Valpellice – Merano 4-2

di Paolo Vola

Due ottimi punti ieri sera al Cotta Morandini contro un tutt’altro che arrendevole Merano.

1.800 sono gli spettatori in un palazzetto che emana tepore (per il clima) ed il solito calore del tifo biancorosso.

Le aquile in nero sono prive di Alderucci e Carlsson ma partono forte e dopo 3 minuti sono sorprendentemente in vaggio; risolve in mischia Soursa tra una selva di gambe che ingannano Demetz.

la reazione biancorossa è veemente e comincia l’assedio ad Adam Russo che si difende egregiamente fino al 7.08 quando il solito "Bomber" Donati sfrutta al meglio un powerplay assitito da Lizotte e…. Demetz!

Il tempo si chiude sul pari anche se i 10 tiri in porta della valpe testimoniano una netta superiorità.

Il secondo tempo è assai pirotecnico, complice anche le decisioni dell’arbitro Scanacapra: inizia Grossi a 22.56 deviando (stecca alta?) un tiro di Harikkala dopo assist di Pozzi.

Poi, con Tomasello sulla panca puniti è ancora Soursa ad impattare.
Ma è Lizotte in incursione offensiva a dare il nuovo vantaggio valpe (assit di Tomasello e Siren) appena un minuto dopo.
Poi doppia penalità a Donati reo di una carica su Huber che scalda gli animi in pista ma la Valpe resiste ed anzi fa il break in penalty killing con Stricker su assit di Petrov ed Harikkala.
Poi più nulla sino alla fine con il Merano che non riesce a rendersi particolarmente pericolo e la Valpe che amministra la vittoria.
Si finisce in 6 conto 4 con Siren che a porta vuota colpisce un clamoroso palo!

La sconfitta dell’Appiano contro l’Egna regala agli uomini di Darin ben 5 punti di vantaggio sulle rivali e 7 sull’ASP e domani sera è di nuovo Campionato al Cotta Morandini, fischio d’inizio alle ore 20.30, contro il Caldaro in crisi di gioco e risultati.

L’intensa settimana hockeystica proseguirà poi giovedì 6 sempre al Cotta, ore 20.30, con l’incontro contro la Nazionale Italiana Under 20, valevole per la classifica ed in preparazione degli imminenti Mondiali di Fassa di categoria.