L’anima del Saima spinge i Rossoblu alla vittoria

di Groden.

Hockey Milano Rossoblu-H.C. Gherdeina 4-2 (2-2; 1-0; 1-0)

Il Milano torna all’Agorà per questa gara due di semifinale contro un Gherdeina reduce da un netto 3-0 in gara 1, seppur con il dubbio Eriksson: ma noi lasciamo i regolamenti a chi deve farli rispettare e ci occupiamo solo di hockey giocato.
Nel Milano torna in difesa Re, fuori per infortunio Tomasello e Dias.
Il Gherdeina si presenta senza Bourassa e con in porta Eriksson, malgrado il ricorso del Milano in gara 1. Inoltre a disposizione di coach Ivany, provenienti dal farm team Renon, sino al termine della stagione, Klaus Ploner e Benjamin Bregenzer.

Mike Zanier, Rosario Oriana, Marco Favalli

Nel riscaldamento il Milano, per celebrare il ventennale della vittoria del campionato nel 1991, ha indossato le maglie uguali a quelle indossate dal grande Saima e ospiti d’onore della serata sono il leggendario Mike Zanier, che scodella l’ingaggio d’inizio, Marco Favalli e Rosario Oriana.
Partita che promette scintille fin dai primi minuti di gara, tanto è vero che già al 1.24 c’è la prima penalità fischiata a Migliore e in superiorità al 1.40 segna per gli ospiti KEVIN SENONER ben servito da dietro la porta da Wallenberg.
Al 2.28 ancora pericolosi gli ospiti con Chelodi, para Della Bella che si ripete subito dopo prima su Rigoni e poi su Schaafsma.
All’8.45 sgambetto fischiato a Watson e al 10° palo del Milano di Wunderer.
Al 10.26 arriva il goal del pareggio di DANIEL PERUZZO e all’11.49 il Milano si porta avanti grazie a un tiro al volo di MILAN KOSTOUREK su assist di Caletti.
Al 15.04 segna per gli ospiti K. Senoner ma la rete viene annullata per bastone alto dello stesso giocatore.
Il pareggio non si fa attendere e al 18.18 FABIO RIGONI realizza in superiorità per penalità fischiata a Latin, con un tiro che finisce nell’angolino.

Il secondo dritte si apre con gli ospiti all’assalto della gabbia milanese con Braito, il cui tiro esce di poco, B. Kostner, Wallenberg e un tiro in diagonale di Chelodi, ma questa sera il portierone Milanese non vuole sfigurare davanti a Zanier.
Al 25.02 MARTIN ONDREJ con un tiro dalla blu porta in vantaggio i padroni di casa in doppia superiorità.
Subito il goal i Ladini si gettano in avanti con Chelodi, Watson, F.Senoner, Wallenberg e Schaafsma ma Della Bella abbassa la saracinesca.
Sul finale del tempo si rivedono i Rossoblu dalle parti di Eriksson che respinge con la maschera un tiro di Mazzacane.

Il terzo drittel si apre con la squadra di casa prima pericolosa con Lo Presti che colpisce la traversa e al 42.41 realizza TOMMASO MIGLIORE su assist da dietro la porta di Re.
Al 46.20 pericolosa conclusione al volo di Wallenberg, respinge Della Bella e subito dopo è lo stesso giocatore ladino che viene punito con un 2+10.
Il Gherdeina si butta in avanti con Watson, Chelodi e Demetz ma è ancora bravo Della Bella a respingere ogni assalto.
Al 58.25 penalità dubbia fischiata a Johnson; gli ospiti tolgono anche il portiere per far spazio ad un uomo di movimento in più ma il risultato non cambia fino alla fine.
Il Milano pareggia così la serie e le due squadre si danno appuntamento al Pranives di Selva per domenica 6 marzo dove si giocherà gara 3.

Le foto della partita: https://www.hockeytime.net/foto/serie-a2?album=33&gallery=490

Reti:
01.40 K.Senoner in superiorità, 10.26 Peruzzo, 11.49 Kostourek, 18.18 Rigoni in superiorità, 25.02 Ondrej in doppia superiorità, 42.41 Migliore.