Fort Wayne campione

di Francesco Seren Rosso

Dopo aver dominato la regular season, i Fort Wayne Komets si sono aggiudicati la Turner Cup contro i Port Huron Icehawks, il loro sesto trofeo nei loro 56 anni di vita. La vittoria nella serie è arrivata alla settima e decisiva partita, dopo che i Komets si erano trovati sotto per tre partite ad una.

La prima gara, disputata a Port Huron, si era infatti conclusa con la vittoria per 4-1 degli IceHawks, grazie ad uno special team magistrale di Port Huron, capace di annullare sei inferiorità e realizzando due reti in power play ed una in shorthanded.
La seconda partita, ancora a Fort Wayne, è stata molto più equilibrata, risoltasi ai supplementari a favore di Port Huron grazie al gol di Jamie Lovell. Anche questa volta nessuna rete in superiorità, anche se in una sola occasione, per i Komets, ed un gol per gli avversari.

Terza gara a Fort Wayne, con i Komets che risolvono la partita a loro favore nel terzo periodo segnando tre reti dopo che al quarantesimo erano già in vantaggio per due ad uno. Trentacinque parate per Nick Boucher, portiere dei Komets, e ben tre assist per Luciano Aquino.
Quarta gara a Fort Huron con i padroni di casa che si impongono con identico punteggio, chiudendo la contesa nei primi due tempi. Ancora una volta a secco il power play dei Komets, nonostante quattro opportunità, mentre lo special team degli IceHawks va a segno una volta con l’uomo in più.
Nonostante abbiano tutto contro, i Komets reagiscono ed iniziano la loro rimonta, prima vincendo gara 6 per quattro reti a due, con il power play finalmente efficace, con due gol in quattro occasioni.
La sesta partita, a Port Huron, vede i Komets portarsi agevolmente in vantaggio per 4-1, ma i padroni di casa nel terzo periodo si rifanno sotto con i gol di Don Margettie e Tab Lardner, ma Boucher chiude la saracinesca.
Si arriva così alla settima e decisiva partita, in scena alla Allen County War Memorial Coliseum di Fort Wayne davanti a ben 10.462 spettatori e si mette subito bene per i Komets, che passano in vantaggio nel secondo periodo con le reti di Justin Hodgman e Guy Dupuis, ma Fort Wayne pareggia con Jeff Zehr e Lardner. Si va così ai supplementari e saranno ben tre ad essere disputati prima della rete decisiva ancora di Hodgman che sarà anche eletto MVP della serie finale.