Campioni d’Italia implacabili

di Camilla

ALLEGHE-BOLZANO 2- 4 (0:0)(1:2)(1:2)

Ieri sera al De Toni le Civette hanno dovuto inchinarsi al Bolzano, che nonostante gli assenti per infortunio, Insam e Dorigatti, ha saputo portare a casa la prima vittoria stagionale.

L’incontro fin da subito si dimostra emozionante ed avvincente: entrambe le squadre non si tirano indietro creando azioni pericolose che chiamano in causa gli attenti Groeneveld e Hakkinen. Nonostante le pesanti penalità inflitte al Bolzano, l’ Alleghe non trova lo spiraglio giusto per portarsi in vantaggio e grazie agli interventi impeccabili del suo estremo difensore, conclude il primo tempo a reti inviolate.
Nella ripresa sono ancora gli ospiti che insistono sul piano d’attacco soprattutto con Olson, senza mai però sorprendere la difesa alleghese. Al 07.02 viene fischiata una penalità ai padroni di casa, e con Veggiato in panca puniti le volpi altoatesine insaccano la prima rete con Nate Di Casimirro. Nei minuti successivi il fischietto di Cassol suona parecchie volte e il Bolzano si ritrova a subire in 5 contro 3 l’attacco dei padroni di casa: un’ occasione ghiotta che però l’Alleghe ancora una volta non sa sfruttare. Ci pensa allora Pittis al 17.56 a beffare la difesa casalinga e a portare in doppio vantaggio il Bolzano. L’Alleghe non tarda a reagire e una discesa fulminea di Jamienson brucia la rete avversaria un minuto più tardi.

La terza frazione inizia con il difensore Bilotto in penalità, ma le civette sanno ammaestrare l’inferiorità numerica. Al 06.39 Ramoser in contropiede sorprende Groeneveld e aumenta il distacco. L’Alleghe non ci sta a perdere e continua a lottare: solamente a due minuti dalla fine dell’incontro però Wiklander riesce a sfruttare un ottimo assist del compagno Lorenzi. Le civette provano il tutto per tutto togliendo dai pali il portiere ma l’impresa di strappare un pareggio svanisce quando Bilotto perde il disco alla blu e Corupe non si lascia perdere l’occasione di mettere l’ultima firma alle marcature bolzanine.