Prima vittoria interna del Cortina

(com. stampa SG Cortina) – Match importante all’Olimpico questa sera: i padroni di casa privi di Burns e Zanatta affrontano il Fassa, diretto concorrente per l’ottavo posto.

Inizio pirotecnico per gli ampezzani: dopo 90 secondi di gioco Branda corregge in rete un disco tirato dalla blu da Zandonella. Passano solo 20 secondi ed Adami raddoppia su assist di Menardi. Il Fassa un po’ frastornato dall’inizio dei padroni di casa inizia a farsi vedere dalle parti di Munro: i trentini devono, però, fare a meno di Manfroi, infortunatosi dopo pochi secondi di gioco.
Bella l’azione sull’asse Zandonella-De Bettin dopo 7 minuti di gioco: Doyle è bravo a fermare la conclusione del capitano ampezzano.
A metà della prima frazione il gol del Fassa: Sullivan riceve da Caudron ed insacca nel sette alla destra di Munro. Al 13’ minuto, un rischio preso proprio dal portiere ampezzano potrebbe regalare il pareggio ai fassani che, però, non approfittano della ghiotta occasione.

Dopo 4 minuti nella ripresa il Cortina allunga ulteriormente, questa volta in powerplay: Sipotz tira, Lino De Toni raccoglie il rebound e con freddezza deposita in rete. Brutto errore della retroguardia ampezzana al 9’ minuto della ripresa: Zelger si impossessa del disco nella propria zona d’attacco e lo serve a Caudron che non può sbagliare. Il gol cambia un po’ l’inerzia dell’incontro ed il Fassa inizia a proporsi in avanti con più convinzione. Al 15’ minuto il pareggio di Edwardson che porta l’incontro sul punteggio di 3-3. Gli ultimi 90 secondi della frazione centrale regalano ancora due marcature: Posmyk mette il proprio sigillo sull’incontro per il vantaggio ampezzano in doppia superiorità (penalità di panca e 2+10 per Wilford), mentre a 44 secondi dalla sirena è Giudice in inferiorità numerica a mandare le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 4 a 4.

Passa in vantaggio ancora il Cortina nella terza frazione: Delladio si accomoda in panca puniti per una trattenuta, Posmyk spara dalla blu e Lino de Toni insacca il rebound dolo soli 24 secondi di powerplay. Il leit motif dell’incontro vede il Cortina segnare e farsi raggiungere dal Fassa: passano 3 minuti, infatti, e Nemecek riporta in parità l’incontro capitalizzando un’azione di Sullivan. Altri due minuti ed il Cortina passa nuovamente con una pregevole combinazione Wennerberg-Schultz-Johansson. Questa volta il gol successivo, però, non è del Fassa, ma ancora degli scoiattoli che fissano il punteggio sul 7-5 grazie ad Adami che intercetta un disco in zona neutra e lancia Soravia per il gol che chiude la partita.

Tre punti decisamente pesanti quelli conquistati dal Cortina grazie alla prima vittoria interna del Campionato: nonostante alcuni errori i ragazzi di McKay ci credono fino alla fine e danno seguito ad un periodo, finalmente, positivo.

Cortina-ValdiFassa 7-5 (2-1/2-3/3-1)
Reti:
01’34 1-0 Branda (Zandonella, De Toni)
01’54 2-0 Adami (Menardi)
10’48 2-1 Sullivan (Caudron)
04’21 3-1 De Toni (Sipotz, De Bettin) PP
08’51 3-2 Caudron (Zelger)
14’24 3-3 Edwardson (Iori, Caudron)
18’29 4-3 Posmyk (Johansson, Wennerberg) PP
19’16 4-4 Giudice (Iori) SH
06’56 5-4 De Toni (De Bettin, Posmyk) PP
09’03 5-5 Nemecek (Sullivan, Edwardson)
11’50 6-5 Johansson (Schultz, Wennerberg)
14’50 7-5 Soravia (Adami)

httpvh://www.youtube.com/watch?v=I2ClZqF8oDE

Tags: