12ª giornata… alla sirena

di Franca P.

TEGOLA CANADESE ALLEGHE HOCKEY – RITTEN SPORT RENAULT TRUCKS 5-4 d.t.r. (0-4/2-0/2-0/0-0/1-0): Al termine del primo drittel i tifosi dei lupetti dell’Altopiano stavano già festeggiando quella che sembrava una delle vittorie più facili, ma forse qualcuno si è dimenticato di fare i conti con la grinta e con la forza di lottare delle civette agordine che tra le mura amiche conquistano i tre punti più belli della stagione, non tanto per quanto dimostrato sul campo, ma quanto per il fatto stesso di aver recuperato un 4 a 0 che sembrava implacabile. Ancora una volta i rigori sono stati decisivi e il Ritten Sport oramai è abbonato ai penalty anche se fin’ora non hanno avuto molta fortuna. Scandella e Tudin da una parte hanno deliziato il De toni con le loro prodezze, ma altrettanto bravi e freddi sono stati il sempre verde Chitarroni, Wiklander, Fontanive e Vegliato, mentre il rigore decisivo per i padroni di casa lo ha realizzato Jamieson.

SG GENERALI AQUILE FVG PONTEBBA – HC RED ORANGE VAL PUSTERIA 7-4 (4-0/1-2/2-2): Il Valpusteria fresco di nuovo portiere sembrava poter dire finalmente la sua in un campionato che fin’ora è stato molto deludente, ma il Pontebba trovatosi dinnanzi sembrava un extraterrestre, soprattutto nei primi due drittel la premiata ditta aquilana si porta sul 5 a 0, nonostante i lupi bianco neri sostituiscano Ploner con il nuovo portiere Nissinen. La partita sembra finita, ma il Valpusteria si sveglia all’improvviso e tenta una vana rimonta con Watson e Bernakevitch, ma è Aquino a fissare il risultato definitivo sul 7 a 4 per i padroni di casa relegando gli ospiti all’ultimo posto in classifica.

SG CORTINA DE VILMONT CHAMPAGNE – HC INTERSPAR BOLZANO FOXES 2-1 d.t.r (0-0/1-0/0-1/0-0/1-0) : Scontro al vertice che non ha affatto deluso le aspettative, infatti, entrambe le formazioni hanno deliziato il pubblico con una prestazione bellissima degna d’applausi. Il primo drittel si era concluso a reti inviolate con entrambi i portieri a far da saracinesca per le rispettive gabbie, è il periodo centrale a sbloccare il risultato con un goal in mischia di Gallace che sorprende Hakkinen. Le volpi tentano il tutto per tutto e danno l’anima per agguantare il pareggio tanto agognato ed ecco che gli sforzi vengono premiati a poco meno di due minuti dalla fine quando il mago di Hamilton Corupe regala i supplementari ai compagni. I supplementari non decretano nessun successo e si va quindi ai rigori; Cortina implacabile con Souza e compagni, mentre per il Bolzano è il solo Pittis a segnare, troppo poco per aver ragione di un Cortina davvero tosto.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY – SHC FASSA SALUMI LEVONI 4-3 (1-1/2-1/1-1): Partita strana quella giocata all’Odegar, infatti, nel primo tempo il Fassa sembrava potercela fare visto la concretezza e la freddezza che stava dimostrando in campo soprattutto con il goal sblocca risultato di Piffer lesto ad approfittare di un’incertezza dei giallo rossi. L’Asiago non si deprime e trova poco dopo il pareggio con un Borrelli in grande spolvero e in gran serata. Il secondo drittel vede un Fassa più volitivo e combattivo di prima, infatti, trova facilmente la rete del vantaggio grazie ad un Pemberton svelto e furbo che insacca alle spalle di Bellissimo. Tutto facile? Assolutamente no…ci pensa Johnson a svegliare gli addormentati dell’Odegar con un tiro che voleva solo essere una liberazione vietata, ma che Favre per qualche ragione si lascia sfuggire dietro le proprie spalle e regala all’Asiago un goal incredibile. Gli stellati prendono forza e Rodeghiero poco dopo non si lascia sfuggire all’invito di Pegoraro e fulmina sotto il set l’incolpevole portiere del Fassa. I ladini provano a rifarsi sotto e Fussey tiene vive le speranze fino all’ultimo, ma lo scatenato Borrelli chiude definitivamente il match e l’Asiago cosi abbandona l’ultima posizione.

Tags: