Boston respira; bene Vancouver; di misura Washington e Minnesota

di Giacomo Tomasi

Sono 5 le partite che si disputano nella notte di martedì. Vancouver si risolleva per la seconda volta in 4 giorni con una netta vittoria sul campo di Calgary che si ritrova da solo in fondo alla classifica. Boston tira una lieve boccata d’ ossigeno sconfiggendo Ottawa, ma è ancora ultimo nella North – East. Carolina regola Tampa Bay intensificando la lotta per la seconda posizione nella South – East division. Successi all’ overtime per Washington e Minnesota che battono rispettivamente i Ducks e i Red Wings; da sottolineare che la squadra di Detroit non vince da 5 partite

Ottawa – Boston 3-5 (2-1; 0-2; 1-2)
Tampa Bay – Carolina 2-4 (1-1; 0-2; 1-1)
Anaheim – Washington 4-5 (2-0; 1-2; 1-2; 0-1) OT
Minnesota – Detroit 2-1 (0-1; 0-0; 1-0; 1-0) OT
Vancouver – Calgary 5-1 (3-0; 2-0; 0-1)

Tampa Bay @ Carolina 2-4

A Raleigh va in scena il confronto fra due delle tre squadre che stanno lottando per conquistare la seconda posizione della loro division. Sono i padroni a dominare la prima frazione, ma sono gli ospiti a passare in vantaggio con Purcell (Bergeron, Malone) che spinge in rete un tiro dalla blu respinto dal portiere; passano 3 minuti e, con una dinamica simile al goal precedente, gli Hurricanes trovano il pareggio con LaRose (Harrison, Ponikarovski).

É durante il secondo drittel (quello decisivo) in cui avviene il Jeff Skinner show; a 22 secondi dall’ inizio segna il 2 a 1 per gli Hurricanes districandosi all’ interno della difesa avversaria. Il giovane talento mette a segno la sua doppietta con una bellissima azione in contropiede con la collaborazione di Jokinen.
Nell’ ultima parte del match i Lighting aumentano la pressione e accorciano le distanze di prepotenza grazie a Connoly (St. Louis, LeCavalier), ma nemmeno un minuto dopo Chad LaRose segna la sua doppietta e scrive la parola fine sul match.

Anaheim @ Washington 4-5

E’ uno dei match più entusiasmanti quello che va in scena nella capitale degli Stati Uniti. Il trend sembra ad essere fin dall’ inizio favorevole ai Capitals che fanno sentire la loro forza con azioni interessanti, ma è l’ esperienza delle vecchie volpi finlandesi che porta in vantaggio i californiani: errore della difesa di Washigton e Koivu (Selanne, Fowler) insacca. I 2 sembrano non accontentarsi perchè 4 minuti dopo impartiscono l’ azione del raddoppio con rete di Selanne (Koivu, Lydman).
Con l’ inizio della ripresa la musica non cambia, i Ducks si portano sul 3 a 0; bella azione e il solito Selanne (Fowler, Beauchemin) segna.
Washingon non ci sta, accorcia le distanze prima con Ward (Laich, Chimera), poi con il potente slap shot di Wideman, propiziato da un errore della difesa dei Ducks.
Nella terza frazione Anaheim va sul 4 a 2 in power play con Corey Perry; i Capitals reagiscono prima con Brouwer, poi, a 42 secondi dalla fine sale in cattedra Nicklas Backstrom che pareggia.
Lo svedese non si accontenta perchè all’ overtime segna il winning goal, regalando la vittoria alla sua squadra. Il successo è risicato se si guardano i goal, ma se vengono considerati i tiri in porta Washington ha dominato 40 a 15.