Lupi da record

Pontebba – Brunico 4-5 (2-2; 0-2; 2-1;)

Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, i Lupi sono pronti a continuare la loro corsa in campionato, corsa che oramai non viene interrotta dal lontano 26 dicembre. Match impegnativo per le Aquile, le quali, dopo la sconfitta subita in casa della Valpe per 6 a 4, devono cercare di mettere in cassaforte i tre punti in palio per assicurarsi la qualificazione diretta ai play off.

Partenza con il botto per i padroni di casa i quali, grazie ad una sventola di Waddel, si portano in vantaggio dopo soli 41 secondi di gioco; al 2.09 saranno i giallo-neri ad esultare i quali con Watson riescono a riportare il punteggio in parità. Numerose le opportunità per ambedue le compagini: Waddel e Devergilio da una parte, Jensen e Kelly dall’altra; al 12.40 sarà la formazione ospite ad avere la meglio grazie ad una rete di Cullen in superiorità numerica. Al 13.01 arriva l’immediata risposta bianco nera messa a segno da Iannone, il quale fora per la seconda volta la retroguardia altoatesina.

Periodo centrale favorevole per la formazione ospite, la quale, già al 23.24, si riporta in vantaggio grazie ad un’autorete, autogol attribuito a Scandella. Le Aquile provano a riaprire le ali in più occasioni, le più pericolose quelle di Iannone e Devergilio; verso il decimo minuto brividi per Stromberg il quale miracolosamente riesce a parare i tiri insidiosi di Devergilio, Milovanovic e Goebel. I Lupi provano a portarsi in avanti con Willeit, ma sarà Ling su assist di Oberrauch ad allungare le distanze; ultimi cinque minuti di allarme rosso per il Pontebba, il quale viene costretto a chiudersi a riccio per respingere gli attacchi di Jensen, Bona ed infine Kelly, che colpisce in pieno il palo.

Dopo aver subito per l’intero secondo tempo la pressione degli avversari, i friulani provano a portarsi in avanti con Goebel, il quale riesce servire perfettamente Iannone che, infine, realizza. La differenza di una sola marcatura non dura a lungo infatti Jensen, al 43.29, riesce a trovare lo spiraglio giusto per infilare il disco. La formazione di casa azzarda più volte con Goebel, Iannone e Waddel, in tutti e tre casi sarà bravo Stromberg a calare in tempo la saracinesca. Al 54.30 arriva la rete che fa riaccendere la speranza ai ragazzi di coach Pokel, marcatura realizzata da Milanovanovic dalla blu. La sirena finale segna la fine di un match combattuto fino all‘ultimo secondo.

Pontebba – Brunico 4-5 (2-2; 0-2; 2-1;)
Reti: (1-0) 00.41 Waddel (Goebel – Devergilio); (1-1) 2.09 Watson (Crepaz); (1-2) 12.40 Cullen (Bona – Jensen) PP; (2-2) 13.01 Iannone (Goebel – Devergilio); (2-3) 23.24 Scandella (Ling – Willeit); (2-4) 31.57 Ling (Oberrauch); (3-4) 42.34 Iannone (Goebel); (3-5) 43.29 Jensen (Cullen – Oberrauch); (4-5) 54.30 Milovanovic (Iannone) PP

Tags: