“Mitch” Pohl è il nuovo capo del vivaio Broncos

(com. stampa SSI Broncos Vipiteno, Stefan Troyer) – Michael “Mitch” Pohl, punto fisso nella Rosenheim hockeyistica, nella prossima stagione guiderà le squadre giovanili dell’SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan come capo allenatore.
L’ex attaccante 43enne può vantare una ricca esperienza da professionista nei massimi campionati tedeschi: alle 364 partite nella Bundesliga ed alle 275 partite nella successiva DEL – disputate tutte nelle file del Rosenheim, scontando un sabbatico biennale all’ESV Kaufbeuren- vanno aggiunte altre 250 partite giocate nella 2a Bundesliga (ERC Ingolstadt), nella Oberliga Süd (EHC Bad Aibling), nella Bayernliga ed ancora nella Oberliga (Starbulls Rosenheim).
Poco prima della fine della sua carriera agonistica venne onorato per 700 partite disputate con la maglia biancoverde del Rosenheim.
Nel 1988 Michael Pohl venne scelto dai New Jersey Devils al 243° posto nel 12° girone del NHL Entry Draft. In quel periodo, prima di lui solo nove giocatori erano stati presi in cosiderazione dalle squadre della NHL, tra i quali atleti del calibro di Didi Hegen, di Gerd Truntschka o di Uwe Krupp.

Già durante la sua carriera da giocatore, “Mitch” cominciò a preparare il suo passaggio ai ranghi dirigenziali dell’hockey su ghiaccio. Dal 1998 al 2001 svolse un tirocinio di studio presso la dirigenza della società DEL del Rosenheim e poi, prima nel Bad Aibling e dopo nuovamente a Rosenheim, fu assistente del direttore sportivo ed anche allenatore delle giovanili.
Terminata la sua carriera agonistica, nel 2008 Michael Pohl divenne primo allenatore dell’EHC Waldkraiburg nella Bayernliga, società con la quale nel 2009/10 retrocesse nella Landesliga solo per raggiungere l’immediata promozione nella Bayernliga nell’ultima stagione.
Dipendente bancario di formazione, Pohl si vede confrontato con un’eredità piuttosto pesante, in quanto il suo predecessore Jeff Job ha svolto un lavoro eccellente con le giovanili Vipitenesi. Comunque dice di vedere questo fatto come una sfida positiva, anche perché da sempre è abituato ad esigere il massimo da se stesso.
Sicuramente ci sarà bisogno di un periodo di adeguamento, sopratutto per il fatto che dopo tanto tempo adesso ci sarà un nuovo allenatore, ma Pohl è certo di poter svolgere un buon lavoro con i Broncos. Comunque, anche con lui al timone la disciplina si scriverà con la “D” maiuscola, anche se di certo non mancherà la giusta misura.
L’accordo con Michael Pohl è stato firmato per la prossima stagione con opzione di rinnovo per un altro anno,
ma come è ormai consuetudine nell’Alta Val Isarco si fanno i piani a lungo respiro. Il fatto che Micheal Pohl sia rappresentato dallo stesso agente di Jeff Job e che solo attraverso questo canale si è entrati in contatto con lui, può essere considerato solo come un ottimo auspicio.

Stats su Eliteprospects