Pergine chiude al meglio il 2011

(Comun. stampa HC Pergine) – La partita tra Caldaro Rothoblaas e Pergine Solarplus prometteva scintille e le attese sono state mantenute: sei reti, diversi salvataggi dei due portieri, specialmente Commisso ad essere sinceri, ma alla fine a gioire sono le linci, che consolidano il quinto posto. Laylin deve fare a meno di Gius, Alex Andergassen e Waldthaler, quest’ultimi per squalifica, mentre alle linci mancano Accarino e Fontanive, mentre Jackson è lo straniero lasciato in tribuna per turnover.
 
Si comincia subito a mille con una botta di Kosta, respinta dal guantone di Commisso, mentre poco dopo Reffo imbecca Costantino, ma il tiro del numero undici finisce alto. Il Caldaro si rivede in avanti con le conclusioni di Andergassen e Frei, ma il goalie biancorosso respinge in entrambi i casi. Pergine risponde con tiri dalla distanza: prima ci prova Barnes, poi all’undicesimo Braxenholm trova il vantaggio con un missile dalla linea blu. Il Caldaro risponde con tocchi da distanza ravvicinata di Frei, ma la difesa biancorossa riesce a deviare il puck fuori dalla gabbia. Al diciassettesimo arriva il pareggio: Belcastro lavora un bel disco sulla sinistra e lo passa in mezzo per Hilden, che lo appoggia in fondo al sacco. Ad un minuto dalla fine Tava riporta in vantaggio le linci, scartando l’avversario e bruciando Kosta.

 
Nel secondo drittel i padroni di casa provano a fare la partita, cercando con insistenza la rete del pareggio: è ancora lo scatenato Hilden a scaldare i guantoni di Commisso dopo pochi secondi. Le linci rispondono con i tiri di Piva e Mantovani, ma la difesa riesce a liberare. Il pressing alto del Caldaro viene premiato al tredicesimo, quando un assedio prolungato nei pressi della gabbia biancorossa viene terminato dal tocco vincente di Andergassen. Cinque minuti dopo Hilden nel giro di pochi secondi impegna due volte il goalie perginese, ma quest’ultimo dimostra il proprio valore deviando a lato il puck.
 
Anche il terzo tempo vede una supremazia del Caldaro Rothoblaas, mentre il Pergine Solarplu attende, rischiando a volte un po’ troppo nell’ultimo terzo: Commisso è chiamato agli straordinari in diverse occasioni, sia su tiri dalla distanza, che da conclusioni ravvicinate. Quando il gol dei padroni di casa sembra arrivare, sopraggiunge la zampata vincente delle linci: Reffo serve Virzi, che batte Kosta, portando nuovamente in vantaggio i suoi. Laylin prova la carta del sesto giocatore di movimento, ma Moren trova lo spiraglio giusto, chiudendo la partita a pochi secondi dalla fine.
 
Grazie a questa vittoria il Pergine Solarplus chiude al meglio il 2011, godendosi un quinto posto forse inaspettato a settembre. Finito di brindare al 2012, le linci torneranno in campo mercoledì 4 gennaio sul ghiaccio di Vigalzano contro il Gardena: ci sarà da divertirsi.