Serie A1: Val Pusteria ed Asiago in fuga

di Alessandro R.

Il weekend che ha segnato la clamorosa eliminazione del Bolzano dalla Continental Cup, ha visto anche l’allungo in vetta dell’ormai consolidata coppia Valpusteria-Asiago, con i lupi – in particolar modo – che ormai da settimane viaggiano solitari in testa alla classifica della Serie A1. La vittima di sabato è stata il Pontebba, “asfaltato” a domicilio per 5-0. Il pregio di questo Valpusteria è di avere tante bocche da fuoco ed alcuni giocatori di classe capaci di ben imbeccare i cannonieri; senza dimenticare la difesa, che ha trovato in Helfer uno straniero in più.

L’Asiago tiene la ruota a distanza di quattro punti, ma fatica contro un Fassa pur privo del suo guardiano della porta Dennis: quattro punti separano i leoni dai pusteresi.

Deve recuperare un partita il Bolzano, che ora ha di nuovo i ladini fassani a due sole lunghezze; prende quota lentamente il Renon, che però stenta a trovare continuità, mentre il Pontebba sembra destinato – salvo una decisa sterzata – ad una lenta discesa: dei friulani preoccupa il soprattutto il rendimento tra le mura amiche, con le aquile particolarmente deboli ed arrendevoli sul ghiaccio del Vuerich.

Risale invece il Cortina, che mette la freccia ed affianca l’Alleghe: una metamorfosi incredibile per gli ampezzani, irriconoscibili rispetto a poche giornate fa! E’ sempre la stessa squadra invece l’Alleghe: gli agordini davvero non sembrano conoscere la parola continuità.

Non demerita ma rimane fanalino di coda il Valpellice: con l’inserimento del possente Haakana a torre Pellice si spera di poter dar un po’ di fiato alla corta coperta della difesa, ma qualche problema comincia a sorgere anche in attacco.
Alla ripresa quattro partite ricche di spunti: il classico derby Punteria-Renon, le sifde dagli stati d’animo opposti Alleghe-Asiago e Bolzano-Cortina, ed infine lo scontro “sopravvivenza” tra Valpe e Pontebba (diretta RaiSport+ ore 20:30): stay tuned, il campionato entra nel vivo!

Chi sale e chi scende

SU
– Valpusteria. I Lupi sono la squadra del momento e per ora anche la squadra da battere. Un’ottima organizzazione di gioco e buone individualità: gli ingredienti giusti per arrivare lontano.
– Cortina. Continua la crescita degli ampezzani, che nonostante la sconfitta di Brunico non vedono ridimensionati i miglioramenti mostrati.

GIU
– Bolzano. L’impegno di Continental sembrava solo il preludio alla finale di Grenoble, ma è arrivata una sconfitta inaspettata: e siamo già a due obiettivi falliti su due…
– Pontebba. Il tesoretto accumulato si sta esaurendo ed alle spalle il Cortina soprattutto sta arrivando: c’è bisogno di invertire la tendenza a partire dalle sfide casalinghe!

Tags: