LNA – riepilogo partite del 3 e 4 gennaio 2009

di P. Stamm

3 gennaio 2009

9 minuti di fuoco ginevrino
In una partita molto combattuta la squadra di Mc Sorley sconfigge i grigionesi per 3 a 2. La decisione nel secondo drittel, quando il Servette inverte lo 0 a 1, trasformandolo in un 3 a 1 nel giro di, appunto, soli 9 minuti. Il Davos si ferma quindi a quota 4 vittorie esterne di seguito, nonostante la doppietta di Guggisberg. Il vantaggio degli stambecchi è stato annullato dopo soli 31 secondi ed in seguito alla prima rete della squadra di casa, la partita è stata interrotta per diversi minuti a causa di………una pioggia di peluches! Migliaia di animaletti di stoffa sono stati lanciati sul ghiaccio dagli spettatori e raccolti per una operazione benefica, che devolverà gli stessi a diversi ospedali pediatrici. Davvero un bellissimo gesto.
I francofoni hanno giocato bene, ma devono ringraziare il 17enne portiere Conz, che con una prestazione di alto livello ha salvato capre e cavoli.

Nota negativa: Deruns è stato mandato sotto la doccia anzitempo per una brutta carica alla testa di Leblanc. Si sospetta una commozione celebrale per il giocatore del Davos. Il giudice sportivo Steinmann visionerà senz’altro il filmato per eventuali ulteriori decisioni.

Genf-Servette – Davos 3:2 (0:0, 3:1, 0:1)

Les Vernets. — 6773 spett. — REFS Popovic, Mauron/Schmid. — Scorer: 26. (25:2 Guggisberg (Rizzi, Furrer) 0:1. 26. (25:59) Vigier (Keller) 1:1. 29. Rubin (Kolnik) 2:1. 36. Kolnik (Aubin, Ritchie/PP Riesen) 3:1. 48. Guggisberg (Ambühl) 3:2. — Penalità: 6×2 e 1×5 Minuti (Déruns) e pen.part. (Déruns) contro Genf-Servette, 4×2 Minuti contro Davos.

Lakers ancora sconfitti
Il Fribourg-Gottéron ha preso un pò di respiro nell’asfissiante lotta per l’ottavo ed ultimo posto per i playoff, grazie alla vittoria contro i Lakers sangallesi. Ora i ragazzi di Pelletier hanno ben 6 punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice ( appunto i Lakers ).
La gara si è decisa sulla disastrosa "raccolta" dei Lakers, dato che dopo i primi 20 minuti, i tiri erano si 17 a 7, ma il risultato era soltanto di 2 a 2 reti……Una volta in vantaggio per 3 a 2, i francofoni hanno gestito meglio la partita e chiusi i varchi, nonostante i disperati tentativi del Rapperswil ( uomo di movimento in più, rete di pattino annullato ), soprattutto negli ultimi minuti. L’obiettivo dei Lakers era tornare tra i primi 8, ma dopo ben due sconfitte ( per una rete di differenza ) in questo fine settimana, ne sono lontani più che mai.
400esima gara in LNA per Tschuor e 500esima ( e tre punti personali ) per Reuille.

Rapperswil-Jona Lakers – Fribourg-Gottéron 4:5 (2:2, 1:1, 1:2)

Diners Club Arena. — 5387 spett. — REFS Stalder, Bürgi/Marti. — Scorer: 8. Law (Jeannin, Knöpfli) 0:1. 10. Reuille (Berglund, Burkhalter) 1:1. 15. Burkhalter (Reuille, Guyaz) 2:1. 19. Heins (Jeannin, Law/ PP2 Lindström, Guyaz) 2:2. 31. Meunier (Jeannin, Law/PP Lindemann) 2:3. 35. Berglund (Reuille, Guyaz) 3:3. 48. Bykow (Plüss, Sprunger) 3:4. 59. Plüss (Heins) 3:5. 60. (59:41) Nordgren (PP Wirz, Rapperswil in 6 ) 4:5. — Penalità: 5×2 Minuti contro Rapperswil, 7×2 Minuti contro Fribourg.

Zug vince il derby del Gottardo
In una partita senza grandi sussulti, lo Zugo batte i leventinesi per 4 reti a 2. Ambri raccoglie la nona sconfitta di seguito, nonostante l’ottima partenza ( Westrum dopo solo 14 secondi ). Ma la squadra di casa gira il risultato ancora nei primi 20 minuti, senza però poi chiudere il sacco. Soltanto poco prima della seconda sirena, Patrick Fischer fissa il 3 a 1, che dà l’impressione della fine dei giochi. A 107 secondi dalla fine, Walker riavvicina i ticinesi, ma era troppo tardi, anche se proprio un’ex dello Zugo, Paolo Duca, aveva il disco del pareggio sulla stecca.

Zug – Ambri-Piotta 4:2 (2:1, 1:0, 1:1)

Herti. — 5017 spett. — REFS Stricker, Müller/Kohler. — Scorer: 1. (0:14) Westrum (Naumenko) 0:1. 16. Back (McTavish) 1:1. 18. Brunner (Fischer, Duri Camichel/PP Bundi) 2:1. 39. Fischer (McTavish, Holden/PP Gautschi) 3:1. 59. Walker (Gautschi, Horak) 3:2. 60. (59:34) Duri Camichel (Weibel) 4:2 (ENG). — Penalità: 4×2 Minuti contro Zug, 6×2 Minuti contro Ambri-
Piotta.

==

4 gennaio 2009

Rigoristi precisissimi
Dopo due sconfitte di seguito, gli aviatori di Kloten tornano alla vittoria contro il Gotteron, che si arrende però (e per la prima volta quest’anno) soltanto ai tiri di rigore. La cosa più incredibile della sequenza dei rigori è che i 4 tiratori di Kloten hanno segnato tutti senza eccezione, e quindi il quinto non s’è neanche dovuto presentare a centrocampo!
Dopo la debacle casalinga ( 3 a 7 ) contro il Berna del giorno prima, la difesa zurighese s’è dimostrata di nuovo all’altezza della situazione. In una partita cosi tirata era anche strettamente necessario giocare con grande attenzione. Nelle file del Gotteron s’è rivisto, dopo diverse settimane di stop, il difensore Michael Ngoy.

Fribourg-Gottéron – Kloten Flyers 3:4 (1:1, 0:0, 2:2, 0:0) d.t.r.

St-Léonard. — 6653 spett. — REFS Kunz, Kehrli/Stäheli. — Scorer: 9. Von Gunten (Rintanen/PP Birbaum) 0:1. 17. Collenberg (Botter) 1:1. 42. Wirz (Mowers) 2:1. 43. Stancescu (Hamr) 2:2. 51. Snell (Knoepfli, Law/PP Von Gunten) 3:2. 54. Wick (Jenni, Liniger) 3:3. — Sequenza rigori : Sprunger -, Jenni 0:1; Law 1:1, Stancescu 1:2; Jeannin -, Von Gunten 1:3; Benjamin Plüss 2:3, Santala 2:4. — Penalità: 4×2 Minuti contro Gottéron, 8×2 Minuti contro Kloten.

Ancora una vittoria per lo Zug
I ticinesi "buttano" la gara nei primi 12 minuti, andando sotto di 4 reti. La reazione dei bianconeri l i porta sul 2 a 4, ma poi si fanno infilare nuovamente per tre volte nel giro di tre minuti ( 2 reti di Casutt e 1 di Fischer ). Partita da dimenticare.
Lo Zugo vince cosi la terza delle ultime 4 gare e si candida per un posto ai playoff.

