Il progetto Alpe Adria

(dal sito ufficiale) – La Comunità di Lavoro Alpe-Adria fu fondata il 20 novembre 1978 a Venezia. I membri alla sua costituzione erano: Baviera, Friuli-Venezia Giulia, Carinzia, Croazia, Austria Superiore, Salisburgo (osservatore attivo), Slovenia, Stiria, Veneto.
Tramite la firma di un „Protocollo d’intesa“ degli organi esecutivi regionali le relazioni amichevoli ed informali tra le regioni confinanti sono state trasformate in un’organizzazione con compiti ed obiettivi chiaramente definiti.  
I membri della Comunità di Lavoro si sono trovati ad un crocevia dell’integrazione europea. I contatti socio-culturali curati in questo territorio sono di fondamentale importanza per il successo della collaborazione europea. Non da ultimo l’incostante storia vissuta insieme sottolinea la necessità di una continua attività di pace in questa parte del nostro continente.
Tramite la firma del „Protocollo d’intesa“ da un lato i Länder, le regioni e le repubbliche hanno deciso formalmente la nascita della Comunità di Lavoro Alpe-Adria e dall’altro hanno anche fatto un passo importante per un futuro positivo dell’Europa. Al momento la Comunità di Lavoro Alpe-Adria contiene 10 membri:
Baranya, Burgenland, Friuli-Venezia Giulia, Carinzia, Croazia, Lombardia, Slovenia, Stiria, Vas, Veneto. Il territorio di Alpe-Adria abbraccia una superficie di 172.405 km² ed è la patria di circa 24,3 milioni abitanti.

Tags: