U17 – Gara 1 di finale al Cortina

(com. stampa SG Cortina) – Una partenza al fulmicotone e gli Ampezzani nel primo tempo mettono subito al sicuro il risultato.
Non sono ancora passati 2 minuti e la prima azione importante di un Cortina tonico ed aggressivo, porta alla prima rete. Ottimo il lavoro del giovane Ronnie De Zanna che davanti il portiere finta di tirare e invece passa alla sua sinistra a Talamini che con il portiere spiazzato, non ha che da spingere in porta. Il Vipiteno si dimostra essere una ottima squadra e gioca bene con azioni corali arrivando con una certa pericolosità dalle parti del portiere ampezzano Frescura, questa sera veramente in grande spolvero. Cambio volante della seconda linea, Larese entra in zona d’ attacco lavora bene il disco e con un passaggio perfetto mette in condizione Bravin di scartare il portiere per il 2 a 0.
Siamo al 12° minuto e in campo c’è il primo blocco Ampezzano. Riccardo Lacedelli va a far pressione su un difensore avversario e assieme al compagno di linea Salvetti riescono a rubare il disco, quest’ ultimo gira dietro porta e passa davanti all’ accorrente Frison, che insacca. Con il risultato di 3 a 0 finisce il primo tempo.

Durante l’intervallo l’allenatore degli scoiattoli chiede ai suoi ragazzi di giocare più coperti, visto il buon vantaggio acquisito e di ripartire in contropiede. Al rientro sul ghiaccio il Vipiteno si dà un gran da fare per cercare di accorciare le distanze, ma il Cortina è attento e non lascia mai occasioni facili ai giocatori dell’ Alta Val d’ Isarco. Se c’ è bisogno non ci si fa scrupoli a buttar fuori il disco dalla zona e quando il Vipiteno riesce ad arrivare al tiro, ci pensa Frescura a chiudere ogni varco. Durante un power-play ampezzano, con il gioco che si sta sviluppando sulla parte sinistra d’ attacco, Riccardo Lacedelli libera al tiro il fratello Federico che con uno slap al volo insacca il 4° gol. A questo punto sarebbe lecito pensare che il Vipiteno perda lo stimolo di attaccare ed invece diventerà ancora più aggressivo e cercherà in ogni modo di arrivare al gol. Questo sarà l’ atteggiamento che terranno anche in tutto il terzo tempo, a dimostrazione, se ce ne fosse bisogno, di essere una grande squadra. Al 50° minuto spaccato arriverà il gol della bandiera da un’ azione portata nel terzo d’ attacco da Maffia che con un assist perfetto davanti porta lascerà il facile compito di segnare a Larch.

La finale scudetto non poteva iniziare nel modo migliore. Le due contendenti hanno dimostrato ieri sera di essere le più meritevoli di giocarsi il trofeo. Sono le due squadre che per tutto il campionato hanno fatto vedere il gioco migliore, messo in campo tre linee equilibrate, hanno realizzato più reti di tutti e quelle che ne hanno subite di meno. Il Cortina in virtù del primo posto acquisito nella regular – season ha il vantaggio dell’ eventuale bella in casa, ma anche se c’è la consapevolezza che giovedì a Vipiteno sarà una battaglia proibita ai deboli di cuore, la speranza è di poter chiudere la stagione già quella sera espugnando il campo del Vipiteno.
Forza ragazzi, manca ancora un passo per raggiungere un traguardo fantastico.

Cortina – Vipiteno 4-1
1 TEMPO: 1:53 COR – Alex Talamini (Ronny De Zanna);8:40 COR – Damiano Bravin (Simone Larese); 12:26 COR – Eric Frison (Carlo Salvetti);
2 TEMPO: 17:47 COR – Federico Lacedelli (superiorità numerica) (Gabriele Moretti, Riccardo Lacedelli);
3 TEMPO: 10:00 VIP – Kevin Larch (Daniel Maffia) 10:00

Tags: