A Trento colpo grosso del Varese

Il Varese impone il primo stop stagionale alla capolista Trento giocando con cinismo il primo tempo; le esigue  occasioni da goal degne di nota, tuttavia, sono state concretizzate dai giocatori gialloneri, i quali, portatisi sul 4-0, nella frazione centrale, nella seconda parte del terzo tempo  hanno amministrato la pressione esercitata dalla formazione guidata da Giovanni Marchetti alla disperata ricerca del goal del pareggio.

I Mastini colpiscono a freddo dopo appena 2’08” dall’ingaggio iniziale, Barbieri confeziona l’assist per Piccinelli, il quale finalizza gelando il portiere avversario. I trentini, incassato il colpo, si presentano dalle parti di Broggi al 5.47 con una doppia conclusione ravvicinata di Thomaser. Al 7’ i padroni di casa potrebbero usufruire di 1’40” di doppia superiorità, ma 44” più tardi Wirth è invitato dall’arbitro Ferrini a sedersi nel penalty box colpevole di una carica scorretta. Passato il pericolo i gialloneri, al 10.48, raddoppiano, ispiratore della manovra è Privitera, il cui diagonale pesca Sorrenti davanti lo slot trentino. La reazione dei padroni di casa si concretizza con uno scambio tra Ambach e Faggioni al 13.56, ma Broggi sventa il pericolo; 4” più tardi Di Vincenzo è sanzionato con 2’ per uno sgambetto, il Trento presidia il terzo difensivo giallonero, al 13.34 Privitera scappa in contropiede, portatosi davanti a Lorenzini lo slapshot è imparabile. Il contraccolpo psicologico per i padroni di casa è evidente, la squadra guidata da Kudrna chiude la frazione centrale in cinque contro tre senza riuscire ad allungare ulteriormente.

L’appuntamento con il goal è rimandato di poco: al 23.12 Andreoni, messo a sedere il portiere trentino, realizza il momentaneo 4-0. Il Trento gioca con maggiore piglio proponendosi in contropiede, al 24.47, con Deanesi, il quale serve ad Ambach un disco tirato addosso a Broggi. Al 26.17 è il turno di Cristelli con una conclusione dalla blu sulla quale il portiere giallonero si oppone con la pinza. Il break varesino è opera di Privitera, il tiro defilato non trova la via del goal, che, di contro è trovata al 31.52 da Valler, il quale, in situazione di superiorità pone fine ad una mischia davanti allo slot giallonero. La rete galvanizza i trentini e al 34.26 Thomaser porta a due le marcature per la sua squadra. La retroguardia del Varese è sottopressione,  Broggi in diverse occasioni toglie le castagne dal fuoco chiudendo la seconda frazione centrale sul 2-4.

Nel terzo tempo le due squadre si fronteggiano a viso aperto, il Trento riapre la partita al 45.16, sfruttando un altro di power play con Wirth, il Varese risponde al 47.56 trovando un valido baluardo in Lorenzini. Senza offrire forti emozioni la partita si trascina fino al 58.00, quando Broggi sbroglia la matassa intervenendo con la pinza su un tiro velenoso, 30” più tardi Marchetti toglie il portiere per l’uomo di movimento in più, l’occasione di pareggiare capita al 59.27,  Andreoni è colto in fallo dall’arbitro, la difesa giallonera non lascia nessun spiraglio e i primi due punti in trasferta della stagione diventano realtà.

Trento – Varese 3-4 (0-3; 2-1; 1-0)
Trento: Simone Lorenzini (Fabrizio Taddei); Hannes Pichler – Stefano Cristelli – Nicola Vernaccini – Peter Malhknecht – Simon Wirth; Luca Ceschinelli – Denny deanesi – Andrea Faggioni – Daniele Lampis – Patrick Thomaser – Christian Ambach – Guglielmo Scussel – Mattia Valer – Giulio Vernaccini – Erik Caldart. Coach: Giovanni Marchetti.
Varese: Lorenzo Broggi (Simone De Lorenzo); Luca Barbieri – Dario Cortenova – Matteo De Lorenzo – Alessandro Gaggini – Stefano Mannini – Rudi Rossi; Marco Andreoni – Daniele Di Vincenzo – Marco Fiori – Filippo Milo – Lorenzo Piccinelli – Riccardo Privitera – Fabio Senigagliesi – Salvatore Sorrenti. Coach: Zdenek Kudrna
Arbitro: Claudio Ferrini Linesmen: Walter Zuccatti e Piero Giacomozzi
Penalità: Trento 16 (6/6/4) – Varese 12 (6/2/4)
Marcatori: (0-1) 02.08 Lorenzo Piccinelli (Luca Barbieri); (0-2) 10.48 Salvatore Sorrenti (Riccardo Privitera) SH; (0-3) 13.34 Riccardo Privitera (Lorenzo Piccinelli); (0-4) 23.12 Marco Andreoni; (1-4) 31.52 Mattia Valer (Giulio Vernaccini) PP; (2-4) 34.26 Patrick Thomaser (Mattia Valer); (3-4) 45.16 Simon Wirth PP

freccia dx 2011 la quarta giornata