Cortina rimonta e conquista il derby ad Asiago

di Davide Trevisan

ASIAGO-CORTINA 4-5 (2:1; 2:2; 0:2)

Splendida partita quella andata di scena al PalaOdegar dove Asiago e Cortina hanno dato vita ad un match intenso e vibrante, come ogni derby del resto dovrebbe essere. A spuntarla sono gli ospiti che si portano via una vittoria che a dire il vero non rispecchia quanto visto sul ghiaccio dove il pari sarebbe stato il risultato più giusto. Asiago che scende in pista privo in pratica di una linea offensiva; sono infatti tre gli indisponibili per coach Camazzola: Benetti, Busa e Surma.
Cortina invece con l’unica assenza del terzino Dyment infortunato. Ex della partita sono De Bettin e Da Corte tra gli ospiti e Loya per i padroni di casa.
La prima emozione della partita si registra dopo due minuti quando Timpone con un rasoghiaccio sfiora il vantaggio. E’ il preludio al gol ospite che arriva al 3’ grazie a Ivan che approfitta di un errato disimpegno della retroguardia giallorossa facendo secco Bellissimo da distanza ravvicinata. Immediata è la reazione dell’Asiago che dopo neanche un minuto agguanta il pareggio: ubriacante discesa di Parco, assist a Stanley, tiro e sulla respinta di Maund, Tessari irrompe depositando il puck in rete. Al 4’ primo fallo sanzionato dal capoarbitro Pianezze: è Johnson ad accomodarsi in panca puniti. Il Cortina però non riesce mai a rendersi pericoloso grazie alla buona prova dello special-team giallorosso. Settimo minuto e il tandem Parco-Borrelli si beve la difesa ospite ma Maund si oppone alla grande su tiro del minuto attaccante giallorosso. E’ l’Asiago a spingere di più in questa fase e meritato arriva il 2 a 1 all’ 11’: Stanley taglia in due la difesa e offre un disco d’oro a DeFrenza appostato sul secondo palo, controllo e gol con Maund fuori causa. Reazione ospite che è affidata a Cotè che esalta due volte Bellissimo da distanza ravvicinata. Al 13’ primo powerplay per l’Asiago (Ivan nel penalty box) ma l’unico pericolo per la difesa bianco-blu arriva dalla conclusione di Borrelli.

Seconda frazione che parte a ritmi sonnolenti con le due squadre a produrre un gioco condito da banali errori. Al 27’ si riaccende il match: con Ivan in panca puniti è il Cortina a pareggiare grazie al contropiede vincente di Russel che fredda Bellissimo tra i gambali. Ospiti che spingono alla ricerca del vantaggio e la superiorità al 30’(fuori Testa) sarebbe una buona occasione per realizzarlo; in agguato però c’è Borrelli che ruba disco in difesa e si invola in contropiede superando in velocità un difensore e facendo secco Maund. Asiago che sulle ali del vantaggio spinge a tutta e arriva anche la quarta rete; la firma è di capitan Parco che corona con il gol uno splendido spunto nei pressi della gabbia ospite. Sul finir di frazione Stanley si fa punire per una carica inutile a centropista, sulla conseguente superiorità è Russel a capitalizzare al meglio lo splendido assist di Savoia.
Terza frazione e subito doccia fredda per l’Asiago: Wedderburn da posizione defilata sorprende Bellissimo probabilmente coperto. Lo stesso portiere un minuto dopo tarda a rientrare in porta dopo un intervento dietro la stessa ed è provvidenziale Plastino a liberare una pericolosa situazione. Il match prosegue sul binario dell’equilibrio con le due squadre che sembrano accontentarsi. Man mano che passano i minuti però emerge la stanchezza dei giallorossi e la costante spinta degli ospiti. Bellissimo è costretto agli straordinari ed è provvidenziale in un paio di occasioni. Al 53 arriva, su conclusione dalla media distanza, il classico gol dell’ex firmato Giorgio DeBettin. Nei successivi minuti soprattutto confusione da entrambi i fronti. Al 58.20 Camazzola si gioca la carta del sesto uomo di movimento in più togliendo Bellissimo; i giallorossi creano i presupposti per il pareggio ma è prima una prodezza di Maund, che ci mette il gambale, e poi il palo colpito da DeFrenza a negare un pareggio che sarebbe stato più che meritato.

MARCATORI: 3.19 Marek (Mulick, Chelodi); 4.17 Tessari Matteo (Parco, Stanley); 11.12 De Frenza (Rodeghiero, Stanley); 29.17 Russell inferiorità numerica(Maund); 31.32 Borrelli (Parco, Loya); 34.59 Parco PP(Johnson, Borrelli); 39.30 Russell in PP(Savoia,Souza); 41.43 Wedderburn (Chelodi, Cotè); 53.52 DeBettin (Marek

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo, Pavone; Basso, De Marchi, Johnson, Loya (A1), Plastino, Rossi, Testa; Borrelli, Defrenza, Parco (C), Rodeghiero (A2), Stanley, Strazzabosco, Tessari M, Tessari N.

CORTINA: Alberti A, Maund; Da Corte, Mulick, Smith, Wedderburn, Zandonella; Adami, Alberti F, Chelodi, Cote, De Bettin, Marek, Menardi, Moser, Russell, Savoia, Souza, Timpone.

ARBITRI:Pianezze (De Toni, Soia)