L’Italia batte la Francia e vince l’Euro Ice Hockey Challenge

ITALIA-FRANCIA 2-0 (2-0, 0-0, 0-0)

Nella terza giornata dell’Euro Ice Hockey Challenge l’Italia ha battuto la Francia aggiudicandosi cosi il torneo.

Rispetto alla partita di ieri coach Cornacchia lascia in tribuna Plastino, Tessari e Souza e ripropone Ramoser, Parco e De Marchi, in porta dopo lo shut-out con l’Austria, confermato Russo.

Primi minuti con la Francia a condurre il gioco e azzurri che si difendono con ordine superando indenni due inferiorità numeriche. Al sesto in seguito ad una carica di Ansoldi esce dal ghiaccio per infortunio il terzino francese Besch.  All’undicesimo Francia colta con sei uomini in pista e powerplay azzurro che diventa doppio pochi secondi dopo quando un difensore ospite viene sanzionato per ritardo di gioco. Italia che preme e arriva al gol con Gallace, a segno alla seconda conclusione, dopo che sulla prima Hardy aveva respinto. Continua la pressione azzurra e nemmeno un minuto dopo Ansoldi da posizione defilata fa secco l’estremo transalpino sul primo palo.

Anche nella seconda frazione è la Francia a partire meglio ma senza creare grossi pericoli ad un sempre attento Russo. Azzurri che si fanno vedere al sesto in contropiede con Ansoldi che chiama Hardy ad un difficile intervento. A metà partita tre penalità consecutive ai francesi regalano agli azzurri quasi sei minuti di powerplay in cui è buona la circolazione di disco ma non arriva la conclusione vincente. Al 47° Ramoser commette fallo su un attaccante francesce che si ferisce perdendo sangue e così al capitano azzurro viene comminata penalità partita. La conseguenza è la Francia con cinque minuti di powerplay a disposizione ma regge alla grande il fortino azzurro; nel finale sanzionato anche Borgatello e tempo finale che si aprirà con gli ospiti in doppia superiorità per quasi due minuti.

Il copione non cambia nemmeno nel tempo finale con la Francia che non riesce a superare l’attenta difesa di Strazzabosco e compagni. Sul finire delle penalità occasionissima in tre contro uno sprecata dalla terza linea azzurra. Match che prosegue veloce con due powerplay sprecati dall’Italia e con una rissa tra Scandella e Meunier a due minuti dal termine. Nel finale la Francia tenta la carta del sesto uomo di movimento in più ma il risultato non cambia regalando vittoria e torneo ai ragazzi di coach Cornacchia.

Migliori in pista
Italia: Luca Ansoldi
Francia: Laurent Grass

Migliori giocatori del torneo
Portiere: Adam Russo (Italia)
Difensore: Amar Baptiste (Francia)
Attaccante: Giulio Scandella (Italia)

ITALIA: Russo (Bellissimo); Borgatello, De Marchi, Gallace, Gruber, Hofer, Lutz, Strazzabosco; Ansoldi, De Toni, Egger, Felicetti, Fontanive, Iannone, Margoni, Parco, Pichler, Pittis, Ramoser (C), Scandella, Zisser. Allenatore: Rick Cornacchia
FRANCIA: Hardy (Buysse); Amar (A), Bachet(A), Besch, Erwan, Igier, Manavian, Roussel; Bellemare, Christophe, Da Costa, Desroriers, Gras, Henderson, Lamperier, Meunier (C), Raux, Romand, Treille. Allenatore: Dave Henderson
Arbitri: Cassol e Potocan
Reti: 13.08 Gallace; 14.01 Ansoldi (Ramoser)

Gli altri risultati del torneo

  • 1ª giornata a Pergine
    Austria-Francia 4-3 ot
    Spettatori: 800
    Italia-Ucraina 4-1
    Spettatori: 1.200
  • 2ª giornata ad Asiago
    Francia-Ucraina 4-3
    Spettatori: 200
    Italia-Austria 1-0 rig
    Spettatori: 800
  • 3ª giornata ad Asiago
    Ucraina-Austria 3-6
    Spettatori: 800
    Italia-Francia 2-0
    Spettatori: 1.100

Classifica

  1. Italia 8
  2. Austria 6
  3. Francia 4
  4. Ucraina 0