I Leventinesi vincono i Tigers con il carattere

(Com. Stampa HC Ambrì Piotta) – In un incontro domenicale e appassionante, i Leventinesi sono riusciti con una prova di carattere a mettere sotto i Tigers per 2-1. Grande lavoro di forcing del primo blocco, a realizzare ci hanno però pensato Raeto Raffainer e Roman Botta. Buona prova del complesso, in una partita frizzante e aperta.
La partita è partita subito con la marcia avanti su entrambe i fronti. Sia i BiancoBlù che i Tigers hanno offerto diverse incursioni nei rispettivi terzi d’attacco, senza però riuscire a violare le reti nel primo periodo. Molte le occasioni sul fronte leventinese, in particolare con Walker (in gran forma e gran pattinaggio), Demuth e Raffainer.
Nel terzo centrale sono gli ospiti a cogliere un disco perso da Guerra e infilato da Rexha, dopo un break-away. I Leventinesi hanno prontamente reagito senza però trovare la via del goal nel secondo periodo. Il pareggio arriva in apertura del terzo conclusivo, con Raffainer ben imboccato da Walker che insacca alle spalle di Conz. La rete ha motivato i BiancoBlù che 10 minuti dopo trovano la via del punto del vantaggio con Roman Botta, che raccoglie il disco e s’invola verso la rete di Conz superandolo.

La vittoria domenicale rinfranca i ranghi – ancora sguarniti – dei Leventinesi, che si portano a +4 dai Lakers e -4 dal Lugano.

Julian Walker (www.hcap.ch)

HC Ambrì Piotta – SCL Tigers 2-1 (0-0; 0-1; 2-0)

Stadio: Valascia
Spettatori: 3641
Arbitri: Kurmann/Massy, Bürgi/Marti

Reti:
25.18 Alban Rexha 0-1; 41.04 Raeto Raffainer (Walker) 1-1; 51.30 Roman Botta (Zanetti, Isabella) 2-1.

Penalità:
HCAP = 1 x 2 Min
SCLT = 4 x 2 Min

Formazioni:
HCAP = Bäumle, Croce; Schulthess, Kutlak, Denisov, Casserini, Gautschi, Bundi, Guerra, Randegger; Westrum, Walker, Brunner, Zanetti, Murovic, Veilleux, Demuth, Raffainer, Pestoni (TS), Duca (C), Isabella, Botta.
SCLT = Conz, Wüthrich; Schilt, Murphy, Lüthi, Reber (C), Flückiger, Cook; Gustafsson, Iggulden (TS), Bucher, Gerber, Moser, Schild, Haas, Brooks, Moggi, Lindemann, Rexha, Mäder.

Note: Ambrì senza Kobach, Hofmann, Incir (infortunati), Kariya (ammalato) e Landry (sovrannumero).