Il Pusteria tiene testa al Lubiana ma esce sconfitto

Grande hockey alla Leitner Solar Arena con l’Olympia pronto per il suo debutto in EBEL che fatica per avere la meglio del Lupi pusteresi. La preseason ha visto il Pusteria vincere contro la nazionale italiana alla Dolomiten Cup e perdere contro il Klagenfurt (EBEL) nella stessa manifestazione per 0-4. Recente la sconfitta contro l’Innsbruck per 3-5. Ricca invece la preparazione degli sloveni che esordiranno in campionato venerdì contro il Villach. L’unica partita in casa è stata la vittoria 4-2 contro i croati del KHL Medvescak. Risultati alterni nei due tornei: a quello di Bled sconfitte 3-4 con il North America United e il Villach ai rigori 2-3 d.r. Vittoria con l’Acroni Jesenice sempre ai penalty 4-3. Al torneo di Zvolen vittorie 4-1 con MSHK Zilina e 4-0 con l’HKM Zvolen; sconfitta 0-4 col KLH Chomutov.

Le due squadre si trovarono già nella lontana preseason 2008: vinsero due volte gli sloveni, la prima gara per 5-2 a Lubiana, la rivincita per 5-3 a Brunico. Ed quest’ultimo è stato il medesimo risultato anche di quest’anno nonostante i lupetti avessero chiuso in vantaggio il primo tempo con i gol di Max Oberrauch (tip-in su tiro di Scandella) e Joe Cullen (rimbalzo favorevole a porta vuota) in risposta alla rete nei primi secondi di Ziga Pance. Lo sloveno realizzerà in serata la tripletta che farà arrendere il Pusteria. La rete del 3-4 di Joe Jensen al 33° (di rovescio scavalcando il portiere steso) è servita solo per alimentare le speranze brunicensi.

Assenti tra i gialloneri vice campioni d’Italia  l’infortunato Lukas Tauber e Marek Posmyk, lasciato a riposo da Kivelä. Ancora assente anche David Ling, il colpo dell’estate 2011, che dovrebbe arrivare in Alto Adige sabato in tempo per la gara contro lo Schwenningen. Esordio positivo per il goalie giallonero Mikko Strömberg, assieme a Giulio Scandella e Joe Jensen.
I Draghi della capitale slovena avevano invece a roster per la prima volta il canadese Justin Taylor, l’ultimo arrivato che ha dovuto darsi da fare per strappare un contratto in vista del campionato. A riposo invece Miha Verlic, Gregor Rezek in Anze Florjancic.
La penalità partita al 51° inflitta a Thomas Erlacher e a Brad Cole (intermezzo pugilistico) mette pepe a una gara a detta dei presenti divertente. Meno divertente il disco che ha colpito la testa di Fredrik Persson, ma senza conseguenze.

Settimana prossima la crescita del Val Pusteria testerà le forze dello Schwenningen Wild Wings, formazione di seconda Bundesliga, sempre sul ghiaccio di Brunico. Si attende una forte presenza di pubblico tedesco. Già dalla mattina di sabato l’appuntamento è in piazza del Municipio di Brunico per la presentazione della squadra.

Lupi Fiat Professional – HDD Tilia Olimpija Ljubljana 3-5 (2-1, 1-4, 0-0)
Reti: 01:00 (0-1) Pance E. (Pance Z., Groznik B.), 09:47 (1-1) Oberrauch M. (Scandella G.), 12:33 (2-1) Cullen J. (Jensen J.), 26:44 (2-2) Pance Z. (Sachl P., Cole B.), 28:17 2-3 Golicic B., 29:33 (2-4) Mustonen T. (Music A.), 32:12 (3-4) Jensen J. (Cullen J., Mair C.), 34:45 (3-5) Pance Z. (Sachl P., Boh M.)
HDD Tilia Olimpija: Pintaric, Boh; Fraser, Hotham, Mustonen, Music, Hughes; Cole, Groznik, Pance Z., Sachl, Pance E.; Dervaric, Cvetek, Golicic, Hebar, Hocevar; Smirnov, Vedlin, Sefic, Taylor, Ograjensek
Tiri: HCP 42 (14, 14, 14) – Ljubljana 21 (7, 8, 6)
Penalità: HCP 43 (4, 8, 31) – Ljubljana 43 (4, 6, 33)
Spettatori: 700
Arbitri: Pichler, Lazzeri, Tschirner

[TABLE=175,1]