ma la Valpe e Valiquette bloccano ogni tentativo. Unica azione degna di nota a 15 minuti dalla fine quando Martinelli colpisce il palo su azione di power play anche se la Valpe non riesce a sfruttare un doppio PP per 2’ a Bernard prima e dopo circa 40’’ la doppia penalità di Dantone e Schnabel (penalità partita per lui), “Ci sono sicuramente problemi in PP, siamo intorno al 16%, dovremmo lavorare per arrivare ad un 22-23%, vorrei provare ad avere più tiri e più uomini davanti porta” dirà Ivany nel dopo partita, che aggiunge  Vorrei giocare comunque sempre con sei difensori e quattro blocchi in avanti… c’è molto lavoro da fare, c’è sicuramente qualcosa che non va, dovrò fare qualcosa, mi spiace per Mike ma l’allenatore è il primo a pagare quando ci sono queste situazioni… sicuramente il morale non è buono quando ci sono solo nove vittorie e venti sconfitte ma l’importante è unire il gruppo e che ogni giocatore dia il massimo in pista… non ho cambiato le linee perché penso siano delle buone linee e sono qui solo da due giorni, mi piace guardare e cercare di inserire qualche nuova modifica”.

Mentre per coach Frycer: Il nostro problema è che non riusciamo a segnare, abbiamo problemi anche col power play mentre abbiamo tenuto abbastanza bene in penalty killing, ho visto una buona prestazione di Schnabel… se potessi prendere un giocatore dalla Valpe prenderei sicuramente Sirianni così ci risolverebbe il problema del goal”.