Al via il campionato finlandese

di Vittorio Poli

Ancora pochi giorni ed anche in Finlandia avrà inizio la nuova stagione hockeistica. Come di consueto sono 14 le squadre iscritte al torneo: in questo primo articolo andiamo ad analizzare le 4 formazioni giunte alle semifinali lo scorso campionato e che anche quest’anno sono le maggiormente accreditate alla conquista del titolo.

Foto di Tomi Natri Productions da www.hifk.fi

Foto di Tomi Natri Productions da www.hifk.fi

Iniziamo l’analisi del nuovo campionato partendo dai vincitori dell’ultima Kanada-malja: l’HIFK di Helsinki. Nonostante la partenza di giocatori del calibro di Juha-Pekka Haataja e Lennart Petrell la squadra non si è certo indebolita: sono infatti arrivati alla corte di Petri Matikainen (l’ex Kari Jalonen dopo aver condotto la squadra al successo lo scorso campionato ha firmato per i Torpedo Nizhny Novgorod, KHL), direttamente dall’Elitserien, Kim Hirschovits, Eero Somervuori e Mikko Jokela. La squadra ha inoltre ingaggiato giovani interessanti come Lauri Tuohimaa (proveniente dalla NCAA) e Kalle Torniainen (17 anni). La squadra capitanata da Ville Peltonen (fresco vincitore del Kultainen kypärä) non si nasconde di certo e punta alla riconferma del titolo.

I vicecampioni di Espoo invece, persi il goalie Iiro Tarkki, i giovani Joonas Nättinen e Jani Lajunen (tutti e tre partiti per il Nord America) hanno ingaggiato l’esperto Kristian Kuusela (l’anno scorso a Kärpät), l’ala Tommi Huhtala e rimpiazzato Tarkki con Petri Koivisto a difesa dei pali. È arrivato a roster anche Teemu Ramstedt, ma sulla carta i Blues sembrano meno forti rispetto l’anno scorso.
Petri Matikainen, partito alla volta di Helsinki, ha lasciato invece il posto a Lauri Marjamäki (già allenatore dell’under 20 finlandese).

Passiamo ora alla squadra di Rauma, classificatasi al terzo posto nella stagione scorsa. Inutile dire che i suoi fan si aspettavano una semifinale più combattuta la stagione passata, quest’anno verosimilmente le cose potrebbero andare anche peggio: hanno infatti lasciato la squadra diversi giocatori di peso, tra i quali il ceco Jakub Petruzalek (destinazione KHL). Sono arrivati però, tra gli altri, il canadese Kris Beech e lo statunitense Matt Generous pronti a dare il loro contributo. Il Lukko non parte coi favori del pronostico, ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Staremo a vedere.

Veniamo ora a parlare dello JYP di Jyväskylä. La squadra, dopo aver vinto le ultime due Harry Lindbladin muistopalkinto e il campionato nel 2009, anche quest’anno punta all’obiettivo massimo: il titolo.
Il club, che continuerà a fare affidamento su coach Risto Dufva, nonostante le numerose defezioni (tra cui Pekka Tuokkola e Jyrki Välivaara, approdati in KHL) quest’anno può fare affidamento su giocatori quali Riku Helenius a difesa della gabbia e del difensore Arto Laatikainen (le ultime tre stagioni giocate in Svezia). Inoltre, dopo una breve avventura allo Jokerit, ritorna all’ovile Tuomas Pihlmane. Arriva infine un’altra buona notizia per i tifosi dello JYP: pur avendo firmato un contratto con gli Anaheim Ducks, la giovane promessa Sami Vatanen rimarrà anche quest’anno a Jyväskylä.

Queste quattro squadre, almeno sulla carta, sono le favorite di questa nuova edizione della SM-Liiga. E le altre? Ne parleremo nel prossimo articolo.