Lugano – Zug 4:7 (0:4, 3:3, 1:0)

Resega. — 3911 spett. — REFS Eichmann/Prugger, Dumoulin/Fluri. — Scorer: 2. Holden 0:1. 4. Steinmann (Casutt) 0:2. 6. Diaz (Lüthi) 0:3. 13. Casutt 0:4. 21. Thoresen (Pohl, Domenichelli/PP Lüthi) 1:4. 23. Nummelin (Pohl, Domenichelli/4-4, fuori Näser e Fischer) 2:4. 32. (31:41) Casutt (Diaz, Schnyder) 2:5. 33. (32:14) Casutt (Back) 2:6. 33. (32:35) Fischer (Kress) 2:7. 38. Domenichelli (Pohl, Kostovic) 3:7. 57. Nummelin (Paterlini) 4:7. — Penalità: 6×2 Minuti contro Lugano, 7×2 Minuti contro EVZ.

Davos cade in casa.
I Lions fermano la serie negativa proprio alla vigilia dell’impegno in EHCL ( contro Espoo ) e battono il Davos in trasferta. Pronti, via e dopo 15 minuti i zurighesi sono avanti per 3 reti a 0 (Bühler, Gardner e Kamber con un bellissimo assolo ). Alla rete del momentaneo 1 a 3 ( Sykora ) risponde subito Sejna, che ripristina le distanze. Gli stambecchi non hanno avuto nessuna opportunità, a parte durante la rissa tra Helfenstein e Suchy, di battere gli ospiti.

Davos – ZSC Lions 2:6 (0:3, 1:1, 1:2)

Vaillant Arena. — 5071 spett. — REFS Piechaczek (De), Wehrli/Wirth. — Scorer: 5. Bühler (Trudel) 0:1. 13. Gardner (Suchy/ 4-4 fuori Helfenstein; Seger) 0:2. 15. Kamber (Seger) 0:3. 31. Sykora (Dino Wieser, Blatter) 1:3. 37. Sejna (Gardner/PP Reto von Arx) 1:4. 45. Blindenbacher (Sejna, Wichser) 1:5. 49. Gardner (Sejna, Wichser) 1:6. 51. Sykora (Reto von Arx, Daigle/PP2 Alston, Blindenbacher) 2:6. — Penalità: 7×2 e 1×5 Minuti (Helfenstein) e pen.part. (Helfenstein) contro Davos, 10×2 e 1×5 Minuti (Suchy) e pen. part. (Suchy) contro ZSC.

Salvagente Krizan
Nella sua seconda apparizione con la maglia biancoblu, il portiere nazionale slovacco ha fatto la differenza e ha gettato le basi, grazie alle sue parate, per la vittoria dell’Ambrì contro i tigrotti di Langnau.
In caso di ulteriore sconfitta, i leventinesi avrebbero in fatti raggiunto il record precedente di risultati negativi consecutivi del 2006-2007 ( 10 sconfitte di seguito ).
Già nel primo tempo Krizan ha fatto tre parate decisive ed alla fine della gara i tiri stoppato erano 32. La sua squadra è cresciuta vistosamente e ha giocato con maggiore sicurezza, portando infine, e meritatamente, a casa i tre punti. Nicola Celio (36 anni ) ha giocato nuovamente in attacco ( invece che in difesa ) per mancanza di giocatori a roster. Lo stesso è stato anche premiato per la 900esima (!!) gara in LNA ( tutte per l’Ambrì ) di sabato a Zugo. Dopo Gil Montandon ( ancora in attività ), Jean-Jacques Aeschlimann, Reto Pavoni und André Rötheli, è il 5° giocatore per numero di presenze.
Langnau invece senza Setzinger ( sospetta lesione del menisco ), ma con Healey.

Ambri-Piotta – SCL Tigers 4:1 (1:0, 2:1, 1:0)

Valascia. — 3913 spett. — REFS Popovic, Kohler/Müller. — Scorer: 20. (19:39) Murovic (Naumenko, Duca/PP Blum) 1:0. 23. Demuth 2:0. 23. Demuth (4-4, fuori Gautschi; Joggi) 2:0. 37. Niinimaa (Sutter) 2:1. 38. Naumenko (Westrum, Micheli/PP Tallarini) 3:1. 53. Westrum (Duca, Naumenko/PP2 Christian Moser, Stettler) 4:1. — Penalità: 6×2 Minuti contro Ambri-Piotta, 9×2 Minuti contro SCL Tigers.

SCB il nuovo leader LNA
Il primo successo sugli aviatori in trasferta dal novembre 2007 riporta gli orsi sul primo posto della classifica. Tra una propria difesa distratta ed il portiere ( Rüeger ) stanco, il Kloten ha permesso al Berna di prevalere per ben 7 reti a 3 ( una delle sconfitte più pesanti dall’introduzione dei playoff ). Con un parziale di 5 a 0 nel drittel centrale, il Berna ha praticamente chiuso la gara. Sette marcatori diversi per gli ospiti dalla capitale, tra cui Bärtschi, uno degli ex in pista e rientrato solo pochi giorni fa da un lungo stop per infortunio. I Flyers, che hanno riposato il giorno prima, hanno dato l’impressione di non aver ancora trovato il filo del gioco nell’anno nuovo. Meno male che già domani possono rifarsi.

Kloten Flyers – Bern 3:7 (2:2, 0:5, 1:0)

Kolping-Arena. — 7068 spett. — REFS Prugger, Dumoulin/Fluri. — Scorer: 2:00 Kellenberger 1:0. 4. Roche (Ziegler) 1:1. 11. (10:03) von Gunten (Brown/PP Furrer) 2:1. 11. (10:34) Gelinas (Roche, Dubé) 2:2. 21. (20:52) Rüthemann (Martin Plüss, Roche/PP Santala) 2:3. 25. Patrik Bärtschi (Martin Plüss, Rüthemann) 2:4. 26. Dubé (Gamache) 2:5. 33. Bordeleau (Reichert) 2:6. 37. Reichert (Bordeleau, Beat Gerber) 2:7. 57. Jenni (von Gunten, Stancescu) 3:7. — Penalità: 4×2 Minuti contro Kloten Flyers, 3×2 Minuti contro SC Bern.

Doppietta di Toms
Jeff Toms ha mantenuto il suo ottimo stato di forma mostrato allo Spengler Cup, portandolo nell’anno nuovo e ha segnato le due reti d’apertura per i Tigers. Anche Janne Niinimaa ha dato un’importante contributo ( 1 goal ed 1 assist ) per sconfiggere la matricola Biel nel derby bernese. Simon Moser ( 19 anni ) sta crescendo partita dopo partita, anche grazie al fatto di potersi affiancare a Kariya e Toms, nella stessa linea d’attacco. Il portiere del Langnau Schoder ha festeggiato il secondo shutout in LNA ed il suo opposto Pascal Caminada ha parato 37 tiri ed è stato eletto MVP della sua squadra.

SCL Tigers – Biel 3:0 (1:0, 1:0, 1:0)

Ilfis. — 6550 spett. (esaurito) — REFS Piechaczek (De), Wehrli/Wirth. — Scorer: 20. (19:03) Toms (Martin Kariya, Niinimaa) 1:0. 32. Toms (Setzinger, Martin Kariya/PP Ehrensperger) 2:0. 48. Niinimaa (Toms, Joggi/PP Reber) 3:0. — Penalità: 6×2 Minuti contro SCL Tigers, 7×2 e 1×10 Minuti (Fata) contro Biel

Classifica del 04/01/09
1 ZSC Lions 36 72
2 EHC Kloten Flyers 36 72
3 SC Bern 34 71
4 HC Davos 36 65
5 HC Lugano 36 63
6 HC Servette Geneva 35 57
7 SC Langnau Tigers 36 48
8 HC Fribourg Gotteron 37 46
————————————-
9 EV Zug 36 41
10 SC Rapperswil Jona Lakers 34 39
11 EHC Biel 36 37
12 HC Ambri Piotta 36 31

Tags: